Olive marinate per un antipasto sfizioso e genuino

La ricetta delle olive nere marinate è una specialità culinaria italiana che porta in tavola la genuinità, il sapore e tradizione di un prodotto tipico del nostro territorio. Un prodotto, come l’oliva, che marinata è in grado di creare degli sfiziosi antipasti o contorni da servire a tavola e gustare insieme agli amici. Ecco la ricetta!

Ricetta Olive Nere Marinate

Realizzare le olive marinate è davvero molto semplice. Una conserva che arricchisce la vasta gamma di conserve della tradizione gastronomica italiana. Ingredienti che insieme creano profumi e sapori delicati ma decisi che mettono in risalto un prodotto come quello delle olive pugliesi.

Ingredienti

  • 500gr di olive
  • 4 spicchi di aglio
  • 1 limone o 1 arancia
  • Olio Extravergine di Oliva
  • Timo q.b.
  • Finocchietto selvatico q.b.
  • Pepe q.b.
  • 2 peperoncini freschi
  • Sale grosso

Procedimento

  1. Selezionare le olive migliori e lavarle sotto acqua corrente così da eliminare ogni eventuale traccia di terriccio od impurità
  2. Lasciarle asciugare su un panno per qualche minuto
  3. Nel mentre tagliuzzare il finocchietto selvatico, l’aglio e la scorza di un limone/arancia
  4. Dopo aver sterilizzato dei barattoli di vetro, versare un primo strato di sale grosso (un pizzico), poi uno strato di olive e infine uno strato di spezie preparate precedentemente
  5. Ricoprire il barattolo con dell’Olio Evo e richiudere il vasetto
  6. Lasciarle riposare per qualche giorno per poi iniziare a scuotere i vasetti 1 volta al giorno così che le olive si mescolino con gli altri ingredienti
  7. Dopo circa un mese, le olive marinate sono pronte per essere servite come antipasto o contorno, per arricchire primi piatti a base di sugo, per farcire focacce o pizza

Realizza anche tu le Olive Nere Marinate e raccontaci la tua esperienza!

A cura di Anna Angeloro.
Appassionata di scrittura, laureata in lettere e beni culturali.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *