sapone all'olio di oliva fatto in casa

Il sapone all’olio di oliva fatto in casa e le sue proprietà emolienti

Sei un amante della natura? Credi che il rispetto per la terra e per te stesso siano fondamentali per vivere bene? Bene, devi assolutamente provare il Sapone Naturale all’Olio di Oliva.

Vuoi sentire il profumo dell'olio fresco appena franto? Lo ricevi 24-48 ore dopo la spremitura in frantoio. Introvabile!

Un po’ di Storia: il sapone di Aleppo

Il Sapone Naturale ha origini antichissime, la storia ci riporta al Sapone di Aleppo il quale venne così chiamato in virtù della sua provenienza a nord della Siria, Aleppo città legata alla coltivazione dell’ulivo e dell’alloro. Il Sapone di Aleppo è infatti fatto interamente con olio extravergine di oliva ed estratto di alloro, in origine utilizzato per profumare e purificare. Arrivò in Italia nell’800 d.c. grazie all’espansione Araba che tocco le coste di tutto il bacino del Mediterraneo ma le origini risalgono all’impero Babilonese; scavi archeologici fatti ad Aleppo hanno rilevato tracce di sapone in grosse botti di argilla risalenti al 2500 a.c. Si trovano inoltre fonti nell’Antico Testamento dove il sapone veniva indicato in ebraico con il nome borith. <Giobbe – Anche se mi lavassi con la neve e mi pulissi le mani con il sapone…; Geremia – Anche se ti lavassi con il nitro e usassi molto sapone, la tua iniquità lascerebbe una macchia …>.         

Guarda il video sul sapone di Aleppo

Le proprietà cosmetiche del Sapone di Aleppo sono innumerevoli e variano in base alla percentuale dell’Olio di Alloro. I suoi impieghi variano comunque dal trattamento della pelle del viso, con o senza tendenze acneiche, a quelle con dermatiti e psoriasi fino alla cura dei capelli.
Gli spagnoli ed i francesi modificarono gli ingredienti della ricetta originale del sapone di Aleppo utilizzando i prodotti del posto. L’alloro era sconosciuto così Marsiglia optò per un 100% evo, sapone estremamente semplice e delicato, adatto anche alle pelli più sensibili. Mentre a Castiglia usarono l’olio d’oliva messo a bollire con la barilla (una cenere alcalina ottenuta mediante la combustione dell’erba kali), ottima anche per i capelli.
E’ sicuramente da sfatare la credenza che il sapone di Marsiglia e quello di Castiglia vengano utilizzati solo per il bucato.

Perché utilizzare il sapone naturale all’olio di oliva fatto in casa?

Quella di usare il sapone naturale al 100% fatto in casa è una scelta, adatta a chi vuole un prodotto completamente naturale, privo quindi di additivi chimici e tensioattivi nocivi per la salute e l’ambiente. Tanti non sanno ancora che tutti i detergenti e detersivi sono pieni di additi chimici. La base principale del sapone è l’olio di oliva che può essere usato solo o in associazione ad altri grassi. Questo viene poi unito e trasformato in sale sodico e glicerina tramite una reazione chimica che si genera con l’unione tra liquido (H20 o altro) ed idrossido di sodio (soda caustica). Potrebbe sembrare aggressivo ma in realtà è molto sano in quanto nonostante la reazione caustica esiste una piccola parte molto preziosa nell’olio, detta frazione insaponificabile, che possiede ineguagliabili proprietà emollienti ed elasticizzanti che svolgono un’azione protettiva ed antiossidante sulla pelle.
Grazie alla grande quantità di oli e grassi ed alle loro diverse proprietà cosmetiche si possono preparare diversi saponi con diverse caratteristiche: Delicato, Nutriente, Emolliente, Lenitivo, Purificante, Shampo, Scrub, da Bucato, Liquido.. etc .
I liquidi oleosi o i burri vengono estratti dai semi e dai frutti delle piante, cioè dalla “riserva” di energia che la natura ha scelto per riprodursi e rigenerarsi.
Nel sapone si usano infatti grassi e oli, scelti a seconda delle loro funzioni: l’olio di ricino dà una bella schiuma, l’olio di cocco e la cera d’api donano consistenza e durevolezza, l’olio di oliva è un vero toccasana per la pelle, il burro di karitè e di cacao sono nutrienti eccezionale, gli oli di girasole, di mandorle, di riso, di avocado sono leggeri ed emollienti, gli oli di jojoba, di germe di grano, di semi di albicocca o di canapa aiutano a mantenere la pelle in equilibrio, gli oli di sesamo o di semi di zucca si prendono cura dei capelli. Ottimi da utilizzare sono anche oleoliti fatti con gli oli scelti messi a macerare con varie piante le quali rilasciano le loro proprietà, conferendo all’olio le loro proprietà, rendendolo ancora più pregiato. Caratteristiche detergenti e cosmetiche uniche nel loro genere.
Anche per i liquidi e le colorazioni ci sono molte possibilità di scelta. La Natura è la fonte della più grande ispirazione e grazie a lei e quello che ci offre si possono veramente creare tantissime ricette.

Si sappia anche che Il Ph della nostra pelle è tendenzialmente acido e si aggira intorno ai 5.5. L’uso del sapone lo altera ma una volta sciacquato si ripristinerà in breve tempo. E’ indispensabile sottolineare che per i saponi artigianali, pur utilizzando Soda Caustica nel processo di saponificazione, alla fine della reazione con gli oli si neutralizza e dopo il processo di stagionatura non ne rimane nessuna traccia.
Per aiutare la pelle a rimanere in equilibrio sarebbe il caso di utilizzare il meno possibile sostanze dichiaratamente tossiche e di natura sintetica. Esistono in commercio saponi industriali con Ph di 5.5 ma che per avere questo Ph acido hanno una composizione di sintesi, perché il Ph di un sapone naturale artigianale ha un PH che oscilla tra i 7 ed i 9. Per questo motivo saranno neutri sulla nostra pelle ma innaturali e contenenti agenti chimici come tensioattivi e sequestranti decisamente offensivi.

A questo meglio rispettare sempre la Natura, quindi scegli un SAPONE NATURALE ALL’OLIO DI OLIVA.

Redazione articolo a cura di Emanuela Chelli

Vuoi sentire a tavola il profumo e l'aroma dell'olio nuovo?

OLIO CRISTOFARO

Olio 100% italiano, prodotto in Puglia da spremitura a freddo
Confezionato direttamente in frantoio per mantenere tutte le proprietà dell'olio appena franto e per sentire il profumo dell'uliveto. Dal frantoio alla tua tavola!
1 commento
  1. Perla Carrera
    Perla Carrera dice:

    Congratulations ad Emanuela Chelli per questo articolo ed a Giuseppe di OlioCristofaro per la condivisione, oggi come oggi i saponi purtroppo sono pieni di tante agenti chimici che ti fanno venire solo del gran prurito alla pelle.
    Se la natura ci ha dato tutte le risorse, perché dobbiamo vivere di cose chimiche che ci fanno solo del male? Basta solo informarsi ed imparare. Saluti a tutti.

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *