Funghi Pleurotus sott’Olio fatti in casa.

Perché accontentarci di acquistare dei comunissimi funghi sott’olio in un supermercato quando possiamo realizzarli in casa? I funghi Pleurotus sott’olio sono ottimi per essere usati come contorno, antipasto e aperitivo. Vediamo come realizzarli.

Funghi Pleurotus: caratteristiche e proprietà

I funghi Pleurotus sono detti anche “geloni”, “funghi ostrica”, “orecchioni” questo perché la loro forma è proprio quella di un cappello che li rende riconoscibili ed inconfondibilmente simili al guscio di un’ostrica.
Crescono generalmente su ceppi ormai morti o vecchi, su tronchi vivi di alberi come gelsi, querce, pioppi. Sono caratterizzati da un gambo bianco e abbastanza tozzo, da un cappello di colore scuro (tendente al bruno).
Sono presenti in diverse zone dell’Italia ma acquistabil un po’ ovunque.

Importante è il ruolo che svolgono e le proprietà che li contraddistinguono:

  • Proprietà antinfiammatorie
  • Proprietà antiossidanti
  • Proprietà ipocolesterolemizzanti
  • Proprietà che stimolano il sistema immunitario

Sono consigliati a tutti quelli che praticano una dieta ipocalorica perché contengono pochissime calorie e grassi. Sono molto ricchi di minerali come calcio, fosforo e ferro, ricchi anche di vitamina B1, B2 e acido folico.
Essendo molto versatili, diverse sono le modalità di uso in cucina: primi, secondi a base di carne e pesce, antipasti, aperitivi e contorni. Vediamo allora la ricetta che ci permetterà di conservare al meglio con dell’ottimo Olio Extravergine di Oliva, i funghi pleurotus.

Ricetta dei Funghi Pleurotus sott’Olio

Ingredienti

  • 300 gr di funghi pleurotus
  • 1 litro d’acqua
  • 1/2 litro di aceto
  • 3 foglie di alloro
  • 1 spicchio di aglio
  • pepe nero in grani a piacere
  • olio d’oliva q.b.

Procedimento

  1. In una ciotola ricoperta di olio, immergere uno spicchio di aglio, una foglia di alloro e dei grani di pepe
  2. In una pentola abbastanza capiente portare l’acqua ad ebollizione con l’aceto e due foglie di alloro
  3. Appena l’acqua raggiunge il bollore necessario, eliminare le foglie di alloro e aggiungere i funghi dopo averli lavati e tagliati a pezzettoni
  4. I funghi dovranno bollire per 20 minuti circa
  5. Passato il tempo necessario, scolarli ed asciugarli con un panno
  6. Sterilizzare ed asciugare un vasetto di vetro, inserire i funghi a strati alternandoli con il composto di olio, alloro e pepe preparato precedentemente
  7. Con l’aiuto di un cucchiaio esercitare una pressione sui funghi per ogni strato
  8. Ricoprire il vasetto di Olio Evo
  9. Riporre il vasetto nella parte più fredda del frigorifero e conservarli per 2 mesi circa

Ricetta con Bimby per Funghi Pleurotus Sott’Olio

Ingredienti

  • 500 gr di funghi pleurotus
  • 1 cucchiaino di sale
  • 50 gr di aceto di vino bianco
  • 2 spicchi di aglio
  • Peperoncini piccanti q.b.
  • Origano q.b.
  • Olio Extravergine di oliva q.b.

Procedimento

  1. Pulire i funghi e tagliarli a piacere
  2. Lavarli con cura ed inserirli nel boccale del bimby con sale e aceto, cuocere per 10min a 100° in modalità antiorario soft senza misurino
  3. Se l’acqua dei funghi non è completamente assorbita, eliminarla
  4. Prelevare i funghi e lasciarli raffreddare su un panno pulito
  5. Inserirli in vasetti sterilizzati posizionando i vari ingredienti a strati per poi riempirli completamente di Olio Evo e richiuderli bene.
  6. I tempi di conservazioni sono quelli indicati nella precedente ricetta

Ecco una ricetta sfiziosa per deliziare i nostri palati accompagnando piatti come antipasti, aperitivi e contorni. Taralli, tramezzino, pomodori secchi, prodotti della terre che si accostano benissimo a questa delizia.

Realizza anche tu i Funghi Pleurotus Sott’Olio e raccontaci la tua esperienza!

A cura di Anna Angeloro.
Appassionata di scrittura, laureata in lettere e beni culturali.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *