Olio di oliva combatte la rosacea
Mangia Sano e Naturale. Olio Artigianale dal Frantoio.

ACQUISTA ORA

Olio Pugliese da Spremitura a Freddo. 100% Italiano. SPEDIZIONE GRATUITA!
Confezionato in frantoio. Per sentire l'intenso profumo di fresco. Sempre.

La rosacea è una patologia abbastanza diffusa in cui i vasi sanguigni si espandono e diventano visibili sulla pelle, specie nelle aree del viso. La pelle appare rosa e possono apparire dei piccoli rigonfiamenti. Un ingrediente per un trattamento naturale è l’olio di oliva. Vediamo come usarlo!

Rosacea: un disturbo che può essere alleviato con Olio Evo

La rosacea o acne rosacea è una patologia comunissima, riscontrabile con una rilevanza maggiore nelle donne tra i 30 ed i 60 anni d’età. Inizialmente, chi ne soffre non sa di esser colpito da un disturbo curabile, e presumibilmente pensa di avere solo una pelle molto sensibile ai raggi solari e di conseguenza facilmente arrossabile.
Quest’infiammazione si presenta con macchie rosse o rosate, acne o cisti rossastre, occhi facili agli arrossamenti, e soprattutto capillari superficiali che si rompono abitualmente. Le zone più colpite sono appunto quelle del viso, in particolare la fronte, l’area intorno al naso, il mento e le guance.

Attualmente, non si conoscono le cause esatte dell’acne rosacea, ma sono sicuramente multifattoriali. Gli esperti, infatti, considerano come possibili fattori responsabili: genetici

  • Ambientali
  • Vascolari
  • Infiammatori

Le cause che possono contribuire all’arrossamento della pelle o ad una progressione dell’acne rosacea, includono:

  • Alimenti o bevande caldi, piccanti o speziati
  • Assunzione eccessiva di alcol
  • Temperature troppo fredde o troppo calde
  • Esposizione alla luce del sole, al vento
  • Stress, rabbia o imbarazzo
  • Esercizio fisico eccessivo
  • Bagni caldi, sauna
  • Menopausa
  • Familiarità
  • Disturbi della micro-circolazione
  • Uso prolungato di corticosteroidi e di farmaci sul viso

Non esiste una cura definitiva per l’acne rosacea, ma il segnale generale è quella di ridurre i fattori che possono determinare il rossore. Ma se è bene affermare che non esiste alcuna cura specifica per trattare definitivamente la rosacea, è anche bene intendere che la malattia in questione non è grave e non comporta complicazioni. Il trattamento della rosacea può prevedere un approccio naturale e comportamentale, modificando lo stile di vita per eliminare o ridurre i fattori scatenanti.

Rimedi naturali come estratti e impacchi che risultano spesso risolutivi del problema, e che possono essere eseguiti con prodotti che comunemente si trovano in casa. E quale prodotto più indicato se non l’olio di oliva?

L’Olio di Oliva, rimedio naturale contro la Rosacea

Molti soffrono di rosacea e hanno la convinzione che i trattamenti chimici proposti risolveranno il loro disturbo, ma spesso hanno solo il compito di danneggiare la pelle ancora di più. La rosacea non è un disordine curabile. Ci sono modi per diminuire i suoi effetti come ingredienti naturali e tra questi c’è l’olio di oliva. Opzione migliore per l’idratazione.

La rosacea rende la pelle secca facendo sì che la sua idratazione diventi sempre meno. In ogni caso, idratare solo la pelle non è la sola ed unica risposta. La pelle richiede una sostanza, come l’olio di oliva, che agisca per restaurare le cellule della pelle e che non permetta all’idratazione di fuoriuscire dalla pelle stessa.

L’olio di oliva è un’ottima sostanza da usare per la rosacea. Sappiamo tutti quali sono gli innumerevoli benefici dell’olio di oliva ed inoltre nutre la pelle secca e la riporta a condizioni migliori, donandole un aspetto giovane.
Le maschere facciali fatte in casa sono un’altra opzione per aiutare a trattare gli effetti della rosacea, utilizzate un mix di tè, fiocchi di avena e olio di oliva.
Applicate l’olio di oliva sul viso con dei leggeri massaggi, realizzando dei cerchi con le dita. Il rossore si allevierà e la pelle sarà liscia ed idratata.

 

Usate l’Olio Evo per alleggerire i rossori provocati dalla Rosacea. Provatelo e raccontateci!

 

 

A cura di Anna Angeloro.
Appassionata di scrittura, laureata in lettere e beni culturali.

 

 

Rimani aggiornato, iscriviti alla Newsletter!

Altri articoli che ti potrebbero interessare

Contenuto fenolico e attività antiossidante dell’olio extra vergine di oliva Il contenuto fenolico di un olio vergine di oliva varia in funzione di alcuni fattori: cultivar, tecniche agronomiche, grado di maturazione, stoccaggi...
Olio Extravergine di Oliva per curare le ragadi al seno Allattare al seno è il gesto più bello e naturale che possa esistere. Purtroppo, però, spesso è molto doloroso a causa di uno sbagliato attaccamento d...
L’olio d’oliva: utile alleato contro la stitichezza I segreti dell'olio di oliva non finiscono mai, oltre ad essere un gustoso condimento da utilizzare a crudo su verdure, legumi, carne e pesce, può ess...
Olio Evo e Lipidi: tra grassi buoni e cattivi! L’Olio Extravergine di Oliva è una sostanza lipidica e come ogni lipide è costituito da trigliceridi. Questo permette all’Olio Evo di conservarsi più ...
Vene varicose? Combattile con l’olio di oliva! Se siete alla ricerca di rimedi casalinghi contro le vene varicose, ecco a voi un ingrediente speciale che metterà alla prova tutti i medicinali che f...
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *