Olio Pugliese: l’Oro Italiano del Gargano

Olio Pugliese: l'Oro Italiano del Gargano

Una giusta nota di amarezza e piccantezza, un odore fruttato, un sapore delicato, sono gli ingredienti fondamentali delle olive del Gargano e della Capitanata. Questo è l’olio pugliese!

La Puglia, la terra del sole e degli ulivi

La meravigliosa Puglia offre ai suoi visitatori tutte le meraviglie italiane. Nel cuore di questa terra, nel Gargano e nella Capitanata, è possibile degustare non soltanto del buon pane ma dell’olio favoloso e unico.

La Puglia è la migliore terra italiana che offre ospitalità ai migliori ulivi da secoli. Sappiamo benissimo che l’olio è da sempre il prodotto più utilizzato in cucina e, fin dall’antichità, vanta di una serie di benefici che hanno accompagnato e fatto la storia culinaria dell’uomo. Qui è possibile ammirare lunghe distese di olivi, arroccati sui pendii, immobili, fermi da decenni, da secoli, che attendono pazientemente la mano dell’uomo che con cura e dedizione possa prendersene cura.

L’olio di oliva utilizzato da tempo non solo in cucina ma anche per la cosmetica e per i favolosi e curativi massaggi è diffuso nella terra pugliese e vanta di molte denominazioni protette. Qui, infatti sono presenti le migliori specie di olivi, secolari e benefiche. La Puglia, la terra dell’oro italiano, l’olio più brillante.

Fin dall’antichità, l’Olio Evo Pugliese era considerato un frutto pregiato. Molte erano le navi che salpavano dai porti del mediterraneo trasportando “l’oro del Gargano”, in grandi anfore e otri di terracotta in ogni parte del mondo.
Una tradizione che va avanti da quasi 7000 anni!

Usi e caratteristiche dell’olio di oliva pugliese

La Puglia, la terra delle carezze del sole e dei sapori avvolgenti delle migliori olive. L’olio di oliva, grazie alle sue numerose proprietà organolettiche, tali da risvegliare i sensi della vista e del palato, si presenta un vero alleato per combattere tutti gli stress corporei. Fa parte della classica dieta mediterranea, grazie alla sua alimentazione equilibrata, abbassa i livelli di colesterolo nel sangue ed è indicato per una corretta alimentazione. E’ un olio utilizzato non soltanto in Italia. In particolar modo l’olio pugliese è esportato in tutta Europa ed è molto richiesto sul mercato.

L’olio di oliva pugliese si caratterizza per varie particolarità tra cui il suo essere speziato, dolce, poco amaro, in quanto il suo sapore è determinato dalle ottime condizioni climatiche. E’ senza ombra di dubbio quello che vanta i migliori successi grazie alle sue proprietà organolettiche. Una giusta nota di amarezza e piccantezza, un odore fruttato, un sapore delicato, sono gli ingredienti fondamentali delle olive della Capitanata. L’armonia è tale da essere facilmente visibile agli occhi grazie anche al colore spesso verde smeraldo, come accade per le famose olive peranzane. Il sapore è inconfondibile e basta un filo di olio su di un pezzetto di pane per esserne subito appagati. Grazie al suo delicato sapore l’olio di oliva pugliese non manca mai nelle tavole italiane e nei migliori ristoranti. E’ facile riconoscerlo e distinguerlo, è inimitabile.

L’olio della bellissima terra italiana baciata dal sole, racchiude in sè un’antica tradizione, segno indelebile di ricchezza e qualità. Una vacanza in Puglia è l’ideale per farsi accarezzare dal sole ed avvolgere dai sapori delle migliori olive.

L’olio Pugliese va gustato per capirne l’intensità e allo stesso tempo la leggerezza. Va assaporato a crudo per avvolgere i sensi e lasciarsi trasportare da intense emozioni culinarie e non solo.

Qualità e gusto per palati sopraffini

Sapori, colori, gusto, tatto, emozioni sono le parole chiave del buon cibo che per essere tale deve avere un ingrediente speciale: l’olio. Il suo colore giallo oro, tendente al verde è subito visibile agli occhi e appaga i sensi al solo guardarlo.

Lo si apprezza tantissimo in cucina e non solo. Ma, non possiamo non considerare il fatto che, quando parliamo di olio, inevitabilmente si pensa alla magnifica Puglia. In particolar modo, la zona del foggiano, è quella più rinomata per quanto riguarda l’olio extravergine di oliva, la migliore tipologia di olio. L’importanza di un buon olio, dunque, è fondamentale per diversi motivi e, da apprezzare c’è soprattutto la sua indiscussa qualità che è segno di fiducia e garanzia che durano da decenni. Ecco perchè, come è giusto che sia, il luogo e la provenienza di un determinato prodotto fanno la differenza.

La Puglia rappresenta uno di quei luoghi dove l’olio extravergine di oliva, grazie alla buona conformità e clima del territorio, ha il vantaggio di essere il migliore produttrice di olio italiano sul mercato. L’attenzione per la raccolta delle olive e le conoscenze di tecniche antiche, unite al clima favorevole, agevolano indubbiamente la produzione di un olio particolare, leggero, colorato e pronto per essere degustato su un pezzo di pane. Questo, infatti, è da sempre il miglior metodo, il più antico per assaporare un buon olio.

Ma, l’olio extravergine di oliva pugliese è senza ombra di dubbio l’olio più buono presente da secoli in questa meravigliosa terra.

Per gustare al meglio i piatti della tradizione mediterranea, a crudo o in cottura, è essenziale usare un olio dalle qualità eccellenti, il solo che può esaltare tutti i piatti. Quando si parla di olio d’oliva di qualità il primo pensiero corre alla regione che più di tutte produce olio per i palati più esigenti: la Puglia e in particolar modo la zona del foggiano.

Le caratteristiche organolettiche dell’olio di oliva pugliese derivano da due fattori. In primo luogo i terreni e il microclima della regione che permettono di realizzare oli di elevata qualità e ricchi di sostanze nutritive che non solo conferiscono gusto, ma proteggono cuore, arterie, prevengono alcune neoplasie e l’insorgenza di patologie come l’Alzheimer e il Parkinson. Il secondo fattore è la lavorazione.

Ogni fase: cura della pianta, raccolta, estrazione dell’olio, per avere un prodotto di ottima qualità, deve essere condotta con il rispetto degli alberi e dei tempi di maturazione. La raccolta viene deve essere eseguita in modo delicato, le olive devono essere trasportate al frantoio subito dopo la raccolta. L’estrazione dell’olio deve avvenire a freddo per non alterare le caratteristiche organolettiche.

Nella zona del foggiano, dove viene coltivata l’oliva Peranzana, la produzione dell’olio segue le regole della tradizione e dell’innovazione per ottenere un prodotto di elevata qualità e gustoso.

Il risultato è un prodotto sano e piacevole al palato, da assaggiare a crudo per guardare il colore, sentire l’odore e sentire il vero sapore, a volte un po’ spigoloso, di quello che può essere considerato l’oro del mediterraneo.

Cultivar al “sapore” di Olio di Oliva

In Puglia, ma nello specifico la zona del Gargano, esistono numerose varietà di Cultivar:

  • Peranzana
  • Bella di Cerignola
  • Ogliarola Garganica
  • Rotondella
  • Coratina

La tradizione agricola pugliese ha permesso, nel corso del tempo, la creazione di un complesso agro-alimentare molto ampio. La Puglia è leadership italiana per produzione di olio extravergine di oliva. da sola è detentrice del 55% circa dell’intera produzione nazionale.
Grazie all’Azienda Olivicola Cristofaro, il suo olio viene apprezzato in Italia e all’Estero. Ulivi secolari ed una gestione di oltre 40 anni; un uliveto, un frantoio partner e una produzione di oltre 8000 litri di olio.

E tu hai mai provato l’olio pugliese?

A cura di Anna Angeloro.
Appassionata di scrittura, laureata in lettere e beni culturali.

Vuoi sentire il profumo dell'olio fresco appena franto?

OLIO PUGLIESE CONFEZIONATO IN FRANTOIO

Per sentire l'intenso profumo di fresco. Sempre.
Olio Cristofaro: presente nella guida internazionale FLOS OLEI 2018. Classificato come uno dei migliori extravergine nel mondo
Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla newsletters

Altri articoli che ti potrebbero interessare

Ogliarola Garganica: l’Oliva del Gargano! Il territorio che prende il nome dal promontorio del Gargano è una vasta area le cui colline custodiscono la varietà Ogliarola Garganica. La più antic...
Olio Novello Pugliese 2018: perché degustarlo? Che bello! E' arrivato l'olio novello 2018! E' verde, forte e profumato di olive appena schiacciate. Questo rito magico che si ripete ogni anno ti rip...
Quali sono le tendenze sulla scelta dell’olio extra vergine? Toscano o Pugliese? C'è un dato di fatto: i frantoi in Italia, in caso di carenza della materia prima (le olive), per mantenere la qualità del loro olio extra vergine si ...
L’olio extravergine pugliese finalmente diventa IGP! Finalmente è diventato realtà il marchio IGP Olio di Puglia, dopo che l’indicazione Geografica Protetta era stata già concessa ai prodotti di Calabria...
Perché acquistare olio pugliese direttamente dal frantoio? La stagione autunnale è ricca di prodotti di qualità pregiata e dai sapori unici, tra questi c'è l'olio d'oliva che, nel periodo della spremitura, può...
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *