ricetta peperoni sott'olio alla pugliese

Come preparare i peperoni sott’olio alla Pugliese

E’ possibile consumare i peperoni sott’olio Pugliesi come antipasto, o accostandoli ai vini rossi e alla carne. Ma vediamo gli ingredienti e come prepararli.

Come preparare i peperoni sott’olio alla pugliese

La ricetta per i peperoni alla pugliese richiede una serie di ingredienti facili da trovare, e sono: una buona quantità di peperoni, generalmente viene consigliato l’utilizzo di:

  • 6 peperoni;
  • 5 acciughe rigorosamente sotto sale o in alternativa sott’olio;
  • capperi sott’olio;
  • aglio (non più di uno spicchio);
  • basilico; prezzemolo;
  • olio d’oliva;
  • sale;
  • un litro d’aceto.

A questo punto la fase successiva è la preparazione di tutti gli ingredienti che serviranno poi per la realizzazione della pietanza; inizialmente è bene che si prenda sia l’aglio e lo si tagli a pezzetti; La dimensione dei pezzi è a piacere.

Poi prendete il prezzemolo e tritatelo per bene. Una volta preparati questi due ingredienti si passa a pulire i peperoni. Questa fase andrà fatta con calma e cura, andando a rimuovere tutti i semi presenti all’interno della verdura e eliminando tutte le nervature. Una volta fatto ciò li dovrete tagliare a pezzi o a listarelle, per così dire; anche in questo caso le dimensioni dei pezzi sono a piacere della persona che prepara la pietanza.

Ora prendete una pentola e inserite al suo interno l’aceto che avete messo da parte, ricordandovi che andrà leggermente salato. A questo punto non dovrete far altro che inserire i peperoni all’interno della pentola, portando l’aceto ad ebollizione; una volta raggiunta questa fase lasciate cuocere per altri 10 minuti circa e spegnete i fornelli.

Ora è necessario che scoliate per bene i peperoni che erano dentro l’aceto; per facilitare questo compito potrete metterli su un panno pulito da una parte, in modo che asciughino e raffreddino a dovere; Naturalmente preoccupatevi che siano asciutte sia la parte interna che la parte esterna del peperone.

Una volta effettuato questo tipo di lavoro sarà necessario iniziare a confezionare il preparato all’interno di alcuni vasetti di grandezza varia (a piacere); assicuratevi che vi sia uno strato di peperoni e sopra uno strato di capperi, acciughe, aglio e basilico, alternando fino a che non avrete riempito il vasetto stesso. A questo punto non dovrete far altro che riempire lo spazio rimanente con dell’olio d’oliva e chiudere per bene. È assolutamente necessario tenere sotto controllo il livello dell’olio, che andrà aggiunto in caso si abbassi troppo. Infine scegliete un luogo asciutto e fresco e riponetevi i vasetti.

Come degustare i peperoni sott’olio

Per quanto concerne la degustazione dei peperoni sott’olio alla pugliese si può dire che è possibile consumarli innanzitutto come antipasto, magari abbinandoli con dei vini rossi originari della zona pugliese stessa. Alcuni esempi possono essere il Negroamaro , il Primitivo, il Sussumaniello; in alternativa è possibile accostare la pietanza con altri vini rossi provenienti da diverse zone d’Italia, come il Sauvignon Blanc, proveniente dall’Alto Adige o il Taurasi, originario della Campania.

Inoltre è possibile consumare i peperoni sott’olio alla pugliese anche grazie all’inserimento in insalate di riso, primi piatti a base di pasta o come accompagnamento per la carne in caso si parli di secondi.

Alcune carni che si accostano bene con questa pietanza preparata in maniera tipicamente pugliese è sicuramente la carne di maiale, le scaloppine o il manzo.

Vuoi sentire a tavola il profumo dell'uliveto?

OLIO CRISTOFARO

Olio 100% italiano, prodotto in Puglia da spremitura a freddo
Confezionato direttamente in frantoio per mantenere tutte le proprietà dell'olio appena franto e per sentire il profumo dell'uliveto. Dal frantoio alla tua tavola!
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *