Perchè bere olio extra vergine di oliva?

olio e salute

Si ritiene che il consumo dell’olio di oliva debba diventare una sana abitudine di tutti, piccoli e grandi. Esperti alimentaristi, dietologi, cardiologi e salutisti lo consigliano e non fanno altro che decantare ed elogiare le proprietà dell’olio extravergine di oliva. Perché? Non solo è l’ingrediente principale della nostra dieta mediterranea, ma è il più salubre e digeribile degli oli vegetali.

Olio di oliva: grasso buono monoinsaturo

Pensi di conoscerlo? L’olio è un grasso e su questo non c’è alcun dubbio. Ma i grassi sono sostanze nutritive indispensabili per l’uomo. Difatti svolgono un ruolo importantissimo nell’alimentazione: hanno una funzione energetica e calorica. Non tutti i grassi sono uguali e una netta differenza è costituita dalle essere saturi, monoinsaturi e polinsaturi. Quelli vantaggiosi per la salute sono in monoinsaturi presenti anche nell’olio di oliva, in sostituzione ai saturi (olio di cocco e di palma) e polinsaturi (olio di semi). Di fatto quindi è un grasso alimentare dal buon sapore che agevola il consumo di altri alimenti.

Il suo valore nutritivo e benefici che apporta la salute sono stati ampiamente dimostrati dal mondo scientifico. L’olio extravergine d’oliva è l’unico olio vegetale che può essere consumato direttamente (hai mai provato a fare una bruschetta con pane e olio di oliva? Prova poi quella con olio di semi o di palma!). Inoltre contiene la vitamina A,E,D e K liposolubili e facilita l’assorbimento delle stesse presenti negli alimenti betacarotene e altri antiossidanti.

E’ pur vero che parlando di grasso bisogna parlare di calorie, 9 kcal per grammo, ed è anche dimostrato che consumandolo quotidianamente (circa 60 grammi) aiuta a vivere meglio senza portare eccesso di peso.

Olio di oliva per la salute

Vediamo qualche notizia medica sull’olio.

L’olio di oliva è utile per tutto il nostro organismo: l’apparato circolatorio, l’apparato digerente, per la pelle, il sistema endocrino e per il sistema osseo. Efficace nella prevenzione di tumori, nell’alimentazione infantile e con gli antiossidanti che ha, aiuta a prevenire i sintomi dell’invecchiamento, regola il livello di colesterolo nel sangue e protegge le arterie. Non irrita l’intestino, favorisce il movimento della colecisti e proviene la formazione di calcoli biliari.

In ultima analisi, ma non la meno importante, ricordiamo che olio extravergine oliva resiste alle alte temperature più degli altri oli specialmente nella frittura, in quanto favorisce la formazione di una crosta superficiale che impedisce un ulteriore penetrazione dell’olio rendendo gli alimenti croccanti e con minor contenuto di grasso

Vuoi sentire il profumo dell'olio fresco appena franto?

Per sentire l'intenso profumo di fresco. Sempre.
Olio Cristofaro: presente nella guida internazionale FLOS OLEI 2018. Classificato come uno dei migliori extravergine nel mondo

Altri articoli che ti potrebbero interessare

I polifenoli: cosa sono e quali benefici apportano? I polifenoli sono sostanze antiossidanti in grado di garantire una vera e propria azione terapeutica: si trovano nell'olio, nel vino e in altri alimen...
L’olio di oliva: elemento fondamentale per combattere l’aterosclerosi L'aterosclerosi è una delle malattie più diffuse nei paesi industrializzati, nei quali rappresenta la principale causa di morte. Il rischio di ammalar...
L’olio di oliva nella dieta mediterranea e gli effetti benefici La dieta mediterranea, conosciuta per i suoi positivi effetti sulla salute, deve questo merito soprattutto all'uso dell'olio di oliva come grasso di u...
L’olio extravergine di oliva fa bene al colesterolo? L’olio extravergine è un rimedio naturale contro il colesterolo cattivo, causa di malattie cardiovascolari come ictus e infarto. Molti studi hanno dim...
Abitudini alimentari e dieta mediterranea La Dieta Mediterranea, con decisione unanime delle componenti, è entrata da qualche anno (2008) nel patrimonio culturale immateriale dell'Unesco. Una ...
1 commento
  1. umberto
    umberto dice:

    non ho ancora capito se l’olio di oliva riduce o aumenta i trigliceridi nel sangue…il fatto che l’olio è composto al 98% da trigliceridi dovrebbe incrementare i valori dei trigliceridi nel sangue….e quindi nonva bene…o no?

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *