come preparare la ciambella con olio extravergine di oliva

La ciambella con olio di oliva è un alimento sano, creato con ingredienti di prima qualità e può essere realizzato da chiunque, vista la sua facile preparazione. Vediamo come realizzarla!

 

La ciambella con olio extravergine di oliva, rispetto a quella realizzata col burro, risulta molto più soffice, morbida, con un gusto avvolgente e molto più leggera rispetto a quelle realizzate con il burro. Può essere aromatizzata a piacimento, utilizzando ad esempio una scorza d’arancia, così da essere ancora più invitante e profumata.

Ingredienti

Per la preparazione della ciambella con olio evo, occorre:

  • farina 00 (350 gr)
  • olio extravergine di oliva (130 gr)
  • zucchero (80 gr)
  • uova (4)
  • latte intero (50 gr)
  • lievito in polvere per dolci (16 gr)
  • un pizzico di sale fino
  • una scorza d’arancia.

Preparazione

La preparazione inizia con il mettere le uova all’interno della planetaria, unendo lo zucchero e un pizzico di sale. Si attivano le fruste e si lavora il composto. In seguito si aggiungono la scorza di un limone e l’olio d’oliva a filo, così da controllare al meglio la consistenza dell’impasto durante la lavorazione.

Quando l’olio viene assorbito completamente, si aggiunge il latte, si setacciano e uniscono farina e lievito al composto. Quando si ha raggiunto la giusta omogeneità e fluidità, s’imburra e infarina uno stampo per ciambella. Si versa il composto al suo interno aiutandosi con una spatola di plastica.

Per distribuire il tutto in maniera omogenea, non si deve assolutamente battere lo stampo sul piano in quanto si può fermare la lievitazione del composto. Basta distendere e livellare l’impasto con la spatola. A questo punto si mette lo stampo in forno e si fa cuocere con la modalità statica preriscaldata a 170 °C per circa 50 minuti. Se si utilizza il forno ventilato, bisogna diminuire il calore a 150 °C e ridurre il tempo di cottura a circa 40 minuti. Se la ciambella tende a diventare troppo scura, si può coprire con un foglio di carta forno (inumidita sotto l’acqua corrente) da inserire dopo 30 minuti dalla cottura.

Per accertarsi che la ciambella è completamente cotta, s’inserisce uno stecchino all’interno del composto e, se lo stecchino è secco, significa che la ciambella è cotta, in caso contrario è necessario portare avanti la cottura ancora per qualche minuto. A cottura terminata, si lascia la ciambella all’interno del forno spento per circa 5 minuti. Successivamente si rimuove lo stampo e si lascia raffreddare su una gratella. La conservazione deve avvenire all’interno di una campana di vetro per massimo 4 giorni. Alternativamente può essere congelata, ma solo se si hanno utilizzato ingredienti freschi e non precedentemente decongelati.

Per rendere la ciambella ancora più invitante, durante l’impasto degli ingredienti si possono aggiungere delle golosissime gocce di cioccolato (infarinate e lasciate in freezer per circa 1 ora).

E tu hai mai preparato una deliziosa ciambella con olio di oliva?

A cura della redazione di Olio Crostofaro

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *