Foglie di olivo, creme e tisane: come possiamo utilizzarle?

tisane con foglie di olivo
Mangia sano. Prenota l'olio nuovo 2018 in frantoio

PRENOTA ORA

Nessun pagamento anticipato, prezzo bloccato e spedizione GRATIS!
Olio Pugliese confezionato in frantoio. Per sentire l'intenso profumo di fresco. Sempre.

Le foglie di olivo vanno raccolte di primo mattino, quando la rugiada è appena evaporata, di preferenza nei mesi di aprile, maggio e giugno. Si eliminano quelle sciupate, mal formate e quelle dove si sono posate quantità eccessive di insetticida, e si conservano quelle più vigorose, pulite, ne troppo giovani, ne troppo vecchie. Le foglie contengono cere, fitosteroli, resine, alcoli, certi esteri grassi presenti anche nell’olio di oliva, glucosidi, composti analoghi alla vitamina K2 , acido pantotenico, glucolico, lattico, malico, tartarico, ecc., colina, oleupeina (1,5-2%) tannini pirogallici, microelementi minerali, ecc.

Ad alcuni di questi preziosi elementi le foglie devono le loro proprietà attivanti, astringenti o tonificanti della pelle: questo spiega perchè sono, impiegate anche per le cure di bellezza. In infuso sono ottime diuretiche ed accelerano la purificazione del sangue e dei tessuti. Inoltre le foglie di olivo abbassano l’ipertensione arteriosa senza intossicare l’organismo. Il loro potere ipotensivo agisce unicamente sul vasi e non comporta quindi alcuna conseguenza cardio-epressiva, sempre pericolosa, come accade con molti medicinali.

Ed ancora, arricchiscono le cellule di vitamine ed alleggeriscono il compito dei reni, ma abbassano anche il tasso di urea del sangue e contribuiscono ad eliminare il colesterolo. L’infusione si prepara versando dell’acqua bollente, poco mineralizzata e priva di cloro, direttamente sulle foglie, in ragione di un litro ogni 30-40 grammi di foglie, oppure 10-15 foglie ogni tazza. Lasciare riposare per una decina di minuti in un recipiente di vetro o porcellana, indi filtrare l’infuso e bene qualche tazza al giorno.

Articolo tratto da Analisi sensoriali “come riconoscere le qualità degli oli extravergine di oliva”

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla newsletters

Altri articoli che ti potrebbero interessare

I celiaci possono mangiare olive e condire le pietanze con olio d’oliva? L'olio e le olive non possono nuocere in alcun modo al celiaco, a patto che questi alimenti non entrino in contatto con cibi contenenti del glutine. ...
Oil Pulling: il miracoloso trattamento con Olio Evo! L’Oil Pulling è un’antichissima procedura ayurvedica, un rimedio naturale semplice ed economico che consiste in un risciacquo orale praticato con dive...
Olio d’oliva per la cura del Colon Irritabile Molto diffusa, specie nel mondo femminile e in situazione di stress e competitività la sindrome del colon irritabile è sempre in agguato, spesso nei m...
Olio di Oliva e Limone: un’ottima unione contro i calcoli renali L’American Urological Association (Associazione Urologica Americana) sembra non avere alcun dubbio, sei centilitri di limone diluiti in circa due litr...
L’Olio Extravergine di Oliva per la salute del Fegato! L’Olio Extravergine di Oliva è un grasso che nasconde tantissimi segreti e non può essere confrontato a nessun altro olio vegetale. Il suo consumo rid...
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *