Svelato il Segreto: Nasce l’Olio Evo Ultra Premium

Il segreto è stato svelato! Ebbene si, poco tempo fa sono state diffuse sui social le caratteristiche chimiche del progetto di Olio Extravergine di Oliva Ultra Premium che l’università spagnola avrebbe dovuto presentare al prossimo Consiglio del Coi. Ma cos’è questo nuovo Olio Evo Ultra Premium? Scopriamo insieme!

L’Olio Extravergine di Oliva Ultra Premium

L’università spagnola di Jean ha studiato la possibilità di creare una categoria superiore all’olio extravergine di oliva, definita ULTRA PREMIUM.
Un progetto che aveva iniziato a prendere forma diversi anni fa dal Ministero delle politiche agricole italiano e poi accantonato per opera di un’organizzazione agricola poco prima che venisse divulgato.

I dettagli riferiti a questo nuovo olio dovevano restare un segreto fino all’evento indetto dal Coi ma Murad Irshid Al Maitah ha rivelato sui social ogni piccolo dettaglio del progetto. Qualcosa che avrebbe senz’altro meravigliato tutti gli esperti il prossimo mese alla filiera olivicola.

Ecco i dati pubblicati:

Olio Ultra premium

L’olio UP (Ultra Premium) è una nuovissima categoria di olio di oliva che ha come obiettivo quella di riconoscerne la sua alta qualità al mondo. Questo è stato creato per rispondere alla forte necessità di separare gli oli extravergini di oliva (EVO) da quelli offerti oggi dal mercato (diversi marchi, senza etichette ect.).

Tra i requisiti che un olio di oliva deve soddisfare per diventare UP troviamo: l’olio di oliva Ultra Premium è meno acido (< 0,3%) ed è considerato un olio di finitura. Il suo sapore al palato è equilibrato, un misto tra fruttato, amaro e piccante. Con una colorazione che tende al brillante.

Cosa accadrà adesso al nostro primato di Olio Evo di alta qualità? Beh, non ci resta che attendere il ruolo dei Coi.

Cosa ne pensi?

A cura di Anna Angeloro.
Appassionata di scrittura, laureata in lettere e beni culturali.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *