Olio Evo e Metabolismo: una somma di energie!

Olio Evo e Metabolismo: una somma di energie!
Mangia sano. Degusta l'Olio Nuovo 2018 direttamente dal Frantoio

ACQUISTA ORA

Olio prodotto in Puglia da Spremitura a Freddo. 100% Italiano.
Confezionato in frantoio. Per sentire l'intenso profumo di fresco. Sempre.

L’Olio Extravergine di Oliva è un alimento fondamentale per la nostra salute e deve trovare posto anche nella dieta di chi vuole controllare il peso corporeo perché affina il metabolismo e non asseconda l’aumento di peso. Vediamo di cosa stiamo parlando e soprattutto cerchiamo di capire come si amalgamano insieme all’interno del nostro corpo!

Cos’è il Metabolismo?

Il termine metabolismo deriva dal greco e significa “cambiamento, trasformazione”.
Il Metabolismo è la somma dell’energia utilizzata per i processi fisiologici vitali dell’organismo: dalla sintesi e la degradazione di componenti delle cellule alle reazioni biochimiche, dal battito del cuore alla filtrazione renale, dal lavoro del fegato a quello delle ghiandole endocrine, ecc.

Il corpo umano ha bisogno di energia per vivere e per compiere tutte le attività, dal rigeneramento cellulare alle azioni che compiamo ogni giorno.
Da dove arriva questa energia? Maggiormente dal cibo che ingeriamo. E il metabolismo è proprio l’insieme dei processi che il nostro corpo utilizza per trasformare il cibo in energie.

Il metabolismo nel suo complesso avviene mediante 3 processi:

  • Catabolismo: è che la degradazione di molecole complesse in molecole più semplici. Questo processo produce il rilascio di energia.
  • Anabolismo: assemblaggio di molecole semplici, producono consumo di energia
  • Metabolismo Energetico: le sue reazioni precedenti costituiscono il metabolismo energetico

L’energia di cui necessita l’organismo è contenuta nel cibo. Se le calorie presenti nei pasti sono eccessive, vengono accumulate e si rischia di ingrassare. Al contrario, più ci muoviamo, più l’energia si disperde e il corpo ottieni energie dalle sue scorte e si tende a dimagrire.

Una percentuale del consumo energetico giornaliero è rigorosamente legato all’attività fisica, ma la percentuale maggiore è connessa al metabolismo basale, cioè il 60-75% del dispendio energetico che serve a mantenere in vita tutte le funzioni vitali del corpo in condizioni di inattività.

Da cosa è influenzata questa percentuale?

  • Come e cosa mangiamo
  • Sport e stile di vita
  • Temperatura esterna
  • Sesso
  • Età
  • Ormoni
  • Ereditarietà
  • Massa magra e muscoli
  • Gravidanza e allattamento

 

Olio Evo e Metabolismo: una somma di energie!

 

Olio Evo e Metabolismo, insieme per la nostra salute!

L’Olio Extravergine di Oliva è un alimento fondamentale per la nostra salute e deve trovare posto anche nella dieta di chi vuole controllare il peso corporeo perché affina il metabolismo e non asseconda l’aumento di peso.

I grassi che racchiude, aggiunti agli alimenti, possiedono un effetto anti-insulina, l’ormone che fa depositare il grasso a livello addominale. Un pasto senza Olio di Oliva è meno buono e meno salutare.

Le vitamine A, E, K, contenute nella frutta e nella verdura, sono liposolubili e quindi non si assimilano se mancano i grassi. Se manca l’Olio anche il calcio viene assimilato pochissimo proprio perché la vitamina D, anch’essa liposolubile, ne controlla l’assorbimento.

Sedano, lattuga, cicoria, insalata belga, rucola, cetrioli, possono essere conditi sempre con Olio d’Oliva che aiuta la funzionalità del fegato, mettendoti al riparo da gonfiori e problemi intestinali, dovuti proprio ad un suo affaticamento.

Può essere usato senza troppe limitazioni sia a crudo che per cucinare e senza timore di dover ingrassare. Anzi, i grassi inducono il senso di sazietà.

Devono essere seguite alcune regole, però. Friggere con Olio Evo è consigliato.

Prima di tutto è da preferire l’Olio di Oliva di ottima qualità. La massima temperatura dell’Olio deve essere 160°C-180°C. Se l’Olio fuma e emette un odore acre bisogna necessariamente buttarlo via per evitare di mangiare l’acroleina, sostanza tossica e cancerogena.

Occorre ridurre i tempi di cottura per evitare che gli alimenti fritti si colorino troppo. L’acrilamide è una sostanza cancerogena che si trova nelle parti abbrustolite. Gli alimenti da friggere devono essere a temperatura ambiente e non salati.

Diversi studi hanno dimostrato che il consumo di un buon olio di oliva ha effetti benefici sull’organismo, in particolare sull’assetto lipidico. Migliora il metabolismo e non favorisce l’aumento di peso, perché i suoi grassi combinati con altri alimenti  possiedono un forte effetto anti insulina.

Riduce i livelli del colesterolo totale e aumenta o mantiene costante quelli del colesterolo ‘buono’, favorendo le funzioni intestinali e permettendo il corretto assorbimento di calcio e delle vitamine A, E e K.

 

“L’olio extravergine di oliva è l’unico elemento funzionale già esistente in natura – afferma la Dottoressa Sara Farnetti, Specialista in Medicina Interna, Nutrizione Funzionale e Metabolismo– ed è dimostrato che possiede solo proprietà benefiche e incarna il prototipo del cibo detto “alicamento”, ovvero un alimento che stimola la regolazione dei processi fisiologici e favorisce l’efficienza nutrizionale dei sistemi biologici, in sostanza un alimento buono, sano e giusto.L’utilizzo di un buon olio di qualità significa prevenire e curare diversi problemi dell’organismo, occorre quindi non aver timore di un uso quotidiano di questo prodotto, in quanto ha effetti anti insulinici, non contiene colesterolo e attiva il fegato. Son ben altri i grassi di incerta provenienza e qualità che fanno male, come ad esempio alcune proteine e carboidrati. Anzi, il consiglio è di utilizzare un buon olio a crudo, ma per lo più anche cotto”

 

L’Olio di Oliva è la miglior soluzione a qualunque nostra esigenza! Cosa ne pensi? Provalo e Raccontaci!

 

A cura di Anna Angeloro.
Appassionata di scrittura, laureata in lettere e beni culturali.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla newsletters

Altri articoli che ti potrebbero interessare

Quante calorie possiede l’olio extravergine d’oliva? L'olio è l'alimento più utilizzato in cucina da millenni, senza di esso sarebbe quasi impossibile gustare i cibi della nostra tavola. Ma quante calori...
Olio di Oliva combatte la Rosacea in poche mosse! La rosacea è una patologia abbastanza diffusa in cui i vasi sanguigni si espandono e diventano visibili sulla pelle, specie nelle aree del viso. La pe...
L’Olio di Oliva può essere Riscaldato? L'olio extravergine di oliva usato in cottura, per friggere e soprattutto riscaldato è salutare oppure no? Alcuni ricercatori australiani ne sono sicu...
Perchè l’olio diventa rancido? Affinché l'olio conservi tutte le sue proprietà organolettiche e quindi sia un prezioso alleato per la salute, deve essere sia di buona qualità che be...
L’Olio di Oliva può aiutare a eliminare la forfora? L'olio di oliva non è solo il principe della cucina Mediterranea, i benefici che è in grado di regalare alla nostra salute, alla mente e alla bellezza...
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *