L'olio extravergine d'oliva riduce l'assorbimento del ferro

Molti studi scientifici hanno verificato che la presenza dei fenoli dell’Olio Evo esercitano un’attività difensiva grazie alla chelazione del ferro intracellulare che ha una forte azione ossidante. Sembra qualcosa di difficile da comprendere ma non lo è. Vediamo insieme come l’Olio Evo riduce l’assorbimento del ferro!

Il nostro corpo contiene dai 2 ai 4 grammi di ferro ed oltre il 65% si trova nell’emoglobina. La quantità totale del ferro non dipende solo dal nostro peso ma anche dall’età, dal sesso, dalla crescita e anche dalla gravidanza.

È molto ben distribuito negli alimenti, il suo contenuto in una dieta media è pari a 5\7mg per 1000 kcal. I prodotti che ne contengono sono:

  • Carne
  • Pesce
  • Pollame
  • Alimenti vegetali: noci, frutta, verdura, cereali, tofu
  • Prodotti lattiero-caseari: latte, formaggi, uova
  • Olio Extravergine di Oliva

L’assorbimento del ferro avviene prevalentemente nell’intestino tenue ma è più efficace nella parte prossimale, cioè nel duodeno.

Alcuni fattori dietetici sono capaci di aumentare l’assorbimento di ferro come:

  • zuccheri: fruttosio e sorbitolo
  • acidi: ascorbico, citrico, lattico e tartarico
  • carne, pollame e pesce
  • vitamica C

Mentre altri lo inibiscono, come:

  • polifenoli
  • acido ossalico: spinaci, frutti di bosco, bacche, cioccolato, the
  • fitati: granoturco, cereali integrali, legumi
  • calcio, zinco, magnesio, nichel
  • caffè dopo i pasti

Ma parliamo dell’Olio Evo. Questo, per merito dei composti fenolici che lo costituiscono, esercita un effetto benefico e depurativo proteggendo il nostro organismo dallo stress ossidativo.
Ma com’è possibile tutto questo?

L’attività antiossidante dei fenoli dell’olio di oliva non è la sola e l’unica che questi esercitano, ma ci sono azioni meno conosciute che influenzano in modo determinante le vie metaboliche e tra queste, quelle del ferro.

Il ferro ha un forte effetto ossidativo che ha la capacità di modulare l’attività cellulare fino a portarle alla morte per necrosi o apoptosi.
Lo stress ossidativo è coinvolto in diverse malattie:

  • cardiovascolari
  • ischemiche
  • neuro-generative
  • processo di invecchiamento

Come agiscono i Fenoli?

I fenoli presenti nell’Olio Evo esercitano un’azione citoprotettiva tramite la chelazione del ferro intracellulare evitando così la formazione di radicali liberi nocivi per:

  • DNA
  • Proteine
  • Lipidi

Ed è qui che intervengono i polifenoli, interagendo in modo da evitare la formazione di radicali liberi!

E’ stato condotto un esperimento su ratti, divisi in due gruppi. Il primo gruppo seguiva una dieta a base di Olio di Mais mentre il secondo gruppo a base di Olio Extravergine di Oliva.
Questo studio ha mostrato, dopo 3 settimane, che le cavie alimentate con una dieta ricca di Olio Evo aveva livelli di saturazione del ferro molto bassa. Si è potuto anche verificare un aumento di ferro nel fegato.
Cosa che non è accaduto per le cavie che hanno assunto olio di mais.

I risultati dello studio dimostrano che una dieta ricca di olio di oliva modifica le concentrazioni di ferro nel siero e nei tessuti del fegato.

Cosa ne pensi? Sei a conoscenza di questi studi e di come l’olio di oliva è un ottimo alimento per ridurre l’assorbimento del ferro? Raccontaci cosa ne pensi!

A cura di Anna Angeloro.
Appassionata di scrittura, laureata in lettere e beni culturali.

Altri articoli che ti potrebbero interessare

Olio di oliva alleato per la prevenzione del tumore alla prostata Come abbiamo già visto svariate volte, l’Olio di oliva è un ottimo alleato contro i tumori che colpiscono il nostro organismo. Molti sono stati gli st...
Olio di Oliva contro la Stitichezza di Cani e Gatti Tra i rimedi naturali contro la stitichezza di cani e gatti, un problema che all’apparenza può risultare banale, ma che potrebbe nascondere patologie ...
Olio Extravergine di Oliva o Strutto: quale miglior alleato per la nostra salute? I grassi di origine animale e quelli di origine vegetale sono considerati da millenni i nemici principali di ogni regime alimentare. Aumento di peso, ...
L’olio d’oliva: prezioso scrigno di vitamine Ancora una volta siamo qui a parlare dell'olio extravergine d'oliva, prezioso alimento che la terra generosa, mediterranea e fertile della nostra bell...
Olio Evo: utile rimedio contro il reflusso gastroesofageo L’Olio Extravergine di Oliva è comunemente usato per una vasta varietà di problemi che riguardano la nostra salute e tra questi compare anche il reflu...
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *