recensione Luciano Addolorato

Ho conosciuto casualmente il sito dell’Azienda Cristofaro e posso affermare che mai avrei immaginato di riassaporare la genuinità e risentire i profumi dell’olio che mia nonna acquistava direttamente da un contadino, il quale lo consegnava personalmente sotto casa. Debbo ammettere che la sorpresa di risentire quei profumi è stata davvero inaspettata, anche per un foggiano trapiantato a nord Italia da 45 anni.

Descrivere l’olio Extra Vergine di Oliva dell’Azienda Agricola di Giuseppe Cristofaro in Torremaggiore (FG) è abbastanza arduo e allo stesso tempo di una semplicità elementare. Per un acquirente sbrigativo e sommario sarebbe sufficiente scrivere: “E’ il miglior olio EVO mai assaporato in vita mia! Grazie.”, ed avrebbe raggiunto l’obbiettivo di descrivere la vera bontà contenuta in quella “spremuta di natura”.

In verità detta recensione non descriverebbe tutte le peculiarità che l’olio EVO Cristofaro contiene, poiché non verrebbe rappresentato l’Alta Qualità di “un olio di altri tempi”. Proprio per queste straordinarie qualità è arduo poter descrivere con termini idonei e con sufficiente obbiettività tutti i pregi che esso racchiude nella sua semplice genuinità.

Difatti tutti i produttori enfatizzano la descrizione dei loro prodotti associando delle frasi del tipo: un profumo di fruttato con note floreali di pomodoro verde e di carciofo, con note di grano appena sfalciato con retrogusto di erba e sentori di mandorla fresca, note di amaro e piccante di media intensità … ed altre amenità simili per tentare di far intuire i profumi e sapori intrinsechi di un olio.

Per quanto riguarda l’olio EVO Cristofaro nessuna delle descrizioni normalmente utilizzate rendono pienamente giustizia alla sua eccellenza … E’ INDISPENSABILE GUSTARLO PER POTER CAPIRE!!!

Grazie Dott. Giuseppe Cristofaro per lo straordinario prodotto che riesce ancora a coltivare, realizzando dell’olio EVO davvero “di altri tempi”.

Luciano (Lodi)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *