Con Olio Evo diciamo addio alla Sindrome Metabolica
Mangia Sano e Naturale. Olio Artigianale dal Frantoio.

ACQUISTA ORA

Olio Pugliese da Spremitura a Freddo. 100% Italiano. SPEDIZIONE GRATUITA!
Confezionato in frantoio. Per sentire l'intenso profumo di fresco. Sempre.

Sempre più conferme che la dieta mediterranea e la regina del nostro Paese, benefica sotto molti aspetti. Tra questi è la volta della salute del cuore e dell’azione benefica contro la sindrome metabolica: una serie di squilibri metabolici che sono seri fattori di rischio cardiovascolare. Chi segue questo tipo di dieta può vedere la sindrome letteralmente svanire.

Dieta Mediterranea e Olio Evo contro la Sindrome Metabolica

Dopo gli inizi degli studi Predimed sugli effetti della Dieta Mediterranea e del consumo di Olio Extravergine di Oliva per combattere patologie croniche connesse alla sindrome metabolica, l’olio di oliva è diventato una star: acidi grassi insaturi e polifenoli sono le armi che proteggono il nostro corpo.

Il nuovo studio pubblicato online sul Canadian Medical Association Journal (CMAJ) ci suggerisce come la dieta principe del nostro Paese e dei Paesi mediterranei in genere, sia utile per la salute di cuore e arterie. La sua azione, poi, è efficace contro la cosiddetta Sindrome Metabolica, un problema caratterizzato da diversi squilibri metabolici che sono seri fattori di rischio cardiovascolare, di diabete e di morte prematura.
La sindrome metabolica viene diagnosticata quando sono presenti tre o addirittura più di cinque fattori di rischio:

  • girovita di grandi dimensioni
  • pressione alta
  • bassi livelli di colesterolo buono (o HDL)
  • trigliceridi alti
  • glicemia alta

Il dottor Jordi Salas-Salvado, professore di nutrizione presso l’Universitat Rovira I Virgili e l’Hospital Universitari de Sant Joan de Reus in Spagna, ha messo a confronto una dieta a basso contenuto di grassi con una Dieta Mediterranea ricca di cereali integrali, verdura, frutta, legumi, noci, pesce e olio extravergine di d’oliva.

Quello che è risultato dallo studio è che, nonostante la Dieta Mediterranea non abbia ridotto le probabilità di sviluppare la sindrome metabolica rispetto alla dieta povera di grassi, ha però fatto qualcosa in più: ha fatto aumentare le possibilità di rovesciare letteralmente la sindrome metabolica.

«Pare che la dieta mediterranea integrata con noci o olio extravergine d’oliva abbia effetti simili sull’inversione della sindrome metabolica», ha commentato Salas-Salvado.

I risultati hanno infatti presentato che tutti coloro che avevano seguito la dieta mediterranea con olio extravergine di oliva, avevano il 35% in più di probabilità di invertire la condizione rispetto a quelli che seguivano la dieta povera di grassi. E la dieta mediterranea integrata con noci rendeva il 28% in più di probabilità di invertire la sindrome metabolica.

Lo studio ha visto il coinvolgimento di quasi 6.000 uomini e donne a rischio per le malattie cardiache. Quasi due terzi dei partecipanti avevano ricevuto una diagnosi di sindrome metabolica. Tuttavia, dopo un periodo durato circa cinque anni, si è scoperto che tra coloro che avevano seguito la dieta mediterranea il 28% non presentava più la sindrome metabolica. La dieta aveva dunque donato più probabilità di invertire la condizione in chi la presentava all’inizio dello studio. Ma non solo: quelli che hanno prolungato la dieta mediterranea hanno anche visto ridursi il grasso intorno alla vita e alla pancia.

Secondo Salas-Salvado, a favorire questi effetti benefici sulla salute sono alcune sostanze presenti negli ingredienti della Dieta Mediterranea:

  • gli acidi grassi monoinsaturi (MUFA) che si trovano nell’olio d’oliva, e che possono sostituire gli acidi grassi saturi. Questo, da solo, aiuta a migliorare il profilo del colesterolo e la sensibilità all’insulina.

La dieta come quella mediterranea, che non si basa solo sulla riduzione dei grassi, ma anche sulla collaborazione di altre sostanze benefiche, è una delle scelte migliori per mantenere o migliorare la nostra salute.

Ecco alcuni esempi di Diete per la Sindrome Metabolica

Esempio Dieta 1

Colazione, circa 15% delle calorie

  • Latte parzialmente scremato: 150ml, 75,0kcal
  • Fette biscottate: 25g, 106,5kcal

Spuntino, circa 5% delle calorie

  • Pesche: 150g, 58,5kcal

Pranzo, circa 40% delle calorie

  • Pasta al pomodoro (Pasta secca integrale): 60g, 194,4kcal
  • Salsa di pomodoro: 100g, 24,0kcal
  • Parmigiano grattugiato: 10g, 39,2kcal
  • Petto di pollo alla piastra: 100g, 110,0kcal
  • Zucchini: 200g, 32,0kcal
  • Olio extravergine di oliva: 10g, 90kcal

Spuntino, circa 5% delle calorie

  • Albicocche: 150g, 72kcal

Cena, circa 35% delle calorie

  • Merluzzo o nasello in padella: 100g, 82,0kcal
  • Fagioli (freschi): 80g, 93,6kcal
  • Pane integrale: 50g, 121,5kcal
  • Olio extravergine di oliva: 10g, 90kcal

Esempio Dieta 2

Colazione, circa 15% delle calorie

  • Latte parzialmente scremato: 150ml, 75,0kcal
  • Biscotti secchi: 30g, 109,5kcal

Spuntino, circa 5% delle calorie

  • Melone: 150g, 51,0kcal

Pranzo, circa 40% delle calorie

  • Riso: 60g, 217,2kcal
  • Funghi champignon: 100g, 22,0kcal
  • Parmigiano grattugiato. 10g, 39,2kcal
  • Petto di tacchino alla piastra: 100g, 111,0kcal
  • Pomodori arancioni: 200g, 32,0kcal
  • Olio extravergine di oliva: 10g, 90kcal

Spuntino, circa 5% delle calorie

  • Prugne: 150g, 69,0kcal

Cena, circa 35% delle calorie

  • Polpo bollito: 100g, 82,0kcal
  • Piselli (freschi): 80g, 64,8kcal
  • Pane integrale: 50g, 121,5kcal
  • Olio extravergine di oliva: 10g, 90kcal

Esempio Dieta 3

Colazione, circa 15% delle calorie

  • Latte parzialmente scremato: 150ml, 75,0kcal
  • Fette biscottate: 25g, 106,5kcal

Spuntino, circa 5% delle calorie

  • Pesche: 150g, 58,5kcal

Pranzo, circa 40% delle calorie

  • Pasta secca integrale: 60g, 194,4kcal
  • Zucchini: 100g, 16,0kcal
  • Parmigiano grattugiato: 10g, 39,2kcal
  • Petto di pollo alla piastra: 100g, 110,0kcal
  • Pomodori arancioni: 200g, 32,0kcal
  • Olio extravergine di oliva: 10g, 90kcal

Spuntino, circa 5% delle calorie

  • Albicocche: 150g, 72kcal

Cena, circa 35% delle calorie

  • Orata: 100g, 90,0kcal
  • Fagioli (freschi): 80g, 93,6kcal
  • Pane integrale: 50g, 121,5kcal
  • Olio extravergine di oliva: 10g, 90kcal

Sei a conoscenza di questa incredibile scoperta che porta l’Olio Evo a vette altissime? Raccontaci cosa ne pensi!

A cura di Anna Angeloro.
Appassionata di scrittura, laureata in lettere e beni culturali.

Rimani aggiornato, iscriviti alla Newsletter!

Altri articoli che ti potrebbero interessare

L’Olio di Oliva può essere Riscaldato? L'olio extravergine di oliva usato in cottura, per friggere e soprattutto riscaldato è salutare oppure no? Alcuni ricercatori australiani ne sono sicu...
L’Olio di Oliva può aiutare a eliminare la forfora? L'olio di oliva non è solo il principe della cucina Mediterranea, i benefici che è in grado di regalare alla nostra salute, alla mente e alla bellezza...
Olio Evo: un vero e proprio braccio di Ferro! L’Olio Extravergine di Oliva ha moltissime proprietà utili alla nostra salute. Si ricava dalla spremitura a freddo delle nostre olive. A differenza de...
Olio di Oliva e Alloro: un potente Analgesico Naturale Non tutti sanno che l’Olio Evo abbinato all'Alloro diventa un ottimo analgesico naturale. Ma non solo, è ottimo anche da usare in cucina come condimen...
Olio Evo aromatizzato al rosmarino? Ecco qualche consiglio! L’olio al rosmarino è perfetto da aggiungere a un bagno caldo per rilassare i muscoli doloranti o per regalarti una dose di vitalità. Può anche essere...
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *