L’olio di oliva contro la psoriasi

olio di oliva per la cura della psoriasi
Mangia sano. Prenota l'olio nuovo 2018 in frantoio

PRENOTA ORA

Nessun pagamento anticipato, prezzo bloccato e spedizione GRATIS!
Olio Pugliese confezionato in frantoio. Per sentire l'intenso profumo di fresco. Sempre.

Tra le numerose proprietà che caratterizzano l’olio di oliva e che lo rendono un prodotto in grado di apportare notevoli benefici alla salute dell’organismo, va annoverata anche la sua capacità di lenire gli effetti della psoriasi.

Psoriasi di entità moderata o lieve

L’olio di oliva è un eccellente rimedio per contrastare la psoriasi: una sua applicazione costante e ripetuta nel tempo permette di alleviare le classiche macchie sulla pelle che contraddistinguono questa malattia, almeno nei casi in cui essa è di entità moderata o lieve (cioè, in nove persone su dieci tra quelle che ne sono colpite). Questa peculiarità riveste un ruolo molto importante soprattutto in considerazione del fatto che la maggior parte delle terapie a cui si ricorre per la cura di tale patologia presenta degli effetti collaterali più o meno fastidiosi. Insomma, in genere le terapie più “strong” vengono adottate unicamente per curare le situazioni più gravi, in cui comunque vale la pena di sopportare effetti collaterali poco piacevoli, ma per le situazioni di psoriasi moderata o lieve non ci sono medicinali a disposizione.

Ecco spiegato il motivo per il quale, in circostanze del genere, ci si può avvalere dei benefici offerti dall’olio di oliva, che diversi studi scientifici effettuati negli ultimi anni considerano un prodotto ideale per la lotta alla psoriasi. Un ricercatore giapponese, il dottor Fujio Numano, pochi anni fa ha avuto modo di verificare, nel corso di un’indagine finalizzata ad accertare gli effetti dell’olio di oliva sulla salute del cuore, che il prodotto favorisce un miglioramento della condizione della psoriasi a placche, con una riduzione dei quattro quinti delle placche nel giro di un paio di mesi.

I biofenoli e le proprietà anti-infiammatorie

Naturalmente la scoperta del dottor Numano è stata, in seguito, messa alla prova con uno studio clinico più ampio, che ha coinvolto un numero consistente di pazienti colpiti da diverse malattie e infiammazioni della pelle, tra cui – appunto – la psoriasi. In tutti i soggetti sono stati sufficienti pochi mesi di trattamento per assistere a notevoli miglioramenti. Il merito dell’olio di oliva è quello di contenere i biofenoli, che inibiscono dei processi metabolici e con le loro proprietà anti-infiammatorie amplificano la risposta dell’organismo umano alle infiammazioni.

La salute della pelle, dunque, può essere migliorata con le caratteristiche emollienti dell’olio di oliva, non a caso impiegato da millenni nel settore della cosmesi naturale e oggi annoverato anche tra i prodotti più indicati per attenuare le sgradevoli macchie che si presentano sulla pelle di chi è affetto da psoriasi.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla newsletters

Altri articoli che ti potrebbero interessare

Olio di Oliva, rimedio utile alla Dermatite Seborroica La dermatite seborroica è una malattia cronica e se a volte può sembrare che scompaia, ci sono periodi in cui aumenta e non riusciamo a fermarla. Ansi...
Sapevi che l’olio d’oliva è un rimedio naturale per problemi intimi? Le proprietà emollienti e lenitive dell'olio di oliva sono note, ma lo sono meno le sue proprietà lubrificanti. Già dall'antica grecia veniva utilizza...
L’olio di Oliva: alimento essenziale per cani e gatti L'olio extravergine d'oliva è un alimento prezioso ed utilissimo anche per gli animali; nel giro di poche settimane, infatti, l'inserimento dell'olio ...
Crosta lattea nei neonati: quale olio usare per la rimozione? Il suo primo vagito segna l’ingresso nel mondo, tutto comincia così con una serie di incredibili emozioni! Un grande viaggio nel quale una mamma, un p...
Cos’è l’acido oleico dell’olio extravergine di oliva? L’olio di oliva, consumato fin dal 4000 a. C, dalle popolazioni mediterranee come cibo, come farmaco e come cosmetico, è stato oggetto di numerosi st...
1 commento

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *