Curare i tatuaggi con Olio Evo? Tutto è possibile!

Il tatuaggio è la tecnica più usata in questi anni per farsi disegnare sul corpo nomi di persona, parole e frasi spesso scritte anche in altre lingue, disegni più o meno grandi e tantissime altre cose. È una pratica che sta diventando un’autentica moda. La prima regola però, per avere un tatuaggio di cui essere soddisfatti è scegliere un buon tatuatore ma la seconda è la cura che presteremo al tatuaggio, per portarlo alla guarigione. E quale prodotto naturale se non l’Olio Extravergine di Oliva?

Il Tatuaggio: dalle origini a come prendersene cura

La parola “Tatuaggio” deriva dal Taitiano “Tattua” che significa “segnare”. Il tatuaggio, è una pratica che un tempo, era legata ad un tipo di categorie di persone, spesso ai margini della società, come marinai, artisti circensi e carcerati, ed era considerato come un vero e proprio segno di appartenenza, di sfida, di sorte. Oggi tatuarsi è diventata una moda diffusissima, ma i motivi per cui ci si tatua, sono molto diversi da quelli del passato.

I tatuaggi oggi, non sono più un tabù, ma rappresentano una vera e propria forma d’arte e di ornamento corporeo, di solito sono relazionati ad esigenze sociali o a motivazioni differenti, li troviamo in disegni più o meno grandi, nomi di persona, parole, frasi talvolta scritte anche in altre lingue, amori, persone importanti, desideri, speranze, forza, virilità, coraggio.

Qualsivoglia sia il motivo per cui ci tatua, oggi si assiste a un vero e proprio boom. Chi di noi non ne ha uno? Chi di noi sono sogna di incidere sulla propria pelle il nome dei proprio figli, le loro date di nascita, il nome del proprio cane? Ma bisogna stare attenti se prendete la decisione di farvi prendere dal fascino del tatuaggio e volete farvene tatuare uno, ricordate di:

  • scegliere un tatuatore professionista che vi consiglierà per il meglio;
  • curare il nostro tatuaggio utilizzando i prodotti giusti per idratare e nutrire la pelle in modo naturale fino alla guarigione.

Quando un tatuaggio è fresco, è fondamentale, seguire le istruzioni minuziose che il tatuatore ci darà per prenderci cura al meglio della pelle appena tatuata. Generalmente, è importante:

  • non grattare il tatuaggio
  • evitare le piscine, il mare, le vasche calde e le saune
  • evitare l’esposizione del tatuaggio ai raggi del sole o delle lampade solari
  • evitare di indossare indumenti stretti
  • bere tanta acqua

I tempi medi di guarigione di un tatuaggio variano dai 10 ai 21 giorni.

Per la cura della pelle appena tatuata esistono diversi rimedi tra questi:

  • Burro di Karitè, supernutriente, idratante e cicatrizzante dall’effetto intensivo;
  • Crema alla calendula, naturale ed ottima, per ammorbidirle.
  • Gel di Aloe Vera,
  • Estratto di Malva, che prevengono infezioni
  • Favoloso Olio Extravergine di Oliva

Come curare un tatuaggio con l’Olio Evo

Per mantenere il tatuaggio nel tempo, l’idratazione della pelle tatuata è importantissima. Se l’epidermide è disidratata l’aspetto del tatuaggio ne subirà gli effetti, si mostrerà sbiadito, senza brillantezza e nel tempo tenderà a schiarirsi.
La vaselina è il prodotto per eccellenza che i tatuatori spalmano sulla nostra pelle dopo aver effettuato il tatuaggio ed è lo stesso prodotto che usiamo per la curare. Ma viene prodotta grazie alla raffinazione di petrolati. Non è dunque un prodotto naturale al 100%.

Esiste però un’alternativa alla vasellina classica. È un insieme di due ingredienti naturalissimi e che lasceranno la nostra pelle idratata e combatteranno arrossamenti ed infimmazioni: l’Olio Evo e la Cera d’Api

Ingredienti

  • 1/8 di tazza di cera d’api pura, non raffinata
  • 1/2 tazza di olio extravergine d’oliva

Procedimento

  1. Mescolare la cera d’api e l’olio d’oliva a bagnomaria, a fuoco molto basso, fino a quando i due ingredienti si amalgamano per bene.
  2. Subito dopo, mentre il composto è ancora caldo, versarlo in un barattolino da circa 250 ml, e attendere che si raffreddi completamente.
  3. Una volta raffreddato, potete spalmare questo composto sul tatuaggio.
  4. Non c’è un preciso tempo di utilizzo. Sarei vote a decidere per quante tempo usarla.

Realizza la crema idratante per il tuo tatuaggio e poi raccontaci cosa ne pensi!

A cura di Anna Angeloro.
Appassionata di scrittura, laureata in lettere e beni culturali.

Altri articoli che ti potrebbero interessare

Oil Pulling: il miracoloso trattamento con Olio Evo! L’Oil Pulling è un’antichissima procedura ayurvedica, un rimedio naturale semplice ed economico che consiste in un risciacquo orale praticato con dive...
Olio Evo e Zucchero: un incontro fatto solo di dolcezza! L’Olio Extravergine di Oliva e lo Zucchero sono due ingredienti molto importanti sia per la nostra dieta che per la cura del nostro corpo. L’Olio Evo ...
E’ possibile far crescere i Capelli con l’Olio di Oliva? Moltissime sono le donne che desidererebbero far crescere i loro capelli più in fretta, questo perché di anno in anno moltissimi sono i soggetti che s...
Tosse cronica? Curiamola con Olio d’oliva, Aloe vera e Miele Quale rimedio naturale se non l’Olio Extravergine di Oliva per la tosse cronica? In questa preparazione, scoprirai le importantissime doti e gli infin...
L’olio di oliva: elemento fondamentale per combattere l’aterosclerosi L'aterosclerosi è una delle malattie più diffuse nei paesi industrializzati, nei quali rappresenta la principale causa di morte. Il rischio di ammalar...
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *