profilo sensoriale olio olive Peranzana

Profilo sensoriale dell’olio extra vergine di oliva di Peranzana

L’olio extra vergine d’oliva della varietà “Peranzana è tra i più noti e apprezzati nel mercato nazionale grazie alle sue inconfondibili caratteristiche sensoriali che traggono origine dalla tipicità, del genotipo della materia prima e dalle particolarità dell’ambiente pedo-climatico. Numerosi sono stati i riconoscimenti ottenuti negli ultimi anni nei diversi concorsi internazionali. Il profilo sensoriale risulta complesso è di immediata riconoscibilità anche da consumatori poco esperti. All’olfatto si caratterizza per un profumo di fruttato netto di oliva con evidenti note erbacee – floreali, di pomodoro verde e carciofo, e/o di erba e/o grano verde appena sfalciato. Al gusto si esprime con un sapore di fruttato medio erbaceo, armonico con equilibrate note di amaro e piccante a cui si associa un retrogusto di erba, carciofo, pomodoro acerbo e/o leggeri sentori di mandorla fresca. Gli attributi del piccante leggero e dell’amaro, grazie al loro equilibrio, riescono a conservare infatti i profumi distintivi rendendolo armonico appena dopo la frangitura delle olive. La valutazione tattile-chinestetica è buona anche in presenza di una leggerissima viscosità. Abbinamenti gastronomici: impiego ideale a crudo per pinzimonio, insalate, bruschette ecc. a crudo e in cottura per piatti dal gusto deciso, zuppe, carni o pesci grigliati.

Fattori che influenzano la qualità sensoriale – merceologica degli oli di oliva

Nella produzione di olio extra vergine di oliva sono diverse le variabili che condizionano la qualità finale:

  • Varietà dell’oliva coltivata
  • Gestione agronomica dell’oliveto
  • Area geografica di coltivazione
  • Condizioni microclimatiche
  • Grado di maturazione delle olive
  • Tecnologia di raccolta dagli alberi
  • Tempi e luoghi di conservazione delle olive
  • Tecnologie di estrazione e controllo dei parametri di lavorazione
  • Igiene e pulizia dei locali di lavorazione
  • Tecniche di conservazione dell’olio
  • Modalità e procedure di confezionamento

Articolo scritto da Nazzario D’Errico

Vuoi sentire il profumo dell'olio fresco appena franto?

Confezionato in frantoio per sentire l'intenso profumo di fresco. Sempre.
Olio Cristofaro: presente nella guida internazionale FLOS OLEI 2018. Classificato come uno dei migliori extravergine nel mondo

Altri articoli che ti potrebbero interessare

Quali sono le caratteristiche dell’olio extra vergine di Peranzana? L’olio extravergine di oliva Peranzana è costituito per il 98% da trigliceridi di cui: 73 % acido oleico; 9,7% acido linoleico (omega 6); 0,8% acido l...
Olive da mensa: dove acquistare la miglior cultivar? Per un aperitivo o come contorno da sola o con altre verdure le olive da mensa sono sempre presenti sulle tavole degli italiani, e non solo, ma quale ...
Storia dell’olio d’oliva: origini e diffusione La storia dell'olio d'oliva inizia molto probabilmente nell'Asia Minore. Il riferimento all'olivo è contenuto già nel vecchio testamento, infatti, la ...
La coltivazione della Peranzana a Torremaggiore Fra tutti i prodotti agricoli del territorio di Torremaggiore e dintorni quello che lo caratterizza di più ed è il prodotto che identifica questo terr...
L’olio di Peranzana L'olio extravergine di oliva di Peranzana si ricava dall'omonima cultivar Peranzana o Provenzale. Essa e' presente prevalentemente in un ristretto ter...
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *