olio di oliva alla curcuma e pepe nero

La curcuma è una spezia asiatica ricca di virtù nutrizionali, scopri tutti i suoi benefici e come migliorare l’assorbimento della curcumina attraverso l’olio di oliva e il pepe nero realizzando l’oleolito alla curcuma, un olio aromatizzato alla curcuma!


La curcuma è una spezia molto di moda negli ultimi tempi. Proveniente dalle regioni asiatiche la curcuma è famosa per i tanti benefici. Sono molti infatti gli studi che attestano che un uso quotidiano di curcuma possa apportare numerosi benefici al nostro organismo tra cui:

  • Protezione dagli stati infiammatori
  • Prevenzione di malattie cardiovascolari

I benefici della curcuma sono dovuti alla curcumina, il principio attivo della curcuma, una molecola appartenente al gruppo delle molecole protettive e legate alla longevità.
Possiamo quindi dire che la curcuma è una spezia anti-invecchiamento!

Come assorbire al meglio la curcuma?

I benefici della curcuma e della curcumina rimango inalterati se utilizzata a freddo, evita quindi di utilizzarla ad alte temperature.
I nutrizionisti consigliano di utilizzare la curcuma in abbinamento con olio extravergine di oliva e pepe nero, due alimenti che migliorano l’assorbimento di tutti i principi attivi.

In alternativa all’olio extravergine potresti usare oli provenienti da frutta secca a guscio.

Di seguito un video realizzato da Deabyday in cui la nutrizionista Lucilla Titta svela le proprietà benefiche della curcuma e perché fa così bene alla salute.

Ricetta per la preparazione di oleolito alla curcuma

Il metodo migliore per potenziare l’assorbimento della curcuma è unire questa spezia a olio di oliva e pepe nero, che grazie alla paperina, migliora l’assobimento del curcumina, il principio attivo della curcuma.

Ecco quindi la ricetta dell’oleolito alla curcuma, il risultato cioè della macerazione di spezie o di erbe in oli vegetali.

Ingredienti

Procedimento

  • Unisci la curcuma all’olio di oliva all’interno di un flacone in vetro, meglio se scuro per evitare di innescare il processo di ossidazione.
  • Lascia macerare il composto per una settimana, avendo cura di agitare il flacone una volta al giorno fino al sesto giorno.
  • Trascorsa la settimana puoi filtrare il composto per eliminare i residui di curcuma.

Note:

L’oleolito alla curcuma è ottimo se usato come condimento alimentare a crudo, per insaporire insalatone e pasta. E’ perfetto anche come olio cosmetico per contrastare l’invecchiamento, la comparsa di rughe, la formazione di smagliature in quanto rappresenta un attimo tonificante.

Utilizzando l’olio extravergine potrai usare l’oleolito sia per uso alimentare che cosmetico. Nel caso volessi preparare una lozione per il solo uso cosmetico puoi utilizzare anche olio di mandorle dolci.

E tu, hai mai preparato l’oleolito alla curcuma? Raccontaci la tua ricetta!

A cura di Dajana Mangherini,
laureata in scienze della mediazione linguistica per il marketing, la pubblicità e le relazioni pubbliche.

1 commento
  1. Dante Laureti
    Dante Laureti dice:

    Buongiorno,
    Nella “Ricetta per la preparazione di oleolito alla curcuma” viene riportato: Il metodo migliore per potenziare l’assorbimento della curcuma è unire questa spezia a olio di oliva e pepe nero. Ma quando viene spiegato come fare si fa riferimento solo all’olio di Oliva e Curcuma e non viene citato il Pepe Nero.
    Mi potete spiegare come entra il Pepe Nero nella preparazione della ricetta?
    Garazie

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *