Come preparare l’olio di oliva aromatizzato all’aglio

Ricetta per preparare olio di oliva aromatizzato all'aglio
Mangia sano. Prenota l'olio nuovo 2018 in frantoio

PRENOTA ORA

Nessun pagamento anticipato, prezzo bloccato e spedizione GRATIS!
Olio Pugliese confezionato in frantoio. Per sentire l'intenso profumo di fresco. Sempre.

Stai cercando la ricetta per preparare l’olio extravergine aromatizzato all’aglio? In cucina non ci si stanca mai di sperimentare, soprattutto quando si tratta di spezie e condimenti. Per dare un tocco personale alle tue creazioni, ecco alcune ricette davvero facili da realizzare per dare un po’ di brio all’olio d’oliva.

Olio aromatizzato all’aglio

Aromatizzare l’olio extravergine all’aglio è davvero semplice, ecco cosa ti serve:

Ingredienti:

  • 1 litro di olio extravergine d’oliva
  • 10 spicchi d’aglio

Preparazione:

Togliete la pellicina agli spicchi d’aglio e schiacciateli leggermente nel mortaio. Lasciate a macerare per 2 settimane nell’olio extravergine d’oliva.
Infine filtrate il composto e imbottigliatelo.

È indicato per bistecche, paste asciutte al pomodoro, arrosti sia di carne che di pesce, minestroni, verdure crude e cotte. Ottimo per insalate verdi di pomodori e per carni bianche lessate.

Olio aromatizzato con aglio e peperoncino

Ingredienti:

  • Mezzo litro (0,5 l) di olio extravergine di oliva
  • 3 peperoncini rossi piccanti
  • 2 spicchi di aglio

Preparazione:

Pulite accuratamente i peperoncini con un foglio di carta assorbente da cucina e poneteli in una bottiglia di vetro. Aggiungete l’aglio sbucciato e affettato, aggiungere l’olio e chiudete la bottiglia.
Lasciate l’olio piccante in infusione per almeno 1 settimana prima di consumarlo.

Ottimo per bruschette o crostini o come condimento per pasta, pizza o altre preparazioni.
Se desiderate un sapore più piccante, potete aumentare la quantità di peperoncini e porli in infusione spezzettati anziché interi. Ricordate inoltre che il gusto piccante aumenta con il tempo di infusione: in caso desideriate smorzarlo, potrete aggiungere a mano a mano altro olio.

Olio aromatizzato aglio e rosmarino

Ingredienti:

  • 700 ml di olio extra vergine di oliva
  • 3 rametti di rosmarino
  • 3 spicchi di aglio

Preparazione:

Lavate i rametti di rosmarino ed asciugateli bene con un canovaccio pulito.
Pelate gli spicchi di aglio, lavateli ed asciugate.
Inserite gli spicchi di aglio ed i rametti di rosmarino in una bottiglia di vetro e versate l’olio.
Chiudete infine la bottiglia dell’olio aromatizzato con un tappo e riponetela in luogo buio e fresco.
L’olio sarà pronto dopo venti giorni, prima di consumarlo ricordate di eliminare i rametti di rosmarino (per evitare che rilasci la parte amara).

Ottimo per spezzatini e brasati!
Prova ad aromatizzare l’olio anche con altre erbe, spezie ed essenze, come per esempio pepe rosa, pepe nero, salvia, limone (la scorza), tartufo, peperoncino, zafferano etc.

Olio aromatizzato aglio e prezzemolo

Ingredienti:

  • 1 litro olio extravergine
  • 3 spicchi di aglio
  • Prezzemolo (2 cucchiai per litro di olio)

Procedimento:

L’olio extravergine si presta a tantissime sperimentazioni con altri ingredienti. Abbiamo pensato di proporti un abbinamento molto particolare e d’impatto, dal sapore ricco: l’olio aromatizzato all’aglio e prezzemolo.
Sarà sufficiente preparare un trito di erbe aromatiche, prezzemolo in questo caso, (ma anche salvia, rosmarino, maggiorana) e aggiungerne 2 cucchiai per ogni litro di olio.

Ottimo per secondi piatti a base di carne, arrosti e pesci al forno, ma anche per primi piatti veloci profumati di erbe aromatiche e limone.
E tu, con quali piatti abbini l’olio aromatizzato all’aglio?
Raccontaci i tuoi abbinamenti preferiti!

A cura di Dajana Mangherini, laureata in scienze della mediazione linguistica per il marketing, la pubblicità e le relazioni pubbliche.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla newsletters

Altri articoli che ti potrebbero interessare

Ricette per conservare le verdure sott’olio: ecco 4 prelibatezze pugliesi! La Puglia è da sempre, terra di grandi vini e di grandi oli. L’ingrediente principale per conservare le verdure sott’olio, secondo la tradizione della...
Come preparare la pasta brisè all’olio di oliva Friabile e croccante la pasta brisè è una delle basi più comuni per la preparazione di dolci come torte e tartellette ma sopratutto regina delle torte...
Pane e olio nuovo: il connubio perfetto! Pane e olio: due semplici prodotti che richiamano alla memoria uno dei più antichi accostamenti della tradizione italiana. Un binomio sano e gustoso c...
Olio Evo nella dieta Vegana: come e quanto assumerne! Tutti ci siamo sempre chiesti di cosa è composta la dieta di un vegano. Cosa scartare o cosa mantenere in un semplicissimo piatto di pasta, di insalat...
Come preparare la torta di mele con olio di oliva La torta di mele con olio di oliva è una classica ricetta in grado di soddisfare i palati degli adulti ma anche dei più piccoli. Ciò è dovuto al suo i...
1 commento
  1. Guglielmo
    Guglielmo dice:

    Buongiorno,
    ho letto su internet che lasciare l aglio nell’olio favorisce la crescita del batterio Clostridium botulinum ,
    vero o falso?

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *