Funghi cardoncelli sott'olio

I funghi cardoncelli sott’olio sono una prelibatezza da servire sulle nostre tavole. Per antipasti e contorni, è facile da realizzare e con un ottimo Olio Extravergine di Oliva diventerà ancora più sensazionale grazie ai sapori e agli odori sprigionati di due prodotti della nostra terra. Vediamo come realizzare questa conserva!

Funghi cardoncelli sott’olio: dal paniere alle tavole

I funghi cardoncelli sono noti con il nome scientifico di Pleurotus Eryngii e viene definito come uno dei più buoni funghi che ci sono stati donati dalla terra. Di questi funghi ne esistono diverse varietà e tutte hanno in comune il colore scuro e il suo sapore intenso.
Ha un cappello largo fino a 10cm, vellutato, il gambo largo da 1 a 3cm e alto fino a 10cm. La sua carne è soda e consistente ed è per questo che il fungo è molto gettonato in campo gastronomico.
Sono funghi:

  • Ricchi di vitamine
  • Ricchi di biotine
  • Poverissimi di grassi

Contengono:

  • 85% di acqua
  • 4% di zuccheri
  • 4% di proteine
  • 0,5% di grassi

Sono un prodotto tipicamente pugliese perché ne crescono in quantità considerevoli in gran parte della regione: dal Salento alle Murge, dalla Val d’Itria al Gargano.
Sono funghi coltivati anche in regioni come Abruzzo, Molise, Lazio, Calabria, Sardegna.

Per guastarlo nel tempo è possibile realizzare una conserva gustosa ricavata da prodotti della nostra terra: funghi cardoncelli e Olio Extravergine di Oliva. Vediamo come!

Ricetta Funghi Cardoncelli Sott’Olio

Ingredienti

  • 1kg di funghi cardoncelli
  • 1 cucchiaio di sale fino
  • 1 litro di aceto di vino bianco
  • 700ml di acqua
  • Olio Evo q.b.
  • Aglio, prezzemolo e peperoncino q.b.

Procedimento

  1. Eliminare il terriccio che ricopre i funghi usando un panno morbido ed umido
  2. Tagliare i funghi a listarelle in orizzontale o in verticale
  3. Riempire una pentola piena d’acqua, aceto di vino bianco e sale
  4. Portare a bollore e versare i funghi
  5. Coprire il tutto con un coperchio
  6. Portare di nuovo a bollore e scolarmi velocemente così da evitare che si ammorbidiscano troppo
  7. Adagiarli all’interno di uno scolapasta e lasciarli raffreddare e sgocciolare
  8. Preparare in una ciotola un composto di aglio a pezzetti, prezzemolo e peperoncino fresco
  9. In un vasetto, precedentemente sterilizzato, inserire i funghi cardoncelli e il composto preparato precedentemente
  10. Riempire i vasetti preparati con dell’ottimo Olio Extravergine di Oliva
  11. Chiuderli ermeticamente e conservarli in dispensa per poterli gustare dopo circa 15 giorni
  12. Passato il tempo previsto, i funghi sono pronti per essere serviti sulle nostre tavole come contorno o come antipasto.

Realizza anche tu questa conserva e raccontaci la tua esperienza.

A cura di Anna Angeloro.
Appassionata di scrittura, laureata in lettere e beni culturali.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *