perchè è consigliabile olio biologico per bambini e neonati?

L’olio extravergine di oliva biologico non è solo un condimento delizioso ma un vero e proprio alimento, fondamentale per la corretta alimentazione di bambini e neonati.
Scopri perché in questo articolo!

Perché scegliere l’olio biologico per l’alimentazione dei bambini?

L ’olio extravergine di oliva, non è solo un condimento delizioso ma un vero e proprio alimento, ad altissima digeribilità, ricco di trigliceridi e grassi polinsaturi, sostanze antiossidanti e vitamine.
Grazie alla sua composizione acidica, determinata da una quantità elevata di Acidi Grassi Essenziali (AGE o EFA), simile a quella del latte materno, è tra gli alimenti maggiormente consigliati durante la fase di svezzamento dei neonati.

Tra il quinto e il sesto mese infatti vengono gradualmente introdotti nell’alimentazione del bambino cibi differenti dal latte, definiti per questo “alimenti complementari”, utili a fornire apporti nutritivi adatti a garantire al bambino una nutrizione adeguata e quindi un accrescimento regolare.
Nei neonati circa la metà della razione energetica è assicurata dai grassi. Ecco perché durante la fase di svezzamento è importantissimo aggiungere sempre un cucchiaino di olio d’oliva extravergine alla preparazione della pappa. L’olio extravergine è poi l’olio vegetale maggiormente digeribile, è povero di grassi acidi e grassi saturi, e non di minor importanza: aiuterà a dare un po’ di sapore alle pappe insipide quasi sempre rifiutate dai bambini!

Quali sono i benefici sull’organismo del neonato e del bambino?

  • È altamente digeribile
  • Riduce l’acidità gastrica
  • È protettivo per le mucose
  • Regola lo svuotamento della colecisti, favorendo la digestione degli altri grassi
  • Regola le funzioni intestinali, e diventa quindi un rimedio efficace contro la stitichezza nel bambino
  • Favorisce lo sviluppo del sistema nervoso, grazie alla presenza di acidi grassi essenziali

È importante ricordare che nel periodo dell’allattamento i grassi rappresentano la fonte principale di energia, e cioè il 40-50% delle calorie totali, a fronte del 30-35% delle età successive.
Ciò significa che la fonte principale di energia nel neonato proviene proprio dai grassi, a conferma di quanto fondamentali siano per lo sviluppo.
“Dal punto di vista delle calorie i grassi, sia animali che vegetali, sono uguali; quello che cambia è la loro struttura chimica e di conseguenza l’effetto che hanno sulla salute dell’individuo. Dunque già durante lo svezzamento, e sicuramente anche dopo, l’olio da privilegiare, nelle giuste quantità, è l’olio extravergine d’oliva ”, sostiene la Dott.ssa Assunta Martina Caiazzo, Medico Specialista in Scienza dell’Alimentazione.
L’olio extravergine di oliva biologico con spremitura a freddo è quindi un alimento ideale per il vostro bambino, perché è ottenuto dalla sola spremitura di olive senza l’aggiunta di additivi chimici, senza residui chimici e non presenta alterazioni delle sostanze nutritive preziose per il corretto sviluppo e crescita dell’organismo.

E tu, lo hai mai provato per il tuo bambino?
Raccontaci come preferisci utilizzarlo nell’alimentazione del tuo piccolo!
A cura di Dajana Mangherini, laureata in scienze della mediazione linguistica per il marketing, la pubblicità e le relazioni pubbliche.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *