I polifenoli: cosa sono e quali benefici apportano?

proprietà e benefici dei polifenoli
Mangia sano. Prenota l'olio nuovo 2018 in frantoio

PRENOTA ORA

Nessun pagamento anticipato, prezzo bloccato e spedizione GRATIS!
Olio Pugliese confezionato in frantoio. Per sentire l'intenso profumo di fresco. Sempre.

I polifenoli sono sostanze antiossidanti in grado di garantire una vera e propria azione terapeutica: si trovano nell’olio, nel vino e in altri alimenti vegetali, nonché nei rispettivi derivati.

Cosa sono i polifenoli?

I polifenoli sono sostanze naturali in grado di apportare numerosi benefici per l’organismo. Si contraddistinguono in tre categorie: i fenoli semplici, i tannini e i flavonoidi e compongono vari alimenti tra cui la frutta, il vino, l’olio oppure il tè. I polifenoli contengono un’elevata quantità di proprietà nutritive in grado di svolgere un’azione antiossidante, che è essenziale per contrastare i radicali liberi, prevenire l’invecchiamento cellulare e ridurre il rischio di tumori.

Gli alimenti ricchi di polifenoli sono:

  • il tè, in particolare quello verde;
  • il vino;
  • la frutta;
  • la verdura;
  • gli agrumi;
  • ciliege;
  • aglio;
  • pomodoro;
  • broccoli;
  • cipolla;
  • la frutta secca
  • l’olio d’oliva (caratterizzato da un’alta quantità di polifenoli).

I polifenoli dell’olio

I polifenoli dell’olio svolgono un ruolo importante per la salute umana e impattano sulla qualità e la conservabilità del prodotto.

A questo punto non resta che comprendere cosa sono i polifenoli dell’olio? Il contenuto polifenolico dell’olio di oliva consiste nella presenza di sostanze antiossidanti in grado di prevenire lo stato di ossidazione, di conseguenza favorisce la durabilità del prodotto nel tempo e contrasta l’ossidazione degli acidi grassi.

Bisogna inoltre considerare che la quantità di polifenoli nell’olio incide sulle sue caratteristiche organolettiche da cui scaturisce il gusto piccante e amaro tipico dell’olio extravergine di oliva. Per questo motivo i polifenoli sono un elemento basilare per il piccante e l’amaro.

I valori dei polifenoli nell’olio di oliva possono dipendere sia da un fattore ambientale che dal processo di estrazione dell’olio. Queste molecole dalle proprietà antiossidanti si trovano precisamente nella polpa dell’oliva e in seguito al processo di spremitura passano nell’olio.

Quali benefici apportano?

Da vari studi sui polifenoli presenti nell’olio extravergine di oliva sono stati riscontrati numerosi benefici per la salute umana. In particolare i polifenoli svolgono molteplici funzioni, tra cui un’azione antibatterica, antivirale, antiossidante e antinfiammatoria. È inoltre emerso che queste sostanze possono rivelarsi utili nelle prevenzione di patologie cronico-degenerative come il cancro o le malattie cardiovascolari. Il contenuto di polifenoli presente nell’olio extravergine di oliva e negli alimenti di origine vegetale contribuisce a mantenere il giusto livello di colesterolo nel sangue, prevenendo la formazione di placche aterosclerotiche.

Ai polifenoli sono stati attribuiti ulteriori effetti positivi: infatti queste molecole sono anche in grado di contrastare l’invecchiamento precoce e ridurre il rischio di sviluppare patologie degenerative del sistema nervoso.
Per questo motivo l’olio extra vergine di oliva si rivela un alimento terapeutico qualora sia integrato all’interno di una dieta sana ed equilibrata: non a caso questo prodotto è stato denominato Nutraceutico.
Tuttavia, per sfruttare al meglio i molteplici benefici dei polifenoli è consigliabile assumere quotidianamente circa 20 g di olio d’oliva, in modo tale da contribuire alla protezione delle cellule, grazie soprattutto al contenuto di vitamina E.

Per soddisfare il giusto fabbisogno di polifenoli nell’organismo è fondamentale seguire un regime alimentare sano basato sull’assunzione di vari tipi di alimenti vegetali, freschi e di stagione. Infine è consigliabile cercare di assumere la buona abitudine di sostituire il sale e il pepe con le erbe aromatiche e condire le pietanze con l’olio extravergine di oliva spremuto a freddo.

Conoscevi già queste proprietà benefiche dei polifenoli dell’olio?

A cura della redazione di Olio Cristofaro

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla newsletters

Altri articoli che ti potrebbero interessare

Fattori di rischio delle malattie e prevenzione con una sana alimentazione Un'alimentazione equilibrata e corretta è alla base del benessere dell'organismo e può essere di aiuto sia nel prevenire diverse malattie sia per faci...
Olio Evo: principale alleato contro il diabete di tipo 2 L’Olio Extravergine di Oliva è la fonte lipidica principale della Dieta Mediterranea. Ha un alto contenuto di grassi monoinsaturi e di componenti bioa...
Effetti dell’olio extra vergine sulle malattie cardiovascolari L'alimentazione ricca di grassi animali aumenta la quantità di colesterolo nel sangue che costituisce uno dei principali fattori di rischio nelle mala...
Effetti benefici dell’olio di oliva per gli anziani Perchè l'olio di oliva ha effetti benefici negli anziani? E' stato sperimentato che nei topolini alimentati con olio d'oliva la speranza di vita è sup...
Allattamento, Sì all’Olio Extravergine di Oliva! Una delle fonti di grasso migliori in assoluto per una mamma in fase di allattamento è proprio l’Olio Extravergine di Oliva: non cambia il sapore del ...
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *