Olio di oliva aromatizzato al Timo: benefici e usi quotidiani

Un olio facile da preparare in casa e da usare per insaporire qualunque piatto voi preferiate. Olio di oliva e timo, due prodotti della terra ricchi di benefici e virtù non solo per il nostro palato ma anche per il nostro organismo. Scopriamo qualcosa di più!

Olio e Timo: benefici e virtù in campo

Il timo è una pianta appartenente alla famiglia delle Labiateae originarie del Mediterraneo Occidentale. È diffusissimo sul territorio italiano tanto da essere presente non solo come coltivazione ma come pianta spontanea.

Le sue virtù sono largamente conosciute e sono legate alla presenza di un fenolo molto particolare: il timolo.

  • Antisettico
  • Antispasmodico
  • Vermifugo

Le sue proprietà antisettiche sono antiche grazie ad un saggio rinascimentale “Herbario novo” per combattere l’asma e le infezioni alla vescica. È un potente digestivo e carminativo, molto utile contro le infezioni alle vie urinarie e contro le infiammazioni dell’apparato respiratorio (rimedio ottimo contro la tosse).
Ma è anche un buon disinfettante della pelle e dei capelli grassi.

In cucina è un alimento largamente usato. Viene apprezzato per le sue proprietà organolettiche che se associate all’olio di oliva accrescono benefici ma anche gusto e sapore.
Si accompagna con cibi come carne, pesce, verdure, funghi, olio aromatico, aceto aromatico. Usato anche per preparare liquori ed infusi.
Nonostante tutto questo, conserva intatto il suo sapore tanto da essere largamente usato per creare un delizioso Olio Aromatico al Timo.

Questa associazione rende il nostro olio aromatizzato al timo un incontro di sapori ma anche di benefici.
L’olio di oliva è fonte di:

  • Vitamina A, B, C, E,
  • Sali minerali: ferro, sodio, fosforo, magnesio, potassio e iodio
  • Fibre
  • Grassi

Un apporto di bontà in una sola goccia! Vediamo allora come realizzarlo.

Olio di oliva aromatizzato al Timo

Ingredienti

  • 3 rametti di Timo fresco
  • 1 litro di Olio Extravergine di Oliva

Procedimento

  1. Lavare accuratamente il timo
  2. Asciugarlo ben bene (è indispensabile che sia ben asciutto perché si rischia di rovinare l’olio e la fase di macerazione successiva)
  3. Lasciarlo riposare all’aria aperta per 2 ore circa
  4. Passato il tempo previsto, inserire all’interno di una bottiglia i rametti di timo e ricoprirli interamente di Olio Extravergine di Oliva
  5. Lasciarlo in infusione per almeno 30 giorni. Il periodo dipende anche dall’intensità che si vuole dare al nostro olio, più trascorre tempo e più il sapore sarà forte
  6. L’olio deve essere conservato in un luogo caldo ma non esposto alla luce diretta del sole
  7. Passato il tempo previsto, filtrarlo e metterlo all’interno di una bottiglia
  8. L’olio aromatizzato al timo appena ottenuto è ottimo da usa su piatti a base di pesce o carne, risotti, bruschette, contorni.

Realizza anche tu l’Olio aromatizzato al Timo e raccontaci la tua esperienza!

A cura di Anna Angeloro.
Appassionata di scrittura, laureata in lettere e beni culturali.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *