Vuoi preparare l’olio d’oliva aromatizzato a caldo? Ecco la ricetta!

Mangia sano. Degusta l'Olio Nuovo 2018 direttamente dal Frantoio

ACQUISTA ORA

Olio prodotto in Puglia da Spremitura a Freddo. 100% Italiano.
Confezionato in frantoio. Per sentire l'intenso profumo di fresco. Sempre.

Conosciuto come l’oro verde, l’olio extravergine di oliva è un prodotto dalle straordinarie proprietà benefiche: medici e specialisti di tutto il mondo lo consigliano per la cura di malattie cardiovascolari e per la prevenzione dell’invecchiamento cellulare e tante altre patologie. Per sfruttare appieno tutte le potenzialità dell’olio di oliva, già a partire da secoli fa, gli antichi unirono l’olio ad altri ingredienti dalle proprietà benefiche e curative.
Scorpi come aromatizzare a caldo l’olio extravergine!

Curcuma, limone, aglio, sono solo alcuni degli ingredienti con i quali si può aromatizzare l’olio o creare oleoliti per la cura del corpo, capelli e dell’organismo in genere.
Le aromatizzazioni dell’olio di oliva possono avvenire principalmente in due modi:

  • A freddo, lasciando riposare l’olio e le spezie o gli ingredienti scelti per l’aromatizzazione. Questo metodo è anche noto come “Oleolito” e nella maggior parte dei casi prevede un filtraggio del composto, trascorso il periodo di riposo.
  • A caldo.

Oggi scopriremo la ricetta dell’aromatizzazione dell’olio extravergine a caldo, un metodo che ti permette di ottenere un olio aromatizzato pronto subito, senza cioè dover attendere i tempi previsti per l’aromatizzazione a freddo.
Scopri la ricetta!

Ricetta per olio aromatizzato a caldo

Ingredienti:

  • Olio extravergine d’oliva
  • Spezia o ingrediente scelto per l’aromatizzazione
  • Contenitore / bottiglia con chiusura ermetica
  • Pentola / tegame

N.B. Le quantità di olio e di ingrediente per l’aromatizzazione variano molto in base al proprio gusto.
Di seguito ti proporremmo delle quantità indicative che potrai decidere di variare a piacere.

Procedimento:

  • Per prima cosa sterilizza bottiglia e tappo del contenitore scelto: sarà sufficiente un lavaggio ad alta temperatura in lavastoviglie o bollire il contenitore.
  • Lascia asciugare.
  • Versa ora l’olio in un tegame ed aggiungi gli ingredienti scelti.
  • Poni sul fuoco e riscalda l’olio a fiamma bassa per un paio di minuti, fino a raggiungere la temperatura di 60-70°.
  • L’olio non deve assolutamente friggere, ma solo raggiungere la temperatura occorrente per estrarre gli oli essenziali dall’ingrediente scelto. Una temperatura più alta altererebbe il gusto dell’olio, rendendolo rancido e privo di tutte le proprietà nutritive contenute nei polifenoli.
    Per controllare la temperatura ti consigliamo quindi di utilizzare una termometro da cucina.
  • Togli il tegame dal fuoco e lascia raffreddare.
  • Ripeti l’operazione altre 2 volte, lasciando raffreddare l’olio ogni volta.
  • A questo punto puoi decidere se filtrare l’olio con una garza, in modo da eliminare tutti i residui oppure versarlo nella bottiglia assieme all’ingrediente scelto.
    Tieni presente che l’aromatizzazione sarà più intensa se lascerai l’ingrediente scelto per l’aromatizzazione all’interno del contenitore a seguito della cottura.
  • Una volta versato l’olio nella bottiglia ricordati di segnalare la data su un’etichetta e di conservare la bottiglia in un luogo fresco (non in frigorifero) e buio.
  • Consuma l’olio entro massimo 6 mesi

Olio aromatizzato al peperoncino a caldo

Noto anche come “olio santo”, l’olio aromatizzato al peperoncino è un caposaldo della cucina tradizionale italiana.
Può essere utilizzato per condire pressoché tutti i piatti: dalla pasta, a insalate, verdure cotte, carni o pesci grigliati, legumi, frutti di mare, pizza e bruschette.

Ingredienti:
Per aromatizzare 1 litro di olio extravergine consigliamo ti utilizzare circa 7/8 pepeornici: queste dosi sono indicative e variano in base al proprio gusto e alla piccantezza dei peperoncini scelti.
Utilizzando peperoncini piccantissimi come il Naga Jolokia (>500.000 unità Scoville) o l’Habanero (500.000-100.000 unità Scoville) sarà sufficiente meno di ¼ di peperoncino per litro d’olio.

Prova ad aggiungere all’olio aromatizzato al peperoncino 1 foglia di alloro e/o 1-2 spicchi d’aglio e/o altre erbe aromatiche o spezie a scelta tra timo, ginepro, salvia, origano, dragoncello, basilico, grani di pepe nero o rosa, etc.

Olio aromatizzato al rosmarino a caldo

Ricchissimo di olio essenziali fondamentali per il nostro organismo, l’olio aromatizzato al rosmarino è ideale per aromatizzare carni e pesce grigliati.

Ingredienti:
Per aromatizzare 1 litro di olio ti basteranno 3 rametti di rosmarino fresco.
Puoi scegliere di utilizzare i rametti interi o staccare le foglioline.
Queste dosi sono indicative e variano in base al proprio gusto e all’intensità dell’aromatizzazione che vuoi ottenere.

Olio aromatizzato al basilico a caldo

Ricco di proprietà antinfiammatorie e antiossidanti, il basilico unito all’olio extravergine di oliva donerà un aroma unico ai tuoi piatti e insalate.

Ingredienti:
Per aromatizzare 1 litro di olio extarvergine ti serviranno 10 foglioline di basilico e un po’ di infiorescenze se lo coltivi nel tuo orto.
Queste dosi sono indicative e variano in base al proprio gusto e all’intensità dell’aromatizzazione che vuoi ottenere.

Olio aromatizzato all’aglio a caldo

Antibatterico, antiparassitario, antitumorale, l’aglio è un ingrediente fondamentale per la salute del nostro organismo. Dal sapore intenso e squisito l’olio aromatizzato all’aglio si presta per moltissime preparazione. Ecco gli ingredienti!

Ingredienti:
7 spicchi di aglio per mezzo litro (500ml) di olio extravergine di oliva.
Queste dosi sono indicative e variano in base al proprio gusto e all’intensità dell’aromatizzazione che vuoi ottenere.
Prova ad aggiungere alcune erbe aromatiche come rosmarino, timo, salvia o origano.

E tu come preferisci aromatizzare il tuo olio?

A cura di Dajana Mangherini,
laureata in scienze della mediazione linguistica per il marketing, la pubblicità e le relazioni pubbliche.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla newsletters

Altri articoli che ti potrebbero interessare

Frittata: meglio Olio di Oliva oppure Olio di Semi? La frittura è un procedimento di cottura di alimenti molto amato da tutti che si basa sull'uso di alte temperature e grassi animali o vegetali. Se vie...
Melanzane sott’olio a crudo: ecco come preparare in casa Per preparare delle buone melanzane sott'olio  a crudo alla pugliese, è fondamentale usare ortaggi giunti alla giusta maturazione e un olio extravergi...
Come preparare l’olio di oliva aromatizzato al peperoncino L'olio di oliva aromatizzato al peperoncino è un prodotto molto apprezzato della cucina italiana ed è utile per condire varie ricette tra cui piatti d...
Qual’è il miglior olio per friggere? L'olio extravergine è in grado di conferire un gusto più ricco e saporito alle nostre fritture, donando alle nostre ricette una marcia in più. Ma qu...
Vuoi preparare le zucchine sott’olio? Ecco la prelibata ricetta! Le zucchine sott'olio rappresentano un tipo di ricetta unico nel suo genere, che riesce a regalare un condimento perfetto in ogni occasione. Le conse...
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *