Giardiniera Pugliese sott’olio: tra prodotti della terra ed Olio Evo

Una delle ricette che farà gola a chi deciderà di realizzarla è proprio la Giardiniera Pugliese sott’olio. Ogni ricetta porta con se consigli, aggiunta ed esclusione di prodotti, ma la parte importante di questa ricetta è l’uso di ingredienti che coltiviamo nei nostri campi e l’immancabile Olio Extravergine di Oliva. Vediamo come realizzarla in semplicità e genuinità!

Giardiniera: ortaggi ed Olio Evo

La giardiniera sott’olio è uno sfizioso antipasto freddo preparato con verdure tenere e croccanti fatte sbollentare in acqua acidulata. Può essere realizzata solo con ortaggi, ma alcune ricette vedono anche l’aggiunta di olive schiacciate, per rendere la ricetta più ghiotta e appetitosa. Oltre alle verdure che vengono indicate in questa ricetta, è possibile aggiungervi anche cetrioli, zucchine, fagiolini.

Sfruttare la gran quantità di prodotti della terra e soprattutto delle stagioni per salvaguardare la stessa abbondanza anche in futuro, è questa la filosofia agreste alla base delle conserve che tutt’oggi le nostre nonne pugliesi fanno in casa con pazienza e devozione.

Una tradizione che a noi piace ricordare e far rivivere perché motivata da principi sacri che coniugano economicità, genuinità ed intelligenza.
Ottima combinazione a salumi e formaggi, la giardiniera sott’olio rappresenta il classico antipasto all’italiana.

La giardiniera pugliese è ottima da servire con salumi, formaggi, su ogni tipo di antipasto, su friselle, nell’insalata di riso, sulla bruschetta o anche per farcire una pizza o focaccia.
Ed è impensabile non usare l’Olio Extravergine di Oliva come base a questo perfetto connubio di sapori e di prodotti che fanno della nostra terra qualcosa di unico ed irripetibile.
Vediamo adesso come realizzarla.

Ricetta per realizzare la Giardiniera Pugliese sott’Olio

Ingredienti

  • 300 gr Cavolfiore
  • 200 gr Cipolle rosse
  • 400 gr Peperoni
  • 500 gr Carote
  • 5 coste Sedano
  • 1 l Aceto
  • 500 ml Vino Bianco
  • 500 ml Acqua
  • 1 cucchiaio Sale Grosso
  • 4 cucchiai Zucchero
  • 4 Chiodi di Garofano
  • Olio Extravergine d’Oliva

Preparazione

  1. Lavare e tagliare a pezze piuttosto grossolani tutte le verdure
  2. Mettere sul fuoco una pentola con aceto, vino, acqua, sale e zucchero e portare ad ebollizione
  3. Iniziare a cuocere le carote, dopo 5 minuti aggiungete il sedano, dopo altri 10 minuti il cavolfiore, dopo altri 5 minuti i peperoni e le cipolle e cuocere il tutto per altri 10 minuti
  4. Scolare le verdure e lasciarle raffreddare in una teglia con fori o in un semplice scolapasta
  5. Riempire i vasi in vetro con chiusura ermetica il composto ottenuto, la giardiniera appunto, e coprire tutto con dell’olio extravergine d’oliva aggiungendo i chiodi di garofano
  6. Chiudere i barattoli e aspettare qualche giorno prima di gustarne il prelibato piatto.

Gustate questa prelibata ricetta ottenuta da prodotti della nostra terra e raccontateci se l’avete apprezzata!

A cura di Anna Angeloro.
Appassionata di scrittura, laureata in lettere e beni culturali.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *