Olio Evo: ottimo rimedio contro le emorroidi!

Olio Evo: ottimo rimedio contro le emorroidi!
Mangia sano. Prenota l'olio nuovo 2018 in frantoio

PRENOTA ORA

Nessun pagamento anticipato, prezzo bloccato e spedizione GRATIS!
Olio Pugliese confezionato in frantoio. Per sentire l'intenso profumo di fresco. Sempre.

Le emorroidi sono un disturbo di cui circa il 70% degli italiani soffre almeno una volta nella vita e il 50% di chi ne soffre le avverte dai 50 anni in su. Fortunatamente per curarli non c’è bisogno di un intervento invasivo ma possiamo alleviarne i dolori con ottimi rimedi naturali. E quale, se non il migliore Olio Extravergine di Oliva? Scopriamolo insieme!

Cosa sono le emorroidi e come trattarle

Le emorroidi si manifestano quando le vane e i vasi sanguigni del retto s’infiammano a causa di uno sforzo, di iperattività o per eccesso di pressione (troppo tempo passato a sedere).
Esistono sia le emorroidi interne che quelle esterne:

  • Interne: hanno dimensioni più piccole e coinvolgono le vene gonfie che si staccano dalla parete del canale anale. Sono causate da un eccessivo sforzo durante i movimenti intestinali.
  • Esterne: strano morbido di pelle che può essere facilmente irritabile e sanguinare durante i movimenti intestinali causando dolore e una forte infiammazione.

La gravità e i sintomi delle emorroidi variano da persona a persona. I sintomi più diffusi sono:

  • Sanguinamento
  • Prurito
  • Irritazione
  • Falsi bisogni fisiologici
  • Formazione di grumi dolorosi
  • Perdita di feci

Comunemente colpiscono le donne incinte nella fase finale della gravidanza, quando il bambino spinge verso l’addome della madre. Ovviamente con il parto la situazione può peggiorare.
Sicuramente tra i rimedi più usati e più consigliati c’è quello che riguardo l’Olio Extravergine di Oliva:

  • Proprietà antinfiammatorie: leniscono la zona e riducono il gonfiore.
  • Applicazione dell’Olio Evo aumenta l’elasticità dei vasi sanguigni che riducono il trauma.
  • Consumo di Olio Evo migliora la funzionalità di movimento intestinale poiché contiene gli acidi grassi monoinsaturi.
  • Fornisce sollievo dal prurito.
  • Restringe le emorroidi.

Olio Evo: 2 processi contro le emorroidi

Ci sono diversi modi di utilizzare l’Olio Extravergine di Oliva per curare le emorroidi con rimedi fai da te. Scegliere il metodo adatto a voi è sempre la soluzione giusta!

  1. Olio Evo come alimento
    Consumare 1 cucchiaino di oliva a stomaco vuoto.
    Ripetere il processo ogni giorno.
  2. Olio Evo come unguento
    Applicare olio d’oliva ozonizzato direttamente alla ferita.
    Ripetere l’applicazione 2 volte al giorno.

Olio Evo e olio di lavanda

Olio di lavanda contiene proprietà antibatteriche e antidolorifiche che, unite a quelle benefiche dell’Olio Extravergine di Oliva, aiuta a procurare sollievo dal prurito, bruciore e gonfiore.

  • Unire alcune gocce di Olio Evo e Olio di lavanda.
  • Utilizzando un batuffolo di cotone, applicare la soluzione sulla zona interessata.
  • Ripetere il processo di 2 – 3 volte al giorno.

Olio Evo e curcuma

La Curcuma riduce l’infiammazione, ferma l’emorragia e agisce come responsabile per la nostra guarigione. Aiuta anche a prevenire anche l’ulteriore formazione di emorroidi. E se lo abbinassimo all’Olio Evo? Vediamo!

Olio Evo e succo di limone

Il succo di limone contiene numerose sostanze nutritive che forniscono sollievo dai sintomi di emorroidi e se abbinato all’Olio Extravergine di oliva, arricchisce queste sostanze ai benefici che l’Olio apporta.

  • Combinare una sufficiente quantità di Olio Evo e succo di limone.
  • Con un batuffolo di cotone, applicare intorno alla zona anale.
  • Lasciare che si asciughi completamente.
  • Ripetere l’applicazione 3 volte al giorno.

La miglior alimentazione per chi soffre di Emorroidi

Ciò che mangiamo può aiutarci a lenire o prevenire la comparsa di emorroidi? La risposta a questa domanda è sì! Ma vediamo nel dettaglio cosa dobbiamo assumere per chi soffre di questo problema!

  • Consumare due porzioni di frutta e verdura durante tutta la giornata
  • Bere 2 bicchieri di acqua durante ogni pasto
  • Consumare yogurt al naturale con fermenti attivi almeno 2 porzioni al giorno
  • Condire con almeno 2 cucchiaini di Olio Extravergine di Oliva ogni primo, secondo e contorno
  • Evitare: alcolici, caffè, peperoncino, pepe, senape
  • Evitare lassativi

Bisogna tener conto che le emorroidi sono un forte segnale che dovrebbe farci aprire uno spiraglio sulla salute del nostro intestino. Sono un segnale di avvertimento che manda il nostro intestino sofferente.
Migliorando il nostro sistema digestivo e curando le emorroidi, avremo senz’altro più energie e le nostre giornate saranno sempre meno soggette a dolori o pesantezza.

 

Hai mai pensato di usare l’Olio Extravergine di Oliva come rimedio naturale alle emorroidi? Raccontacelo!

 

A cura di Anna Angeloro.
Appassionata di scrittura, laureata in lettere e beni culturali.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla newsletters

Altri articoli che ti potrebbero interessare

Perchè bere olio extra vergine di oliva? Si ritiene che il consumo dell'olio di oliva debba diventare una sana abitudine di tutti, piccoli e grandi. Esperti alimentaristi, dietologi, cardiolo...
Olio Evo e Lipidi: tra grassi buoni e cattivi! L’Olio Extravergine di Oliva è una sostanza lipidica e come ogni lipide è costituito da trigliceridi. Questo permette all’Olio Evo di conservarsi più ...
Grassi, Vitamine e Trigliceridi: gli elementi nutrizionali dell’olio extravergine di... I grassi, o lipidi, sono nutrienti indispensabili per l'uomo rappresentando la forma alimentare più concentrata d'energia (circa 9 cal/g) e fornendo a...
L’olio di oliva: elemento fondamentale per combattere l’aterosclerosi L'aterosclerosi è una delle malattie più diffuse nei paesi industrializzati, nei quali rappresenta la principale causa di morte. Il rischio di ammalar...
Omega 3 e Omega 6: gli acidi grassi essenziali presenti nell’olio extra vergine di o... É risaputo che l'olio extra vergine di oliva sia un condimento benefico per la salute, da introdurre nella dieta giornaliera in particolare per scongi...
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *