Valori nutrizionali dell'olio di oliva

Quali sono i valori nutrizionali dell’olio di oliva?

Da qualche anno a questa parte non si fa che parlare di diete sane ed equilibrate al punto che oggi sono moltissimi i consumatori attenti ai valori nutrizionali dei prodotti che consumano.
Moda o vera rivoluzione? Non saremo noi a stabilirlo, oggi però abbiamo deciso di fornirti tutte le informazioni necessarie riguardo i valori nutrizionali e la composizione di questo preziosissimo prodotto.

Vuoi sentire il profumo dell'olio fresco appena franto?

OLIO CRISTOFARO: confezionato in frantoio per sentire l'intenso profumo di fresco. Sempre.

Valori nutrizionali dell’olio extravergine

L’olio extravergine di oliva è un prodotto che non può mancare nella dieta sia di grandi che piccini. Si tratta di un alimento fondamentale per il nostro organismo, ideale anche nella fase di svezzamento dei neonati.
I grassi infatti sono indispensabili per il nostro organismo non solo come fonte energetica, ma anche per il loro ruolo strutturale nelle membrane, sostiene Publio Viola, Presidente Sezione Medico Nutrizionale Accademia Nazionale dell’Olivo e dell’Olio Spoleto.
Sono molti gli studi che hanno dimostrato gli effetti benefici dell’olio extravergine, a partire dalla prevenzione di:

  • malattie cardiovascolari
  • comparsa di alcuni tipi di radicali liberi e quindi cellule tumorali
  • processo di invecchiamento

Tutto questo grazie alla presenza di agenti antiossidanti, che nell’olio extravergine sono riconducibili ai polifenoli, ed in particolare all’idrossitirosolo, all’oleoeuropeina ed ai lignani.

Nell’olio extravergine sono presenti inoltre:

  • vitamina E (α-tocoferolo)
  • alcuni carotenoidi (β-carotene e luteina)
  • squalene, un idrocarburo triterpenico, che protegge la pelle, agendo da filtro dei raggi UVA ed UVB.

Tabella nutrizionale olio extravergine di oliva

I dati presenti nelle seguenti tabelle riassuntive sono stati tratti dal sito del Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria “Crea”.
I valori fanno riferimento a 100 g di prodotto, che corrispondono all’incirca a 7 cucchiai. Ricordiamo che è consigliabile consumare massimo 3-4 cucchiai al giorno di olio extravergine.

tabella valori nutrizionali olio extra vergine

Valori nutrizionali ed etichetta

A partire dal 13 dicembre 2016, secondo il Reg. UE 1169/2011 l’etichetta dell’olio extravergine di oliva deve riportare per legge:

  • valore energetico
  • grassi
  • acidi grassi saturi
  • carboidrati
  • zuccheri
  • proteine
  • sale

Possono comparire anche indicazioni su:

  • acidi grassi monoinsaturi
  • acidi grassi polinsaturi
  • Polioli
  • amido
  • fibre

Nella dichiarazione nutrizionale non sono ammessi altri nutrienti o composti (es. colesterolo) diversi da quelli indicati.

E tu hai già inserito l’olio extravergine nella tua dieta?

A cura di Dajana Mangherini, laureata in scienze della mediazione linguistica per il marketing, la pubblicità e le relazioni pubbliche.

Altri articoli che ti potrebbero interessare

Perché l’olio nuovo pizzica ed è amaro? Chi non è esperto di olio novello tende a scambiare il pizzicore e l'amaro dell'olio nuovo come difetti. Ecco a cosa sono dovute in realtà tali cara...
Meglio olio filtrato o non filtrato? Capita di frequente che sulle etichette dei vari prodotti di olio extra vergine siano riportate delle indicazioni come "olio non filtrato". Si tratta ...
Come conservare l’olio appena spremuto? Chi ama l'olio di oliva e vuole un prodotto di prima qualità sa che la conservazione è molto importante per evitare che il prodotto possa perdere le s...
L’olio extravergine di oliva fa ingrassare? Il tempo passa e il dubbio rimane: in moltissimi credono ancora che l’olio di oliva, specie se crudo, faccia ingrassare. Il National obesity forum e i...
Olio extravergine affiorato: sai cos’è e come viene estratto? L'olio extravergine affiorato è un particolare tipo di olio extravergine molto pregiato. Nel campo degli oli, esso è tra i più preziosi, in quanto è i...
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *