olio evo contro ipertensione
Mangia Sano e Naturale. Olio Artigianale dal Frantoio.

ACQUISTA ORA

Olio Pugliese da Spremitura a Freddo. 100% Italiano. SPEDIZIONE GRATUITA!
Confezionato in frantoio. Per sentire l'intenso profumo di fresco. Sempre.

L’accostamento di alto contenuto di acido oleico e di composti minori tipico dell’Olio Extravergine di Oliva, può tenere sotto controllo la pressione arteriosa e proteggere anche il cuore e reni. È un prodotto che racchiude al suo interno solo benefici e tra questi vi rientra anche il combattere la minaccia all’Ipertensione. Scopriamo qualcosa in più!

Pressione alta, combattiamola con Olio Evo!

L’ipertensione è un fattore di rischio per malattie renali croniche e per ictus. Se la pressione arteriosa è troppo elevata a rischio non c’è quindi solo il nostro cuore e l’apparato cardiocircolatorio ma anche molti altri organi.

Dal 2000, quasi un miliardo di persone in tutto il mondo, circa il 26% della popolazione adulta, soffriva di ipertensione. La situazione si presenta sia nei paesi industrializzati (333 milioni) che in quelli in via di sviluppo (639 milioni).
L’ipertensione, quindi, è una vera pandemia che va contrastata attraverso la diffusione di modelli di vita sani e attivi.
Esistono alimenti che, per natura, aiutano la pressione arteriosa a stabilizzarsi e normalizzarsi c’è tra questi l’Olio Extravergine di Oliva, come dimostrato da una ricerca dell’Istituto de la Grasa di Siviglia, pubblicata su Current Vascular Pharmacology Journal.

Sergio Lopez, primo autore del review, ha analizzato i dati scientifici raccolti in più di un quarto di secolo su questo tema che dimostrano come l’olio di oliva abbia effetti antipertensivi.
Secondo i ricercatori è la combinazione unica della sua componente grassa, con l’alto contenuto in acido oleico e quella in componenti minori, come idrocarburi, fitosteroli, composti triterpenici e composti fenolici.
E’ questo mix, acido oleico + composti minori, a dare l’insieme di proprietà bioattive uniche e caratteristiche dell’Olio Evo.
Sia l’acido oleico sia i composti minori, infatti, condizionano i fattori collegati all’ipertensione come la contrattilità vascolare e sostengono la perdita di funzionalità delle cellule del cuore e dei reni, portando ad una riduzione della pressione arteriosa.

I ricercatori iberici tengono a sottolineare come l’olio di oliva non sia una medicina né un alimento miracoloso ma la sua potenza salutistica, all’interno della Dieta Mediterranea, è utile per una vita sana e lunga.

Olio Evo ed insalata per combattere la pressione alta

Mescolare l’olio d’oliva e insalata è uno dei segreti della salute per la Dieta Mediterranea. Secondo uno studio condotto dal Prof. Philip Eaton del King’s College London insieme a un gruppo di ricercatori della University of California il legame di questi due elementi fornirebbe pregiati acidi grassi in grado di controllare la pressione alta.

Nello specifico gli acidi grassi contenuti nell’olio d’oliva si unirebbero al nitrito proveniente dalle verdure bloccando l’azione di un enzima, l’epossido idrolasi, il cui blocco produrrebbe un arresto dell’innalzamento della pressione sanguigna.

Come spiega il Prof. Eaton:

Gli esseri umani possiedono lo stesso enzima, così pensiamo che lo stesso effetto possa riprodursi sull’uomo. Questo spiegherebbe perché la Dieta Mediterranea sia così salutare nonostante il suo contenuto di grassi.
Nei grassi contenuti nella Dieta Mediterranea, se assunti insieme a nitrati e nitriti, si verifica una reazione chimica e queste combinazioni formano nitro-acidi grassi. È un meccanismo protettivo naturale. Se possiamo padroneggiarlo potremmo realizzare nuovi farmaci in grado di trattare la pressione alta e prevenire i disturbi cardiaci.

Secondo i ricercatori un beneficio pari a quello dato dalla combinazione tra olio d’oliva e verdure è dato anche dall’eventuale combinazione di verdure e frutta secca col guscio come noci, pistacchi, mandorle e nocciole.

Sei a conoscenza di quello che l’Olio di Oliva possiede per poi donarlo al nostro organismo?

A cura di Anna Angeloro.
Appassionata di scrittura, laureata in lettere e beni culturali.

Rimani aggiornato, iscriviti alla Newsletter!

Altri articoli che ti potrebbero interessare

I trigliceridi nell’olio extravergine di oliva: cosa sono e a cosa servono? L'olio extravergine di oliva è un alimento ricco di sostanze nutritive ed è composto prevalentemente da trigliceridi: di cosa si tratta e quale funzio...
Olio di oliva: alimento ricco di vitamina k L'olio di oliva è un prezioso alleato per la salute grazie all'elevato apporto di vitamine e in particolare di vitamina K. Ma vediamo quali sono le vi...
Cos’è l’acido oleico dell’olio extravergine di oliva? L’olio di oliva, consumato fin dal 4000 a. C, dalle popolazioni mediterranee come cibo, come farmaco e come cosmetico, è stato oggetto di numerosi st...
L’Olio Evo contro le Malattie Neurodegenerative L'olio extravergine di oliva è uno degli alimenti principali della nostra Dieta Mediterranea, un modello alimentare, Patrimonio Culturale dell'Umanità...
Olio di oliva riduce l’assorbimento del Ferro? Ecco un nuovo Studio! Molti studi scientifici hanno verificato che la presenza dei fenoli dell’Olio Evo esercitano un’attività difensiva grazie alla chelazione del ferro in...
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *