Olio extravergine d'oliva nutraceutico

Più lo studiano, lo analizzano e lo esaminano e più l’Olio Evo si rivela un elisir di lunga vita. L’olio extravergine d’oliva non è solo il principe dei condimenti è il re della Dieta Mediterranea. Il nostro preziosissimo Oro Giallo, capace di dare semplicità a un piatto elaborato. Ma è anche e soprattutto ricco di componenti preziosi per la nostra salute.
Scopriamo quali!

Nutraceutico: a tavola in salute!

Qualsiasi alimento ricco di proprietà nutrizionali e curative viene definito “nutraceutico” cioè alimento salutare, in quanto si identifica sia per l’alta digeribilità e l’ipoallergenicità, sia per le proprietà curative di principi attivi naturali estratti da piante, nonché di attestata e affermata efficacia.

L’Olio di Oliva rappresenta uno degli alimenti più antichi la cui preparazione consiste nella semplice spremitura del frutto della pianta.
In questo ultimo secolo all’olio di oliva sono state attribuite un numero crescente di di eccezionali proprietà nutritive, accompagnate dall’alta digeribilità e dalla accertata proprietà salutistica.

L’olio extravergine di oliva è l’unico che si ottiene tramite una semplicissima spremuta a freddo del frutto, senza uso di solventi chimici.
Il termine “nutraceutico”, fusione di nutrizione e farmaceutica, fu introdotto nel 1989 dal medico italo-americano Stephen De Felice.
L’Olio Evo stato definito il primo nutraceutico naturale nella storia dell’uomo. Quindi fa benissimo alla nostra salute!

La penisola italiana conta oltre 500 varietà di olive, il 42% del patrimonio mondiale.
Il centro sud Italia ha la concentrazione maggiore di cultivar ad alto contenuto di vitamina E e polifenoli.
Uno degli alimenti ricchi di queste proprietà è l’olio extravergine d’oliva esso è stato definito il primo nutraceutico naturale nella storia dell’uomo.

L’olio nutraceutico e i suoi benefici

    • Ricco di acidi grassi monoinsaturi (acido oleico), aumenta la fluidità del sangue e riduce il colesterolo cattivo a favore di quello buono;
    • Ricco di squalene, una sostanza che eccede nell’olio d’oliva (ancor più nel fegato dello squalo, da qui il nome) risulta efficace nel contrastare i tumori della pelle.
    • Procura le vitamine liposolubili: la vitamina A necessaria per il differenziamento cellulare, la vitamina D che con la vitamina K assicura la formazione delle ossa, la vitamina E che è un potente antiossidante ed esercita un’attività protettiva sulle malattie neoplastiche;
    • Raccomandato nella gravidanza perché stimola la mineralizzazione delle ossa e previene rischi emorragici del bambino;
    • Ricco di Oleuropeina, sostanza con notevoli funzioni antiossidanti in grado di proteggere le arterie, abbassare la pressione arteriosa e ridurre il processo aterosclerotico;
    • Ricco di Ibuprofene che invece ha proprietà antinfiammatorie è un principio attivo di tanti farmaci contro il mal di testa e altri dolori;
    • Contiene tanti omega 3 e 6, grassi insaturi molto preziosi per il benessere dell’organismo, diversi studi hanno infatti dimostrato che sono utilissimi per lo sviluppo del bambino ancora all’interno della pancia della mamma;
    • Particolarmente indicato nell’alimentazione dei bambini per la sua composizione acidica che lo rende molto simile alla composizione del grasso del latte materno;
    • Indicato sia per la facile digeribilità grazie alla stimolazione delle secrezioni gastronomiche preparando l’organismo ad una migliore digestione, sia per un migliore assorbimento delle vitamine liposolubili e di conseguenza, un migliore assorbimento del calcio;
    • Protegge le mucose dello stomaco;
    • Contro le rughe, infatti ha un effetto rigenerante sulla pelle;
    • Indispensabile per la prevenzione di malattie degenerative;
    • Una fonte di energia, per la crescita;
    • Modesta azione preventiva sull’insorgenza della trombosi.

Le quantità minime che l’olio nutraceutico deve avere è regolamentato in base al Reg. UE 432/2012.

Per l’olio evo nutraceutico le sostanze benefiche sono:

  • Polifenolicontribuiscono alla protezione dei lipidi ematici dallo stress ossidativo
  • Vitamina E “alfa tocoferolo”: che protegge le cellule del corpo dal danno ossidativo

Entrambi antiossidanti in quanto ci proteggono dai radicali liberi responsabili delle neoplasie.

Per avere effetti nutraceutici l’olio deve contenere più di

  • 250 mg/kg di Polifenoli: l’effetto benefico si ottiene con l’assunzione giornaliera di 20 g di olio d’oliva
  • 80 mg/kg di Vitamina E: minimo il 15% della dose raccomandata giornaliera (10 mg in base alla Direttiva 90/496/CEE).

E’ stato ormai largamente dimostrato che i rischi di ammalarsi di tumore dipendono oltre che da fattori genetici anche da fattori ambientali ed alimentari. Circa il 34% delle neoplasie è determinato da fattori alimentari.
Un’olio nutraceutico dovrà essere generalmente amaro-piccante.

 

Lasciate che il cibo sia la vostra medicina e la vostra medicina sia il cibo. (Ippocrate)

 

A cura di Anna Angeloro.
Appassionata di scrittura, laureata in lettere e beni culturali.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *