olio di oliva un rimedio naturale contro le zecche

L’olio d’oliva, un prodotto importantissimo nella dieta mediterranea, non smette mai di meravigliarci. I suoi usi sono molteplici e altrettanti i benefici per la salute e la bellezza. Tuttavia, non fa bene soltanto agli esseri umani. Oggi vi raccontiamo come sfruttare le sue proprietà per eliminare le zecche sui nostri cani e gatti. Vediamo come!

L’olio di oliva contro le zecche su cani e gatti

Tutti conosciamo gli usi più comuni dell’olio d’olio di oliva, tutti legati al mondo gastronomico: per condire, friggere, abbellire e insaporire i cibi. Ma se vogliamo allargare un po’ le nostre vedute gli usi più svariati di questo straordinario prodotto, così ricco di sostanze nutritive, vanno da:

Sono innumerevoli gli usi alternativi dell’olio dell’oliva che purtroppo non conosciamo e che proprio grazie a queste sue caratteristiche si presta in maniera ottimale ad altri impieghi, offrendo sicuramente quel lato salutare e benefico che manca ai metodi più convenzionali.

Uno degli utilizzi più innovativi ed utili, per il nostro amico fedele a quattro zampe, è quello atto a rimuovere le fastidiose zecche.

Oltre a pulci, pidocchi e pappataci, i nemici più odiati sono le zecche. Queste ultime possono essere molto dannose in quanto possibili vettori di diverse malattie pericolose, anche per noi umani.
Con l’innalzarsi delle temperature, questo tipo di parassiti abbandonano lo stato di letargia invernale e si nascondono all’estremità delle piante, ancora di più se queste sono abbondanti e selvagge, per aspettare il passaggio di un possibile ospite dove penetrare.

Quando pensiamo che Fido abbia preso una zecca, occorre prima di tutto verificare se si tratti davvero di questa e non di un neo o qualche altra escrescenza. È importante far visitare l’animale dal veterinario di fiducia e seguire le sue indicazioni. Come sempre, il suggerimento è la prevenzione, ma a volte, nonostante si sia fatto ricorso a degli antiparassitari, il nostro amico peloso potrebbe essere comunque attaccato.

Se gocce e collari, che costano un bel po’, non fanno il loro lavoro e siamo costretti ad eliminare le zecche, meglio farsi aiutare da qualcuno che tenga ben fermo il cane e indossare dei guanti in lattice per non entrare a contatto con il parassita. Una volta cosparsa la superficie con dell’olio in modo da costringere il parassita ad aprire la bocca, si utilizza una pinzetta per afferrare la zecca il più vicino possibile alla cute del cane, estraendola lentamente in senso antiorario evitando movimenti troppo bruschi affinché non rimanga il rostro nella pelle.

Ricapitoliamo:

  • Intingere il dito nella tazzina con l’olio e fai colare un paio di gocce d’olio di oliva sulla zecca.
  • Aspettare un po’ perché dopo qualche secondo la zecca apre il rostro.
  • Munirsi di una pinzetta per afferrarla e tirarla via.

Rimedio efficace contro le zecche: olio di oliva

La puntura di una zecca non è dolorosa e spesso ci si accorge della sua presenza solo in un secondo momento. Quando il parassita inserisce l’apparato boccale sotto la pelle del malcapitato, questi non avverte alcun fastidio.
La zecca però è un genere di parassita che trasmette diverse patologie, tra le quali ricordiamo il morbo di Lyme, la babesiosi, l’anaplasmosi, la febbre Q e la tularemia ed è perciò fondamentale intervenire e rimuoverlo subito, senza aspettare di rivolgersi al pronto soccorso perché la probabilità di contrarre infezioni aumenta se si lascia passare troppo tempo.

Ingredienti

  • Mezzo bicchiere di alcol
  • Un cucchiaio di olio d’oliva
  • Guanti in lattice

Passi da seguire

  1. Prima iniziare, bisogna necessariamente indossare dei guanti in lattice per evitare che la zecca abbia ancora il suo pungiglione ben pronto per colpire anche noi
  2. Quindi, mescolare alcool con olio d’oliva e miscelarli bene
  3. Il passo successivo è quello di cercare di aiutare il nostro animale a liberarci di questa piaga
  4. Le zecche possono annidarsi in zone ben precise: la testa, le orecchie, il ventre e tra le gambe. Sono insetti che amano il calore e per questo cercano di annidarsi dove il cane lo sprigiona.
  5. Una volta accertata la presenza di una zecca in una di queste zone, separa i peli dell’animale per avere un’eccellente visibilità.
  6. Bagnare la zona dov’è presente la zecca con la miscela preparata precedentemente.
  7. Bisogna evitare che la testa della zecca non rimanga all’interno della pelle del nostro animale
  8. L’olio d’oliva ha il compito di facilitare l’estrazione delle zecche, mentre l’alcool impedirà il verificarsi di infezioni.
  9. Sarà difficile rimuoverle con le dita e quindi dobbiamo usare un’apposita pinzetta.

Quali sono i vantaggi di questo rimedio?

  • Permette di rimuovere le zecche che hanno aderito alla pelle degli animali domestici e di evitare danni alla salute di cani e gatti
  • La preparazione non è complessa, anche se si dovrà avere molta cura quando rimuovere le zecche per nuocere al vostro animale domestico e prevenire, allo stesso tempo, che parte del corpo del parassita rimane attaccato alla pelle dell’animale

 

Hai mai usato questo rimedio con Olio di Oliva per sconfiggere le zecche che colpiscono il tuo animale domestico? Raccontacelo!

 

A cura di Anna Angeloro.
Appassionata di scrittura, laureata in lettere e beni culturali.

Altri articoli che ti potrebbero interessare

Ruolo dell’olio di oliva nell’insorgenza del cancro In Europa, i tumori sono responsabili del 20% circa di tutti i decessi. I tassi di mortalità per neoplasia sono però più elevati nei paesi dell'Europa...
L’Olio Extravergine di Oliva per la salute del Fegato! L’Olio Extravergine di Oliva è un grasso che nasconde tantissimi segreti e non può essere confrontato a nessun altro olio vegetale. Il suo consumo rid...
Olio Evo per la cura della Dermatite Atopica La dermatite atopica è un'alterazione della pelle che scatena prurito e desquamazione ed è fastidiosa non solo per i più piccoli, ma anche per gli adu...
Olio Evo: principale alleato contro il diabete di tipo 2 L’Olio Extravergine di Oliva è la fonte lipidica principale della Dieta Mediterranea. Ha un alto contenuto di grassi monoinsaturi e di componenti bioa...
Olio di Oliva per la cura dell’Orzaiolo: un rimedio naturale tutto da scoprire Non è conosciuto da tutti, ma chi ne ha avuto a che fare conosce il fastidio e i disagi che questo provoca. Di cosa parliamo? Dell’Orzaiolo: un rigonf...
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *