Contro la cellulite usate l’Oleolito al Caffè

In poche e semplici mosse è possibile realizzare un Oleolito al Caffè pronto a combattere le nostre più terribili battaglie: la cellulite, le occhiaie e le rughe. Un toccasana per la nostra pelle e per il nostro benessere. Scopri la nostra ricetta!

Oleolito al caffè: contro cellulite, occhiaie e rughe

Un buon metodo per sfruttare al meglio la caffeina contenuta all’interno dei chicchi per combattere cellulite, occhiaie e rughe di espressione è l’oleolito al caffè.
È inutile mentire, la paura della cellulite perseguita ogni donna e oltre a svolgere attività fisica e mantenersi in salute con un’adeguata alimentazione, possiamo preparare in casa e senza l’uso di molti ingredienti, un prodotto efficace che li combatte senza dover ricorrere a trattamenti poco economici.

La caffeina contenuto all’interno dei chicchi di caffè è un alcaloide che ha il compito di stimolare e drenare e al tempo stesso di ridurre il volume dei grassi e dei liquidi che posso accumularsi all’interno del nostro corpo. Infatti agisce come:

  • Stimolante
  • Psicotropo
  • Leggero diuretico

L’applicazione topica locale del prodotto porta con se proprietà che aiutano a smaltire i trigliceridi e a rendere più efficace il trasporto del glucosio nel sangue. Tutto questo permette il miglioramento dell’epidermide e il rimodellamento delle zone colpite dalla cosiddetta “buccia d’arancia”.
Ma non solo, lo stesso trattamento migliora anche la qualità dei tessuti e la densità del flusso sanguigno periferico ecco perché è ottimo per chi soffre di occhiaie e rughe d’espressione.

L’Oleolito di Caffè a differenza di altri oleoliti, non conterrà solo due ingredienti ma ne avrà un terzo: l’alcol. Quest’ultimo sarà importantissimo perché aiuterà ad estrarre la caffeina dalla polvere del caffè.

La ricetta per realizzare l’Oleolito al Caffè

Ingredienti

  • 20gr caffè macinato o da macinare
  • 80gr alcol alimentare (95°)
  • 600gr di olio di oliva

Procedimento

  1. In un barattolo di vetro inserire il caffè ricoprendolo di alcol
  2. Conservare il barattolo in un luogo caldo senza coprirlo per almeno 12 ore
  3. Il calore permetterà l’evaporazione dell’alcol che estrarrà il principio attivo, ovvero la caffeina, dal caffè
  4. Passato il tempo previsto, aggiungere l’olio di oliva e lasciare macerare il tutto in luogo buio per almeno 7 giorni
  5. Il barattolo non va chiuso
  6. Passata una settimana, filtrare l’olio e lasciar decantare il liquido per altri 5 giorni
  7. L’oleolito ottenuto può essere trasferito in una bottiglia di vetro scura
  8. Potete utilizzare anche i fondi di caffè per realizzare uno scrub naturale anticellulite.

La conservazione dell’oleolito segue le stesse regole di quanto si conservano gli oli usati in cucina.

A cura di Anna Angeloro.
Appassionata di scrittura, laureata in lettere e beni culturali.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *