Ecco 6 passaggi per Aromatizzare l’Olio di Oliva

L’olio di oliva può essere aromatizzato e permette di aggiungere un tocco in più a tutte le pietanze. Usato in cottura o solo per condire a crudo qualsiasi pietanza, l’olio di oliva aromatizzato è un prodotto sfizioso per tutti i palati.
Aromatizzare l’olio in casa è un processo semplice, basta rispettare le norme di igiene di conservazione. Seguiamo insieme questi 6 passaggi!

Procedura per aromatizzare l’olio Evo

    1. Scegliere una bottiglia adatta
      Bottiglia con chiusura ermetica: meglio il tappo di sughero per evitare l’arrugginimento del tappo in metallo.
      Lavare la bottiglia con acqua e sapone e lasciarle asciugare
    2. Decidere quali erbe usare per aromatizzare l’olio di oliva
      In base all’uso che si vuole fare dell’olio, scegliere le erbe giuste, come timo, rosmarino, basilico, salvia e origano
      Le erbe aromatiche devo essere essiccate per evitare la proliferazione di batteri nell’olio
      È possibile combinare anche più sapori
    3. Lavare e asciugare le erbe aromatiche
      Le erbe aromatiche possono essere essiccate al sole oppure predisporle su una teglia e cuocerle in forno a temperature basse
    4. Miscelare erbe aromatiche e olio di oliva
      Versare l’olio di oliva all’interno delle bottiglie che contengono già le erbe aromatiche scelte
      Per aromatizzare l’olio più velocemente è possibile scaldare la miscela in una pentola, è possibile filtrare l’olio prima di versarlo nella bottiglia
    5. Chiudere ermeticamente la bottiglia e lasciare il composto in un luogo freddo per una settimana
      Più tempo resta più l’olio di oliva assorbirà il sapore delle erbe
      Il luogo adatto per la conservazione è il frigo. Dopo una settimana circa è pronto per l’uso
    6. Adesso puoi condire qualunque tipo di piatto
      dal pesce alla carne, dalle insalate alle verdure. Alle grigliate più fantasiose con i tuoi amici.

Gli odori più usati per aromatizzare l’olio di oliva

Gli oli aromatizzati sono molto semplici da preparare in casa. Si possono usare ortaggi come l’aglio e il peperoncino o semplici spezie come rosmarino, basilico e salvia.
Ecco le ricette più famose e semplici da preparare:

  • Olio aromatizzato all’aglio: per 500 ml di olio Evo si utilizzano 7 spicchi di aglio. Si usa per assaporare le bruschette, su pasta e pizza, insalate e numerosi altri piatti.
  • Olio aromatizzato al basilico: con 1 litro di olio Evo si utilizzano 10 foglie di basilico. La miscela deve conservare per 3 settimane circa.
  • Olio aromatizzato alla menta: 1 litro di olio Evo, 2 spicchi di aglio, 20 gr di menta e 20 gr di basilico. Può essere usato già nell’immediato.
  • Olio aromatizzato al peperoncino: 250 ml di olio Evo, 2 peperoncino e 1 rametto di rosmarino. Col passare del tempo l’olio di oliva acquisirà più piccantezza.

E tu? Sei pronto per condire i tuoi piatti con l’olio aromatico che preferisci?

 

A cura di Anna Angeloro.
Appassionata di scrittura, laureata in lettere e beni culturali.

Altri articoli che ti potrebbero interessare

Olio Evo nella dieta Vegana: come e quanto assumerne! Tutti ci siamo sempre chiesti di cosa è composta la dieta di un vegano. Cosa scartare o cosa mantenere in un semplicissimo piatto di pasta, di insalat...
Ricetta della maionese all’olio di oliva La maionese è una salsa molto versatile e può essere utilizzata per arricchire e insaporire qualsiasi piatto, dal pesce, crostacei, agli antipasti, co...
Come preparare l’olio aromatizzato con il Bimby Scopri come preparare l'olio aromatizzato in modo semplice e veloce con l'aiuto del Bimby. Bastano pochi ingredienti per avere qualcosa di veramente u...
Giardiniera Pugliese sott’olio: tra prodotti della terra ed Olio Evo Una delle ricette che farà gola a chi deciderà di realizzarla è proprio la Giardiniera Pugliese sott'olio. Ogni ricetta porta con se consigli, aggiunt...
Vuoi preparare la pasta frolla all’olio di oliva: ecco la ricetta! La pasta frolla all'olio di oliva è una base che consente la preparazione di diverse pietanze, tra le quali: crostate, biscotti, tartarelle, tortini, ...
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *