Cerume e Olio Extravergine di Oliva

Cosa succede se lasciamo cadere delle gocce di olio di oliva all’intero del nostro orecchio? Anche questa volta l’Olio Evo ci aiuta a risolvere un problema: l’eccessivo cerume. Sicuramente qualcosa che vogliamo del tutto evitare. Vediamo come!

Cerume e Olio Extravergine di Oliva

Il cerume è una parte fondamentale del nostro orecchio per mantenerlo sano e pulito. Sì, pulito. Perché nonostante viene percepito come qualcosa di sgradevole è prezioso per la salute delle nostre orecchie.

È composto da una miscela di elementi molto differenti tra di loro con specifiche proprietà:

  • Secrezioni grasse ed oleose delle ghiandole sebacee presenti sulla pelle che avvolge il canale uditivo
  • Ghiandole ceruminose che producono secrezioni in grado di ammorbidire il cerume così da riuscire ad attirare batteri esterni
  • Cellule morte costituite da cheratina, la terza componente che prevale sulle altre.

Essenzialmente il cerume contiene:

  • Cheratina: 60%
  • Sostanze grasse: 12%-20%
  • Colesterolo: 6%-9%
  • Acqua, sali minerali, sostante antimicrobiche

Tra le funzioni principali del cerume:

  • Lubrifica il tratto uditivo esterno così da abbassare il rischio di prurito, bruciore, essiccamente della pelle che lo riveste
  • Effetti antimicrobici
  • Azione antibatterica
  • Inibisce l’attacco di funghi coinvolti nelle otomicosi

Nonostante queste sensazionali proprietà, il cerume può accumularsi all’interno del condotto uditivo tanto da crearne un vero e proprio tappo. Questo, può creare diversi disturbi che se non curati adeguatamente possono incidere sull’udito.

  • Alterazione dell’equilibrio
  • Aumento rischio infezioni
  • Occlusione canale uditivo
  • “Orecchio chiuso”, sensazione costante e fastidiosa
  • Prurito e dolore
  • Ronzii alle orecchie

Un forte accumulo può essere provocato da diversi fattori:

  • Ansia, stress e paura
  • Patologie
  • Acqua all’interno del canale uditivo
  • Scorretta igiene auricolare (mancanza o eccessiva e sbagliata pulizia)

In natura esistono diversi rimedi naturali ma è importante ricordare che per casi più gravi è consigliato richiedere il parere di un medico esperto.
Tra questi importanti rimedi naturale un’importante funzione la svolge l’olio di oliva.

Olio di oliva come rimedio naturale al “tappo di cerume”

Sappiamo che l’olio di oliva è il re delle tavole italiane. Usato per condire ogni tipo di pietanza è, però, anche in grado di mantenere le nostre orecchie in salute.
In un altro articolo ci siamo occupati di un’importante scoperta che ha visto come protagonista proprio l’Olio Evo. Un rimedio naturale per ridurre il dolore e l’infiammazione alle orecchie provocate dall’otite.

In questo caso, però, l’olio di oliva ha un altro compito: aiuta a sciogliere il cerume ed il muco accumulato, responsabili dello stato infiammatorio.
Questo “tappo” può essere rimosso con facilità ma con attenzione.

Ingredienti

  • Olio Extravergine di Oliva
  • Vasetto contagocce

Procedura

  1. Riscaldare in un pentolino dell’olio di oliva (l’olio deve essere tiepido)
  2. Versarlo in un contagocce
  3. Inclinare la testa e versare 3 gocce in ogni orecchio
  4. Restare in questa posizione per 5/10 minuti circa
  5. Il procedimento può essere ripetuto dalle 2 alle 3 volte al giorno

E’ consigliato sempre e comunque rivolgersi al medico curante per patologie più gravi.

L’olio Extravergine di Oliva è fondamentale in ogni ambito della nostra routine quotidiana. Nutraceutico e ottimo a tavola, è importante anche per la cura delle nostre orecchie. Fanne buon uso e raccontaci come ti ha aiutato a risolvere il tuo problema!

A cura di Anna Angeloro.
Appassionata di scrittura, laureata in lettere e beni culturali.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *