Olio Aromatizzato al Mandarino: un sapore tutto da svelare!

L’Olio aromatizzato al Mandarino è uno dei prodotti più usati nelle cucine. Può sembrare strano ma non lo è. Pensatelo come condimento a crudo su insalate di carne quali anatra, faraona, tacchino, pollame. E’ sublime sui prosciutti affumicati e bresaola. Ma è principe indiscusso della preparazione del Pan di Spagna ed ottimo per ogni tipo di dolce che vogliamo realizzare. Perché, allora, non realizzarlo in casa? È semplice e veloce ed è utilissimo in tutti i tipi di cucina. Scopriamolo insieme!

Sapevi che esistono 15 modi per aromatizzare l’olio?

Ricevi subito in REGALO un E-BOOK di 52 PAGINE, con una raccolta di 15 ricette imperdibili per aromatizzare l’olio! Cosa aspetti?

Perché scegliere il Mandarino?

La pianta del mandarino è originaria dell’estremo Oriente, ed è stata introdotta nella zona mediterranea solo nel medioevo. Oggi è coltivata in tutto il mondo e in Italia, soprattutto in Sicilia e Calabria.
In commercio le varietà ne sono infinite: Mandarino King, Cleopatra, Satsuma, Tangerine e mandarino Cinese.

Ma i più diffusi sono due ibridi:

  • il mandarancio (nato dalla fusione tra il mandarino e l’arancio)
  • il clementino (privo di semi).

E’ un frutto tipicamente invernale e spesso viene consumato fresco, ma è anche molto apprezzato come frutta candita o marmellata. I mandarini consigliabile acquistarli preferibilmente pesanti rispetto al proprio volume, lucidi, con la buccia tesa e molto aderente alla polpa.

Si conservano a temperatura ambiente per 2 o 3 giorni, ma se si vuole conservarli più a lungo, vanno riposti in un luogo fresco e asciutto o nel frigorifero.

Il mandarino è ricco di acqua, vitamine, sali minerali, fibre e carotene. Gli stessi ingredienti che contraddistinguono nettamente l’Olio Extravergine di Oliva. Grazie a suoi contenuti è importante per il nostro benessere durante i mesi autunnali ed invernali perché potenzia le difese immunitarie dell’organismo.

La polpa del mandarino è ricca di vitamina C che è utile per prevenire il raffreddore e protegge mucose e capillari, difende il nostro cervello rendendolo sempre concentrato, veloce, sensibile e attento. Per l’abbondanza di selenio e di vitamina C è anche un anti-infiammatorio naturale, combatte i dolori articolari e stimola il metabolismo degli ormoni tiroidei. L’elevato contenuto di bromo rende il mandarino un alimento utilizzato come calmante naturale, mentre la vitamina P combatte la ritenzione idrica e incoraggia la diuresi.

La buccia del mandarino contiene la nobiletina, un flavonoide che ne attribuisce il colore arancio.
Nelle cucine è utilizzato come frutto, ma si concede a molteplici e differenziate ricette dolci e salate. Viene impiegato soprattutto nella preparazione di creme, gelati, granite, sorbetti, salse, gelatine, marmellate, torte, crostate e pasticcini. Anche la buccia del mandarino può essere utilizzata per creare dei liquori al mandarino o per aromatizzarne i dolci.

A proposito di aromatizzare, il mandarino si adatta perfettamente alle proprietà e ai benefici dell’Olio di Oliva. È possibile realizzare questa ricetta in casa, utilizzando solo questi due ingredienti che ci regalano un inconfondibile sapore ricco di benefici ma anche di gusto.

Il profumo dei mandarini è qualcosa di sublime, quel profumo pungente che emana e che ricorda le fredde giornate d’inverno. Per goderne a pieno della sua carica vitale, è possibile realizzare un profumatissimo e gustosissimo olio aromatizzato al mandarino, perfetto per ogni occasione.
Vediamo adesso come realizzarlo!

Ricetta Olio Evo Aromatizzato al Mandarino

Ingredienti

  • ½ litro di Olio Evo
  • 5 mandarini

Preparazione

  1. Lavate e sbucciate i mandarini
  2. Inserite le scorze in un vasetto di vetro con chiusura ermetica asciutto e pulito
  3. Aggiungete l’olio di oliva fino a coprire le bucce e richiudete il vasetto
  4. Riponetelo in luogo buio per circa 10 giorni
  5. Trascorso il tempo, filtrate l’olio di oliva con un colino a maglie finissime o con un telo di cotone Imbottigliatelo e chiudetelo ermeticamente per non dissolvere il profumo di mandarino

L’Olio aromatizzato al Mandarino è pronto per essere servito. Perfetto per marinare pesci crudi e crostacei, condire affumicati e insalate esotiche. Un tocco fine per l’impasto di crostate, ciambelle, dolci e biscotti.

Cosa ne pensate di questa ricetta? Avete mai condito uno dei vostri piatti con dell’Olio Aromatizzato al Mandarino? Raccontateci!

A cura di Anna Angeloro.
Appassionata di scrittura, laureata in lettere e beni culturali.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *