Olive: valori nutrizionali e proprietà terapeutiche

I benefici e valori nutrizionali delle olive
Mangia sano. Prenota l'olio nuovo 2018 in frantoio

PRENOTA ORA

Nessun pagamento anticipato, prezzo bloccato e spedizione GRATIS!
Olio Pugliese confezionato in frantoio. Per sentire l'intenso profumo di fresco. Sempre.

Olea Europaea presumibilmente originario della Siria e dell’Asia minore. Il suo frutto, l’oliva, è sempre stato utilizzato dalla popolazione per scopi alimentari. Scopriamo quali sono i suoi benefici e i suoi valori nutrizionali.

Struttura e composizione dell’oliva

La struttura dell'oliva

L’oliva ha una struttura molto particolare. Possiamo facilmente notare che ha una forma ovale. Partendo dalla parte più esterna abbiamo l’epicarpo ovvero una membrana molto sottile e trasparente che è ciò che rende l’oliva lucida e molto liscia al tatto, il mesocarpo che è la polpa dell’oliva e l’endocarpo o nocciolo che contiene a sua volta il tegumento o albume e i cotileoni che è ciò da cui nasce la pianta.

La sua composizione nutrizionale

L’oliva è un frutto molto complesso, pieno di vitamine e benefici i quali vengono poi ritrovati anche nell’olio stesso. Più da vicino possiamo sintetizzarli così:

  • Acqua all’incirca il 50% dell’oliva è composta da acqua che viene poi persa quando si separa l’olio a quest’ultima.
  • Grassi circa il 22%
  • Acidi grassi insaturi: omega 3, omega6, stearico palmitico e palmitoleico la cui percentuale varia in base al suo grado di maturazione
  • Carboidrati circa il 19,1%
  • Fibre 8%
  • Proteine 1,6%

Benefici dell’oliva

L’oliva è ricca di benefici, quali l’aumento di potassio e ferro che aiutano la memoria, favoriscono la digestione, prevengono tumori in particolare al seno, al colon e allo stomaco. Sono un ottimo probiotico pieno di bifido batteri buoni, sono importtanti per la vista. Sono particolarmente utili alle infezioni sia microbiotiche, che virali, che fungine. Proteggono la pelle dai raggi UVA, aiutando così l’invecchiamento e sono un antinfiammatorio naturale. Inoltre i metodi di conservazione dell’oliva possono compromettere il suo contenuto vitaminico soprattuto della tiamina o vitamina B1 utile alla trasformazione degli zuccheri in energia muscolare. Ma più nello specifico possiamo parlare di:

Acido oleico

Ne abbiamo parlato già, l’acido oleico è un acido grasso monoinsaturo. Questo è indicato per la prevenzione di vasculo patite, neoplasie e degenerazione celebrale senile. Non solo, protegge dalle malattie delle vie biliari, aiuta l’assimilazione del calcio nell’intestino, stimola l’attività del pancreas, previene gli infarti del miocardio ed è ricco di antiossidanti per via degli antiradicali liberi.

Vitamine liposolubili

L’oliva è ricca di vitamine liposolubili, quali:

  • Tocoferoli o vitamina E che previene malattie cardiovascolari e prevengono la comparsa di cellule tumorali;
  • Caroteinoidi presenti anche in grande quantità nelle carote, e sono capaci di eliminare i radicali liberi;
  • Clorofilla utile all’apporto di ossigeno all’interno del nostro corpo e allevia gli odori del tratto digestivo;
  • Polifenoli che prevengono l’invecchiamento precoce;

Niacina o vitamina B3

La niacina è l’unica vitamina idrosolubile che contiene l’oliva. Essa aiuta la respirazione cellulare e a metabolizzare i carboidrati e i grassi. Aiuta la circolazione favorendo l’aumento di globuli rossi, è ottima per la salute della pelle, aiuta il sistema nervoso e stimola la secrezione di fluidi biliari e dello stomaco. Inoltre ha un’importante attività di ossidoriduzione.

E tu conoscevi già le proprietà dell’oliva?

A cura di Marino Carola,
laureata in Scienze della Comunicazione.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla newsletters

Altri articoli che ti potrebbero interessare

Il ciclo di maturazione della pianta dell’ulivo Le gemme si dischiudono in primavera dando l'avvio all'accrescimento dei germogli che continuerà fino all'autunno inoltrato, in varie fasi più o meno ...
Olive da mensa: dove acquistare la miglior cultivar? Per un aperitivo o come contorno da sola o con altre verdure le olive da mensa sono sempre presenti sulle tavole degli italiani, e non solo, ma quale ...
Come il freddo può danneggiare la pianta dell’ulivo Molteplici sono i fattori esterni che possono danneggiare la pianta dell'ulivo compromettendone seriamente la produzione. Scopriamo quali.Le basse...
Olio di Coratina: caratteristiche e proprietà salutistiche “Il consumo diretto della coratina come monocultivar non viene apprezzato per via dell’amaro e del piccante, note impropriamente identificate come att...
Ecco alcuni consigli sulla potatura dell’uliveto La potatura dell'oliveto costituisce la principale pratica agronomica per raggiungere un equilibrato ecosistema produttivo: si distingue in potatura v...
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *