olio extra vergine novello pugliese

Per definire come dev’essere un olio extra vergine d’oliva di Qualità, dovremmo tener presenti diversi parametri caratteristici.

L’acidità, il numero dei perossidi, i polifenoli,  il Delta-K e i difetti o attributi sensoriali negativi sono caratteristiche che in forma ormai consolidata spiegano la genuinità di un olio, tanto da essere un riferimento legislativo.

Vediamo nel dettaglio:

  • Acidità – un buon olio non dovrebbe superare 0,4%, ma per legge può arrivare sino a 0,8%
  • Perossidi – I perossidi sono alterazioni di tipo ossidativo. Sono il segno della degradazione e dell’invecchiamento dell’olio. Il naturale innalzamento, con il passare del tempo, dei perossidi porta all’irrancidimento con formazione di prodotti che conferiscono sapori e odori sgradevoli, per questo motivo il valore dei perossidi al momento della messa in commercio dev’essere il più basso possibile. La legge ammette per l’olio extravergine d’oliva un valore massimo pari a 20.
  • Polifenoli – sono gli antiossidanti che prevengono i tumori, l’arteriosclerosi e altre malattie e ritardano l’invecchiamento. All’aumentare di questo valore aumentano, quindi, le qualità benefiche dell’olio e anche il periodo di conservazione dell’olio stesso, si perchè i polifenoli rallentano l’invecchiamento sia dell’olio stesso che di chi lo assume. All’invecchiamento dell’olio, dimunuiscono i polifenoli.
  • Delta K – rappresenta il parametro identificativo di miscele anomale con l’olio. Deve essere inferiore a 0,01.

Altri articoli che ti potrebbero interessare

Come riconoscere gli oli d’oliva? La legge stabilisce criteri precisi per la definizione dei diversi tipi di olio di oliva. In particolare, per chiamarsi vergine, l'olio deve essere ot...
Produzione olio extra vergine in Puglia Condizioni naturali tra le più favorevoli allo sviluppo dell' olivo danno alla Puglia una posizione di netta preminenza confermata dai dati: mediament...
L’analisi sensoriale e la qualità alimentare degli oli di oliva L’analisi sensoriale valuta le caratteristiche di un prodotto alimentare che interagiscono con i nostri organi di senso e, per ognuna di queste, indiv...
I flavor: caratteristiche sensoriali determinate dal tipo di cultivar I flavor identificano l'impressione sensoriale dell'olio di oliva, determinato principalmente dai sensi chimici del gusto e dell'olfatto. Vediamo i va...
Novità nel Processo di Estrazione dell’Olio di oliva: gli Ultrasuoni L’applicazione degli ultrasuoni nel processo di estrazione dell’Olio Evo può rappresentare un primo passo concreto verso un processo continuo in grado...
1 commento

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *