Ecco come fare l’olio di oliva in casa: ma conviene veramente?

come produrre olio di oliva fatta in casa
Mangia sano. Degusta l'Olio Nuovo 2018 direttamente dal Frantoio

ACQUISTA ORA

Olio prodotto in Puglia da Spremitura a Freddo. 100% Italiano.
Confezionato in frantoio. Per sentire l'intenso profumo di fresco. Sempre.

Secondo le ultime stime sulla contraffazione, l’olio extravergine di oliva è uno dei prodotti immessi sul mercato, più taroccato al mondo. Risale a qualche anno fa, la decisione dell’antitrust di condannare al pagamento di una multa salatissima, una società olearia spagnola, per aver venduto bottiglie di olio non extravergine attraverso marche italiane.
Oli stranieri, quindi, spacciati per italiani ma che di Made in Italy hanno ben poco. Oli importati, di bassissima qualità, mixati e mescolati con beta carotene e clorofilla per nascondere il cattivo sapore e, colorarli.
Quasi il 70% dell’olio commercializzato nel nostro paese può considerarsi adulterato, tutto a danno di consumatori che confusi e disorientati pensano di ovviare al problema preparandolo in casa!

Il Boom del fai da te

L’educazione alimentare e le regole di una dieta corretta, misurata e soprattutto sana, oggi, stanno sempre più penetrando nel, comune, tessuto sociale. Così da trasformare l’arte del fai-da-te, anche in campo alimentare, in una vera e propria tendenza all’interno della quale tutti ci sentiamo un pò pionieri della sperimentazione, condizionati, indubbiamente non solo, da un mondo virtuale che, divulga attraverso Internet, video-tutorial a dismisura, ma soprattutto dalla consapevolezza di voler personalmente decidere cosa portare sulla propria tavola, controllando la provenienza e la totale integrità di un alimento.

Olio di oliva fatto in casa con il Bimby

Hai a disposizione una minima quantità di olive verdi, non sai cosa farne e nessun frantoio è disponibile per la molitura? Munisciti degli strumenti che ti elenchiamo e parti per questa avventura tra le mura di casa tua!

Attrezzatura

  • Robot da cucina Bimby
  • un torchio premitutto in acciaio inox da cinque litri
  • un telo di juta neutro
  • alcuni contenitori di plastica e di vetro
  • un cucchiaio da cucina

Procedimento (per 4 kg di olive verdi)

  1. Pulisci e lava le olive sotto acqua corrente, inseriscile nel Bimby (circa 2 kg per volta) e, aziona il robot alla massima velocità per 10 secondi. Otterrai una pasta frantumata e oleosa che lascerai gramolare, con l’ausilio della farfalla in plastica, per circa 20/25 minuti alla velocità minima e alla minima temperatura pari a 37 gradi C.
  2. Trascorsi i minuti sopra indicati, inserisci la pasta di olive ottenuta nel torchietto premitutto, ricopri l’interno del contenitore in acciaio col telo di juta, precedentemente immerso in acqua calda. Agisci sul volantino del torchio per la premitura manuale.
  3. Lascia riposare la pasta di olive per 15 minuti. Ogni 5 minuti agisci sul volantino per rafforzare la strettoia. Raccogli in un contenitore il liquido (olio/acqua) che ne fuoriesce, lasciandolo riposare fino a quando l’olio emerge in modo naturale, separandosi dall’acqua.
  4. Utilizza un cucchiaio da cucina e con mano ferma raccogli l’olio affiorato in superficie.

In sintesi

  • Olive verdi pressate: 4 kg
  • Tempo complessivo di preparazione: 1 ora (circa)
  • Quantitativo ricavato: 400 ml di olio d’oliva

Olio di oliva fatto in casa con torchio

Non devi fare altro che mettere le olive nel torchio (elettrico o manuale), azionalo, raccogli la pasta di olive frantumata e attendi.

Quando inizieranno ad affiorare delle goccioline d’olio, prelevale con estrema pazienza ed attenzione. L’olio affiorato è la varietà di olio extravergine d’oliva più prelibata e, cara del mercato.

Conviene produrre olio extravergine di oliva in casa?

La risposta non è facile. Se stai cercando delle opinioni online, troverai chi esalta l’autoproduzione di olio d’oliva fatto in casa incoraggiandone, la straordinarietà e la singolarità dell’esperienza, e chi, al contrario riduce tutto ad un calcolo tra costi-benefici.
Secondo noi la verità sta nel mezzo!
Certo l’impresa non vale la resa! Dipende dalle tue aspettative e dall’uso che ne fai a tavola oppure in cucina. Se possiedi un giardino, un paio di alberi d’ulivo e la passione per il fai-da-te, allora l’esperienza diventa appagante! Tuttavia ricorda che, pur essendoci tutti i presupposti: materia prima (olive proprie o di provenienza certa), utensili necessari (piccolo torchio, robot da cucina robusto). Dovrai munirti di pazienza, competenza e tempo!

Orientativamente, con 80 kg di olive verdi, potrai produrre, circa due litri di olio e se possiedi un torchio domestico, sai già che per ottenerne una quantità accettabile dovrai torchiare più e più volte le olive.

Affiancare, altresì, al torchietto un robot da cucina facilita di molto l’arduo compito, in 10 secondi avrai modo di processare 2 kg di olive verdi ottenendo 200 ml di olio extravergine d’oliva, a discapito sempre del tempo investito! In un’ora otterrai circa 400 ml di olio, processando in due volte le olive.

In sintesi se hai a disposizione diversi quintali di olive verdi ti consigliamo di considerare l’ipotesi di portarle presso un frantoio!
In un’ora saranno processate, complessivamente, 3 quintali di olive, con una resa di 12/15 lt di olio per quintale! E se possiedi soltanto la passione per l’autoproduzione e per i sapori autentici, senza le olive, non arrenderti, contatta un’azienda olivicola, affidabile e, svolgerà per te tutto il lavoro in men che non si dica garantendoti inevitabilmente tutte le proprietà organolettiche di un olio extravergine, appena franto: il colore, il gusto ed, il sapore!

“Uno non può pensare bene, amare bene, dormire bene se non ha mangiato bene”
Virginia Woolf

E tu hai mai preparato l’olio di oliva tra le mura di casa tua? Raccontaci la tua esperienza!

A cura di Anna Patella,
laureata in Sociologia della comunicazione.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla newsletters

Altri articoli che ti potrebbero interessare

L’Olio Extra Light: cos’è e come si comporta nella nostra dieta? Chi non conosce l’Olio Extravergine di Oliva? E' uno degli alimenti tipicamente mediterranei ed è parte della nostra cultura culinaria e non solo. Sot...
Quali sono gli attributi positivi e negativi dell’olio di oliva? L'olio di oliva è un prodotto alimentare per cui l'analisi sensoriale, basata sul sistema panel test, costituisce una discriminante merceologica. Un...
Olio di Oliva a basso costo? Ecco perché evitarlo! L’Olio di Oliva è uno dei prodotti più imitati del panorama agroalimentare italiano. Produttori senza nessuno scrupolo spacciano l’olio di oliva meno ...
Vendita diretta dell’olio EVO pugliese: perchè conviene? L’Olio Extravergine di Oliva Pugliese è un prodotto che nasce da oliveti che sorgono sulla terra dell’Alto Tavoliere di Puglia, terra che per tradizio...
Olio Evo e Olio di Canapa: benefici e proprietà a confronto Due Oli a confronto che si contendono il titolo di Olio più ricco di proprietà e più buono, più caratteristico e più profumato, più adatto alla tavola...
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *