L’uso cosmetico dell’olio di oliva su ciglia e sopracciglia

come rinforzare ciglia e sopracciglia con olio di oliva
Mangia sano. Degusta l'Olio Nuovo 2018 direttamente dal Frantoio

ACQUISTA ORA

Olio prodotto in Puglia da Spremitura a Freddo. 100% Italiano.
Confezionato in frantoio. Per sentire l'intenso profumo di fresco. Sempre.

Uno sguardo intenso ed enigmatico passa inevitabilmente attraverso delle ciglia folte e delle sopracciglia ben definite. Non tutte le donne, però, hanno la fortuna di possedere naturalmente delle ciglia lunghe e curvate, e spesso anche l’uso di cosmetici specifici rende il risultato poco soddisfacente o appena mediocre. Vediamo come l’olio di oliva può aiutare l’infoltimento delle ciglia.

Ciglia lunghe, folte e rinforzate

Una scelta naturale, sana e assolutamente utile alla propria finalità di aumentare la quantità e la robustezza dello stelo di ciglia è sicuramente data dall’impiego dell’olio di oliva.

L’utilità dell’uso costante e regolare dell’olio di oliva su ciglia e sopracciglia ha almeno due diverse valenze: da un lato, nel tempo contribuisce a rendere più spessa, resistente, lucente e consistente ogni singola ciglia, le quali risultano così più lunghe, più scure e più folte, dall’altro, invece contribuisce a proteggerle rendendole quindi più durature ed evitando uno sfoltimento eccessivo.

Cura delle sopracciglia

L’uso dell’olio di oliva per la cura delle sopracciglia ha la stessa finalità, considerando che la composizione pilifera è identica a quelle delle ciglia, ma su di esse l’olio di oliva ha anche il potere di disciplinarle e renderle più omogenee.

Per ottenere risultati soddisfacenti è sufficiente utilizzare un mascara esaurito, completo di contenitore e scovolino: dopo averli entrambi lavati a fondo ed asciugati, basterà mettere un po’ di olio di oliva nel contenitore del mascara ed intingerci lo scovolino. Ogni sera, dopo essersi adeguatamente struccate, bisognerà poi passare lo scovolino intinto nell’olio di oliva sulla ciglia e sulle sopracciglia, facendo attenzione a non esagerare con la quantità per non far colare fastidiosi residui negli occhi.

I risultati inizieranno ad essere visibili dopo circa quindici giorni e si noterà un infoltimento generale, un maggior spessore del singolo fusto di ogni ciglia, un aumento del numero dei peli delle sopracciglia e una maggior lucentezza. L’olio di oliva su ciglia e sopracciglia può essere utilizzato ad oltranza e senza alcuna controindicazione, poiché si tratta di uno stratagemma completamente naturale ed efficace che non comporta alcun tipo di rischio. Inoltre, l’aumento della lunghezza e della morbidezza delle ciglia permetterà anche di lavorarle meglio con un piegaciglia riscaldato, dando così una maggior curvatura. Lo sguardo fascinoso ed enigmatico sarà assicurato.

E tu hai mai curato le tue ciglia e sopracciglia con olio di oliva?

A cura della redazione di Olio Cristofaro

 

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla newsletters

Altri articoli che ti potrebbero interessare

Massaggio Olio di Oliva: un toccasana per il nostro corpo “Emolliente, lenitivo, cicatrizzante, nutriente, antiossidante, protettivo…” sono una piccola parte delle caratteristiche che descrivono al meglio l’o...
Olio di oliva: un rimedio naturale per la cura degli occhi L'olio d'oliva risulta essere un ottimo rimedio per la cura dei propri occhi: vediamo ora in quali occasioni è possibile utilizzare questo particolare...
Crema mani all’Olio Evo fai da te! Nutre, idrata e dona morbidezza ed elasticità alla pelle, proteggendola dal freddo e detergenti sempre più aggressivi. Ecco come preparare la crema fa...
Olio di oliva e zucchero per viso e labbra Nutriente, esfoliante - ma soprattutto goloso - lo scrub è un trattamento per il corpo realizzato con prodotti naturali e facilissimi da reperire, un ...
Olio di oliva e miele: ricette e trattamenti di bellezza Il connubio tra olio di oliva e miele è afrodisiaco tanto per il corpo quanto per il palato. Scopri come utilizzare olio e miele per prenderti cura de...
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *