Olio Evo e Luteina per la prevenzione della maculopatia

Uno studio condotto dall’Istituto tecnologico agroalimentare dell’Estremadura (Intaex), in collaborazione con l’Università della Comunità autonoma (Uex), ha individuato l’uso terapeutico di un nutraceutico realizzato con Olio Extravergine di Oliva e Luteina. Cosa ha dimostrato lo studio? Scopriamolo!

Olio di olia, Luteina e Zeaxantina: contro la malattia che colpisce gli occhi

L’Istituto Tecnologico Agroalimentare dell’Estremadura ha portato avanti un progetto relativo riguardante la creazione di un nutraceutico con Olio Extravergine di Oliva e i composti bioattivi degli spinaci ovvero Luteina e Zeaxantina.
Lo scopo dello studio era la possibilità di prevenire malattie degli occhi come la degenerazione maculare.

La Luteina e la Zeaxantina sono due carotenoidi ad attività antiossidante che devono necessariamente essere presenti all’interno della nostra dieta dato che il nostro organismo non è in grado di sintetizzarli. Sono presenti in:

  • spinaci
  • broccoli
  • cavoli
  • cavoletti di Bruxelles

Si concentrano maggiormente nei tessuti oculari, depositandosi a livello della retina e nello specifico nella macula, svolgendo un’importante e necessaria azione di difesa.
Questi, hanno il compito di favorire la funzione visiva e di ridurre i fenomeni relativi a fotofobia e abbagliamento.

La ricerca in questione si è basata sulla tesi di dottorato della ricercatrice Maria Benito de Valle Prieto. Per studiarne il prodotto, si è avuta la necessità di ottimizzare le variabili di temperatura e di tempo di estrazione della Luteina e della Zeaxantina e le proporzioni giuste di olio di oliva e di spinaci da cui vengono estratti i due composti.
Ma altri sono stati gli studi condotti per arriva ad una conclusione adeguata e convalidarne i risultati:

  • stima della vita dell’olio di oliva
  • valutazione del colore dell’olio
  • stabilità ossidativa
  • analisi sensoriale
  • attività antiossidante

La funzionalità, inoltre, è stata determinata da modelli in vitro dell’Olio Evo arricchito da questi composti bioattivi. La verifica è stata effettuata attraverso:

  • marcatori funzionali
  • attività antiossidanti nelle urine
  • concentrazione di luteina e zeaxantina nel siero del sangue

Questi studi condotti hanno fornito delle prove necessarie per potenziare l’uso terapeutico di questo nutraceutico nella prevenzione della degenerazione maculare.
Questo ci fa capire come il contenuto della luteina e della zeaxantina è prettamente concentrato nella macula. Proprio grazie a questo aspetto, il prodotto ottenuto può essere assunto in sostituzione degli integratori e dei farmaci di sintesi arricchiti con carotenoidi e prescritti proprio per alleviare questa patologia.

L’uso quotidiano di Olio Extravergine di Oliva come tradizionale condimento della dieta mediterranea, rappresenta un veicolo indispensabile per l’apporto di nutrienti utili al nostro benessere. Se a quest’ultimo aggiungiamo la Luteina e la Zeaxantina creiamo un prodotto che ha come fine quello della prevenzione e del ripristino del patrimonio di antiossidanti nell’organismo.
Ecco perché questo studio è stato importante, per rappresentare un valido aiuto nell’integrità del patrimonio di questi carotenoidi nella macula.

Ricordiamo che l’aggiunta di questi due carotenoidi non altera nessuna qualità dell’Olio Extravergine di Oliva né tantomeno le proprietà nutritive che ne garantisce.

Questi studi condotti ci consentono di capire l’importanza che l’Olio di Oliva svolte all’interno della nostra quotidianità. Sei a conoscenza di questi studi? Raccontaci la tua opinione.

A cura di Anna Angeloro.
Appassionata di scrittura, laureata in lettere e beni culturali.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *