dove acquistare olio extra vergine pugliese colore verde e denso

Densità dell’olio extravergine: da cosa dipende?

Quando si parla delle caratteristiche principali dell’olio extravergine d’oliva, non si può prescindere da una delle sue principali peculiarità: la densità. Partendo dall’assunto che la densità dell’olio extravergine d’oliva rappresenta un elemento determinante di valutazione per l’acquisto, quali sono i fattori da cui dipende?

Vuoi sentire il profumo dell'olio fresco appena franto? Lo ricevi 24-48 ore dopo la spremitura in frantoio. Introvabile!

Da cosa dipende la densità dell’olio?

In primo luogo, la densità dell’olio è legata alla varietà di olive che vengono utilizzate per la produzione dell’olio: le olive di Peranzana, ad esempio, cultivar Pugliese coltivata nella Capitanata, generalmente restituiscono un olio più denso delle olive della varietà, esempio, Biancolilla. La densità di olio è inoltre legata al processo di frantumazione delle olive, alla temperatura alla quale questo processo viene effettuato, per cui le variabili che subentrano durante il processo di frantumazione sono svariate. Certo è che un olio extravergine d’oliva con un grado elevato di densità è sicuramente più apprezzato di un olio più liquido e meno denso. Quando si sceglie un olio, quindi, è consigliabile verificare la sua densità, in modo tale da essere certi di acquistare un prodotto pregiato e di qualità elevata.
Nonostante la densità dell’olio extravergine d’oliva dipenda da vari fattori, come poc’anzi descritto, non è sbagliato affermare che generalmente questo valore è di circa 0,92 kg/dm cubici alla temperatura di zero gradi.

Quanto è determinante la densità per l’acquisto di un olio?

Per chi è solito acquistare dell’olio extravergine d’oliva, affinché la scelta ricada su un prodotto di qualità, è utile tenere in considerazione diversi fattori: molto spesso, un primo elemento che si considera in fase di acquisto è quello legato al colore; è utile tenere presente che questa variabile dipende dalla qualità delle olive che vengono utilizzate per produrre l’olio: in alcune zone d’Italia, principalmente al nord, si producono oli dal colore giallo paglierino, mentre ai altre parti d’Italia come ad esempio in Puglia, si ottengono oli dal colore tendente al verde.

A parte questo aspetto, una variabile da tenere in considerazione per essere certi di acquistare un olio extravergine d’oliva di qualità, è quella legata alla densità dell’olio stesso, in quanto, come spiegato in precedenza, rappresenta “in parte” un indicatore di qualità che permette di capire se stiamo acquistando un olio prodotto con una cultivar pregiata. Quindi, scegliere un olio extravergine d’oliva denso è spesso garanzia di qualità.

Prima di acquistare un olio extravergine d’oliva, quindi, ci sono almeno 2 aspetti da non trascurare per soddisfare le esigenze  dell’acquirente: la densità e il colore.

Vuoi sentire a tavola il profumo e l'aroma dell'olio nuovo?

OLIO CRISTOFARO

Olio 100% italiano, prodotto in Puglia da spremitura a freddo
Confezionato direttamente in frantoio per mantenere tutte le proprietà dell'olio appena franto e per sentire il profumo dell'uliveto. Dal frantoio alla tua tavola!
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *