Perché acquistare olio extra vergine in frantoio?

Ultimamente sta diventando una consuetudine sempre più condivisa acquistare l’olio di oliva direttamente in frantoio, sia da parte di chi ha mantenuto, per diversi motivi, un rapporto con l’ambiente rurale, che da chi fa questa scelta spinto da un’esigenza di genuinità.

Vantaggi dell’olio acquistato in frantoio

L’olio extra vergine di oliva racchiude moltissime proprietà benefiche, tanto da essere considerato un vero toccasana, in grado di restituire benessere a chi lo assume. Ciò naturalmente presuppone un olio bio e naturale.
In commercio si trovano tanti tipi di olio di oliva, di diverse marche e di di diverso prezzo. Come orientarsi fra tutte le proposte che troviamo al supermercato? Ovviamente non è semplice.
Bisogna innanzi tutto controllare attentamente l’etichetta per verificare se è stato ottenuto con olive italiane o meno.

Tuttavia, ultimamente sta diventando una consuetudine sempre più condivisa acquistare l’olio di oliva direttamente in frantoio, sia da parte di chi ha mantenuto, per diversi motivi, un rapporto con l’ambiente rurale, che da chi fa questa scelta spinto da un’esigenza di genuinità. E in effetti comprare l’olio direttamente in frantoio, senza dubbio conviene.
In Italia vi è una grande presenza di frantoi, oltre 6000, dislocati su tutto il territorio nazionale, soprattutto in Calabria, in Puglia e in tutto il Mezzogiorno, in cui si produce l’80% dell’ olio italiano.
Visitare il frantoio più vicino dà la possibilità di verificare di persona il metodo di lavorazione, di assaggiare il prodotto e farvelo spedire a casa o acquistarlo direttamente.
Si avrà la sicurezza di comprare un olio ottenuto da olive nostrane, fatto con amore e passione dalle mani del contadino. Molti preferiscono non filtrare l’olio, per mantenerlo più aromatico e dal sapore fruttato, in questo caso l‘olio di frantoio appare più torbido, ma questo non è altro che indice di genuinità. Il contadino che gestisce il frantoio raccoglie le olive al momento giusto, prima che la colorazione tenda a scurire e usa quelle integre, senza macchioline o tracce di insetti.
L’olio acquistato direttamente nel frantoio, possibilmente da un piccolo produttore locale, è sicuramente “nuovo”, infatti, al contrario del vino che migliora invecchiando, l’olio oltre i 18 mesi non conserva le sue proprietà benefiche.

I principali componenti dalle proprietà salutistiche sono i fenoli, antiossidanti aromatici che determinano il gusto dell’olio. La concentrazione di polifenoli nell’olio dipende dai trattamenti che ha subito durante la lavorazione, infatti mentre la molitura rende l’olio ricco di fenoli, questi però diminuiscono con la gramolazione e successivamente, con l’aggiunta di acqua.

La lavorazione effettuata con il metodo artigianale del frantoio, possibilmente a freddo, garantisce una maggiore concentrazione di componenti benefici.

Rapporto qualità prezzo

Guardando tra gli scaffali del supermercato si vedono prezzi molto bassi per una confezione di olio. Anche se i prezzi sembrano allettanti, bisogna stare in guardia e riflettere sul fatto che l’olio genuino deve necessariamente avere un costo superiore.
Il prezzo dell’olio in frantoio sarà probabilmente più alto, infatti, dal momento che non viene prodotto su scala industriale, probabilmente costerà di più, ma il prezzo vale la genuinità. D’altra parte se si considerano i costi di produzione, a partire dal costo delle olive, dalla lavorazione attenta durante tutti i processi, tenuto conto dei tempi e del lavoro necessario per l’imbottigliamento e l’etichettatura, è ovvio che la vendita dell’olio in frantoio esiga un prezzo più elevato rispetto a quello industriale. Eppure sono sempre più numerosi i consumatori che preferiscono spendere un po’ di più per un olio di ottima qualità.

Vuoi sentire a tavola il profumo dell'uliveto?

OLIO CRISTOFARO

Olio 100% italiano, prodotto in Puglia da spremitura a freddo
Confezionato direttamente in frantoio per mantenere tutte le proprietà dell'olio appena franto e per sentire il profumo dell'uliveto. Dal frantoio alla tua tavola!
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *