Insalata di polpo con olive in salamoia e patate

L’insalata di polpo con olive nere in salamoia e patate è una ricetta tipicamente estiva molto facile da realizzare e gustosissima da servire come secondo piatto durante il pranzo o la cena. Ecco come realizzarla!

La ricetta che proponiamo è un’insalata di polpo con patate e olive nere in salamoia. È un piatto freddo di pesce squisito che oltre ad essere apprezzato come secondo piatto può essere servito anche come antipasto. Il vantaggio che questo piatto apporta è che può essere preparato il giorno prima e mangiato il giorno dopo. Il sapore risulterà ancora più corposo e nettamente più buono. Il segreto risiede proprio negli ingredienti usati: polpo di ottima qualità, olive nere in salamoia e patate della nostra amata terra.

Ingredienti

  • 1 patata
  • 250gr polpo
  • Sedano
  • Olive nere in salamoia
  • 1 limone
  • Prezzemolo
  • Olio Evo
  • Sale e pepe

Procedimento

  1. In una pentola con bordi alti, aggiungere l’acqua ed il polpo con il succo di un limone e lasciar cuocere il tutto per 20 minuti circa
  2. Passato il tempo previsto, spegnere il fuoco e lasciar intiepidire il polpo nella sua acqua di cottura
  3. Successivamente eliminare l’acqua e tagliare il polpo a pezzi (medio-piccoli)
  4. Portare a bollore l’acqua salata all’interno di una pentola e cuocere le patate privandole precedentemente della buccia
  5. Ancora al dente, spegnere il fornello e tagliare le patate a pezzi
  6. Tagliare il sedano a pezzi abbastanza piccoli
  7. In una ciotola versare il polpo, il sedano, le patate, le olive nere in salamoia e condire con abbondante Olio Evo, sale e pepe a piacere
  8. Servire ancora tiepido o freddo

Ottima e gustosa grazie a prodotti della tradizione pugliese. Realizza anche tu questa ricetta e raccontaci la tua esperienza e quella dei tuoi commensali!

A cura di Anna Angeloro.
Appassionata di scrittura, laureata in lettere e beni culturali.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *