Le carote sott’olio sono una gustosissima preparazione da servire come antipasto o contorno su crostini di pane, pane croccante ma anche su piatti di carne, pesce e verdure. Di seguito, due ricette realizzate con due prodotti che la terra ci regala: carote e olio di oliva in un unico barattolo!

Carote e olio di oliva: tra benefici e proprietà

Amate dai bambini per il loro colore arancione e la loro forma allungata e facile da mangiare, le carote sono un ortaggio molto in voga nella dieta estiva perché possono essere mangiate sia crude che cotte, come base di preparazioni più accurate ma allo stesso tempo sono anche economiche, facili da pulire e buone al palato.

Originarie dell’Oriente, sia i Greci che i Romani le utilizzavano non solo in cucina ma anche come pianta officinale, dato che si parliamo di una pianta perenne erbacea, appartenente alla stessa famiglia del sedano. Contengono, infatti:

  • Acqua
  • Fibre
  • Potassio
  • Fosforo
  • Calcio
  • Magnesio
  • Selenio
  • Ferro
  • Zinco
  • Rame
  • Vitamina A
  • Vitamina B
  • Vitamina C
  • Vitamina E

È un validissimo aiuto naturale in caso di carenze relative alle sostanze elencate precedentemente.
Tra le proprietà che la contraddistinguono e che si amalgamo degnamente a quelle dell’Olio Extravergine di Oliva, scopriamo che:

  • Regolano le funzioni intestinale
  • Sono diuretiche e depurative, tanto da aiutare il nostro organismo a prevenire cistiti, calcoli o problemi urinari
  • Proprietà antiossidanti grazie alla presenza di beta-carotene e vitamine C: per contrastare radicali liberi
  • Utili per problemi di stomaco, colite o disturbi al fegato
  • Abbassano i livelli di colesterolo LDL nel sangue grazie ai carotenoidi e alle fibre
  • Migliorano la vista grazie alla Vitamina A e al beta-carotene

Le sostanze grasse, come l’olio di oliva, favoriscono il passaggio di queste proprietà benefiche insiste nelle carote.
La “biodisponibilità” del beta-carotene viene facilitata, quindi, dalla presenza di sostanze grasse come l’olio Evo. Ecco perché possono essere consumate crude o cotte e poi condite dell’ottimo olio di oliva. In questo modo è possibile usufruire di tutte le proprietà benefiche non solo della carota ma anche dell’Olio Evo.

Le due ricette che andremo a proporre sono semplici da realizzare ma tra le varie accortezze, quella più importante riguarda la genuinità delle carote ma soprattutto quella dell’Olio di Oliva utilizzato.

Ricetta carote sott’olio

Ingredienti

  • 2kg di carote
  • 1dl di vino bianco secco
  • Pepe bianco q.b.
  • Olio di oliva q.b.
  • 9dl di aceto di vino bianco
  • Alloro q.b.
  • Sale q.b.

Preparazione

  1. Eliminare la buccia dalle carote, raschiandole con l’aiuto di un coltello ed eliminare entrambe le estremità
  2. Dividere le carote in 4 parti, nel senso della lunghezza, e tagliarle a pezzi di circa 6cm
  3. In una pentola versare il vino e l’aceto aggiungendo una giusta dose di sale e qualche grano di pepe
  4. Portare a bollore
  5. Immergere le carote e lasciarle per 8 minuti immerse nel liquido
  6. Scolarle e stenderle su un telo lasciandole asciugare
  7. Passato il tempo necessario, porle all’interno di vasetti già sterilizzati con qualche foglia di allora, il pepe e ricoprirli completamente di olio di oliva
  8. Chiudere i vasetti e conservarsi in un luogo fresco, asciutto e buio per almeno 3 mesi
  9. Le carote sott’olio sono pronte per essere servite come antipasto o contorno

Ricetta carote in agrodolce con Olio Evo

Ingredienti

  • 600gr di carote
  • 300ml di Olio Extravergine di Oliva
  • 300ml di aceto di mele
  • 10gr di zucchero
  • 3gr di sale
  • 8gr di maggiorana

Procedimento

  1. Pelare le carote, lavarle sotto l’acqua corrente e tagliarne le cime
  2. Sbollentarle in acqua per 1 minuto circa
  3. Passato il tempo previsto, togliere dall’acqua bollente le carote ed immergerle immediatamente in un recipiente pieno di ghiaccio e acqua, lasciandole per circa 4 minuti
  4. In un tegame, versare l’aceto e l’olio di oliva, il sale e lo zucchero e portare tutto a bollore
  5. Versare le carote e lasciarle scottare per 2 minuti circa
  6. Scolare le carote e trasferirle all’interno dei barattoli aggiungendo dei rametti di maggiorana
  7. Ricoprire i vasetti con il liquido di cottura e richiudere i barattoli senza stringere troppo forte.
  8. Devono essere conservate per 3 mesi circa
  9. Una volta che i barattoli sono stati aperti, i contenitori devono essere conservati in frigo per non più di 5 giorni

Realizza anche tu una di queste ricette e poi raccontaci cosa ne pensi!

A cura di Anna Angeloro.
Appassionata di scrittura, laureata in lettere e beni culturali.

Altri articoli che ti potrebbero interessare

Finocchi sott’olio: dalla terra alle nostre tavole! Croccante e profumatissimo, il finocchio è uno degli ortaggi sempre presenti sulle tavole di tutte le aree che caratterizzano il Mediterraneo. E perch...
Olio di oliva in polvere: tra futuro ed innovazione Siamo in un modo in cui la tecnologia avanza sempre di più. Una tecnologia che non solo prende in esame nuovi mezzi di comunicazione, nuovi esperiment...
Vuoi preparare i lampascioni sott’olio? Ecco la ricetta! I lampascioni sott'olio sono una ricetta tipica delle cucine pugliesi e lucane; sono particolarmente apprezzati per il loro sapore amarognolo che rico...
Come preparare l’olio di oliva aromatizzato all’aglio Stai cercando la ricetta per preparare l’olio extravergine aromatizzato all’aglio? In cucina non ci si stanca mai di sperimentare, soprattutto quando ...
Olio di Oliva: ecco qualche Ricetta Salata L'olio d'oliva è l'ingrediente fondamentale della cucina mediterranea. Ingrediente versatile e indispensabile per alcune ricette sia semplici sia elab...
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *