Effetto degli antiossidanti dell’olio extravergine di oliva

antiossidanti olio extravergine di oliva

Lo stress ossidativo può giocare un ruolo determinante nell’insorgenza di diverse malattie croniche come le patologie cardiocoronariche e il cancro. La possibilità che antiossidanti alimentare, come quelli presenti nell’olio di oliva, svolgano un’azione protettiva nei confronti dell’ossidazione delle lipoproteine a bassa densità ha dato inizio a una serie di studi epidemologici e di interventi sanitari.

La vitamina E (alfa-tocoferolo)

Alcuni studi epidemiologici hanno dimostrato che dosi elevate di vitamina E, assunte per un periodo di almeno due anni, riducono significativamente il rischio da malattie cardiocoronariche (31-65%); è stato inoltre dimostrato che l’aggiunta di vitamina E determina un aumento dell’alfa-tocoferolo sia nel plasma che nelle lipoproteine a bassa densità, le quali risultano anche più resistenti all’ossidazione in vitro. Si è poi osservato che esiste un rapporto direttamente proporzionale fra il livello di resistenza di tali particelle e il dosaggio di vitamina assunto. La resistenza all’ossidazione è più elevata anche in individui che non assumono quantità supplementari di vitamina, ma che presentano livelli plasmatici di tocoferolo più elevati, rispetto ai soggetti con livelli basali inferiori.

I componenti fenolici

I fenoli semplici e gli acidi fenolici, come ad esempio i flavonoidi, riescono ad eliminare e detossificare i radicali liberi e le lipoproteine a bassa densità più resistenti all’ossidazione nonchè ad inibire la perossidazione lipidica. I composti fenolici hanno anche un effetto antifiammatorio e antiemorragico.

Articolo tratto da Analisi sensoriali “come riconoscere le qualità degli oli extravergine di oliva”

Vuoi sentire il profumo dell'olio fresco appena franto?

OLIO PUGLIESE CONFEZIONATO IN FRANTOIO

Per sentire l'intenso profumo di fresco. Sempre.
Olio Cristofaro: presente nella guida internazionale FLOS OLEI 2018. Classificato come uno dei migliori extravergine nel mondo
Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla newsletters

Altri articoli che ti potrebbero interessare

Perchè l’olio diventa rancido? Affinché l'olio conservi tutte le sue proprietà organolettiche e quindi sia un prezioso alleato per la salute, deve essere sia di buona qualità che be...
Ruolo dell’olio di oliva nell’insorgenza del cancro In Europa, i tumori sono responsabili del 20% circa di tutti i decessi. I tassi di mortalità per neoplasia sono però più elevati nei paesi dell'Europa...
Olio di Oliva e Limone: un’ottima unione contro i calcoli renali L’American Urological Association (Associazione Urologica Americana) sembra non avere alcun dubbio, sei centilitri di limone diluiti in circa due litr...
Olio extra vergine d’oliva: un “farmaco” contro diabete e arterioscleros... Da tempo sono conosciute le proprietà dell'olio extravergine di oliva e in particolare di quello proveniente dalla Puglia ma ora emergono novità ancor...
Quante calorie possiede l’olio extravergine d’oliva? L'olio è l'alimento più utilizzato in cucina da millenni, senza di esso sarebbe quasi impossibile gustare i cibi della nostra tavola. Ma quante calori...
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *