Olio Evo e Sale: una nuova formula per la tua cervicale!

Olio Evo e Sale, una nuova formula per la tua cervicale!

Molte sono le persone che soffrono di cervicale e i farmaci sono gli unici rimedi che la gente conosce. Ma se non fosse così? Se ci fosse una nuova formula che renderebbe le giornate migliori per tutti quelli che hanno come nemico numero uno la cervicale? Questa formula esiste ed è proprio il mix perfetto tra Olio Extravergine di Oliva e il Sale. Scopriamo insieme di cosa si tratta!

Una risposta efficace ad un disturbo così diffuso: la cervicale!

La cervicale è un problema che può manifestarsi a qualunque età, per uno sforzo o una semplice fatica prolungati nel tempo.
Molti sono i farmaci costosi che compriamo per riuscire a risolvere questo problema e che raramente riescono a farlo.

È un disturbo muscolo-scheletrico molto diffuso ed è accompagnato a dolori:

  • A livello delle vertebre cervicali
  • Problemi di torcicollo
  • Vertigini
  • Disturbi della vista e dell’udito

È sicuramente molto dolorosa e non permette il vivere e il riposare bene. Può dipendere da:

  • Colpi di freddo
  • Posture sbagliate
  • Eccessivo stress
  • Poca attività fisica e vita sedentaria
  • Posizione sbagliata durante il sonno

Per ovviare ai farmaci che non hanno sempre esito positivo nel trattamento della cervicale, vi proponiamo un rimedio della nonna molto efficace e sicuramente più naturale e meno costoso dei farmaci.

Rimedio della nonna: Sale e Olio Evo

Alla base del trattamento c’è l’Olio Extravergine di Oliva che abbinato al Sale è un ottimo rimedio per i dolori cervicali e che libererà il nostro corpo dalle tossine per un sollievo che durerà nel tempo.

Ingredienti

  • 20 cucchiai di Olio Evo
  • 10 cucchiai di Sale

Preparazione

  1. Unire i due ingredienti in un contenitore di vetro
  2. Inserire la miscela in un contenitore chiuso ermeticamente ed aprirla solo dopo 2 giorni
  3. L’olio per la cervicale è pronto per l’uso

Applicazione

  • Applicare la miscela al mattino strofinandolo sulla pelle
  • La zona va’ massaggiata per 2-3 minuti ed aumentare il tempo gradualmente
  • Gli esperti vogliono che il massaggio duri circa 20 minuti
  • Alla fine del massaggio, pulire la zona cosparsa di Olio Evo e Sale con un panno

Solo dopo 10 giorni, questo rimedio non solo avrà stimolato la vostra circolazione, ma si azionerà come rimedio per la rigenerazione della cartilagine e delle ossa.

Nessun effetto collaterale! Questa terapia tradizionale avrà risultati così sorprendenti che per i prossimi anni i farmaci che avete sempre usato saranno aboliti dai vostri cassetti.

 

Pronti per provare questo eccezionale rimedio?

 

A cura di Anna Angeloro.
Appassionata di scrittura, laureata in lettere e beni culturali.

Vuoi sentire il profumo dell'olio fresco appena franto?

OLIO PUGLIESE CONFEZIONATO IN FRANTOIO

Per sentire l'intenso profumo di fresco. Sempre.
Olio Cristofaro: presente nella guida internazionale FLOS OLEI 2018. Classificato come uno dei migliori extravergine nel mondo
Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla newsletters

Altri articoli che ti potrebbero interessare

Sapevi che l’olio d’oliva è un rimedio naturale per problemi intimi? Le proprietà emollienti e lenitive dell'olio di oliva sono note, ma lo sono meno le sue proprietà lubrificanti. Già dall'antica grecia veniva utilizza...
I trigliceridi nell’olio extravergine di oliva: cosa sono e a cosa servono? L'olio extravergine di oliva è un alimento ricco di sostanze nutritive ed è composto prevalentemente da trigliceridi: di cosa si tratta e quale funzio...
Perchè l’olio diventa rancido? Affinché l'olio conservi tutte le sue proprietà organolettiche e quindi sia un prezioso alleato per la salute, deve essere sia di buona qualità che be...
L’ olio di oliva per la prevenzione del cancro al colon-retto L'olio di oliva, oltre all'azione lassativa, favorente la peristalsi intestinale e protettiva sulla parete del colon, mediante i composti fenolici di ...
Cos’è l’acido oleico dell’olio extravergine di oliva? L’olio di oliva, consumato fin dal 4000 a. C, dalle popolazioni mediterranee come cibo, come farmaco e come cosmetico, è stato oggetto di numerosi st...
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *